MasterChef, Rachele, Francesco G. e Letizia sono fuori dai giochi. L'intervista

TV Show sky uno
Barbara  Ferrara

Barbara Ferrara

I giudici cambiano le regole del gioco e alzano l’asticella a ogni gara un po' di più: in una sola serata, la nuova Black Mystery Box, un Pressure Test immediato, uno Skill Test a tre livelli e una clamorosa tripla eliminazione: fuori dai giochi Rachele, seguita da Francesco G. e Letizia. La sfida continua giovedì prossimo alle 21.15 su Sky Uno

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Ieri sera, il quarto appuntamento con MasterChef Italia (LO SPECIALE) ha visto in un sol colpo, la nuova Black Mystery Box con i peggiori spediti direttamente a un Pressure Test immediato, il primo Skill Test della stagione giudicato anche da un ospite visionario e innovatore qual è lo chef Davide Scabin. E nella stessa serata, una inaspettata tripla eliminazione: Rachele, Francesco G. e Letizia dicono addio a MasterChef. Li abbiamo intervistati per conoscerli più da vicino, ecco cosa ci hanno raccontato in collegamento da casa via Zoom.

la tripla intervista a Rachele, Francesco G. e Letizia

approfondimento

MasterChef 12, Luciana Battistini esce di scena: 'Torno a fare la nonn


Che esperienza è stata MasterChef?

Rachele: “Dal punto di vista emotivo MasterChef è qualcosa di stupendo, è stata una esperienza molto intensa, seppur breve, sia con i giudici che con tutti gli altri. Tutta la parte emozionale che si vive è super amplificata, ci si sente come dentro una bolla, non saprei neanche dire se è meglio o peggio rispetto a quanto mi aspettassi, perché è qualcosa di incredibile che mi arricchirà per tutta la vita. È dura uscire, prendersi la batosta, vedere dei lati del proprio carattere che non si conoscono, io lavoro nella moda e gestisco lo stress, eppure lì dentro non sono riuscita a gestirlo”.

Letizia: “E’ stata un’esperienza unica e irripetibile, in alcuni momenti è stata uno schiaffo sulla faccia, quando entri in quel mondo, sei necessariamente giudicato e messo alla prova, lo stress è a livelli esagerati, mi sono sentita fuori luogo in molti casi, ieri sera sono stata male perché ero spenta, forse stanca, sono sincera non ho saputo gestire tutto lo stress e la pressione davanti alla telecamere. Mentre conoscere gente nuova, posti stupendi e i giudici è stata la parte più bella, inoltre ho trovato da parte degli autori tanta umanità, mi sentivo a mio agio nei confessionali, era bellissimo. Ho ricevuto tanto affetto. Chapeau!

Francesco: ”Sicuramente entrare da quella porta è stata un’emozione fortissima, per undici anni ho guardato quella la scena in tv. In veste di fotografo sono abituato a mettermi a nudo, ma quello è il mio lavoro e lo so fare, cucinare davanti alle telecamere invece è stressante, ma umanamente il dono più grande di MasterChef sono le persone che incontriamo lì, tutto lo staff oltre ai concorrenti, che come te sono a nudo, in una situazione in cui leghi profondamente!

Con chi hai legato di più e con quale giudice hai sentito maggior feeling?
 

Rachele: “Il giudice con cui ho avuto il maggior feeling è stato Giorgio Locatelli, ho sempre visto quanto credesse in me, fin dall’inizio e fino alla fine, bene anche con Bruno Barbieri e Antonino Cannavacciuolo, ma con lui di più. Rispetto ai concorrenti ho legato con Edo tantissimo, e uscire è stato un dispiacere reciproco, poi ci sono Mattia e Franz, Sara, Lavinia, Nicola…sarebbe un lungo elenco il mio, una persona in assoluto però è Edo. Anche se la cosa bella è che non c’è nessuno più di un altro, si crea un ambiente di sostegno reciproco e di supporto tra noi, unico! Veniamo catapultati in una situazione particolare e seppur ci si conosca poco, è speciale. Tifo per Edo, siamo i due più pazzerelli della Masterclass!”

Letizia: “Il legame più forte è quello con Francesca, l’ho sentita molto vicina a me, abbiamo vissuti di vita molto simili, io non ho mai voluto raccontare di me a MasterChef più di tanto, ma quando non c’erano le telecamere con lei ho stretto un rapporto molto intimo, anche con Silvia, Ivana e Luciana, Francesco e Giuseppe, come diceva Rachele: alla fine tutti sono speciali, e si va d’accordo. Si bisticcia, ma stiamo bene insieme, perché siamo umani e l’imperfezione unisce. Se dovessi dare un nome, è Francesca, ci vogliamo proprio bene. Locatelli mi ha spinto parecchio, mi ha detto che credeva in me anche quando mi ha abbracciato ieri sera, ma tutt’e tre mi hanno incoraggiato, li ho ascoltati, fanno paura dal vivo, ritrovarsi davanti a degli idoli è tanta roba. Così come per Massari, io lo amo, quando l’ho visto entrare avrei voluto abbracciarlo, ma mi sono frenata”.

Francesco: “Io al contrario di Letizia ho temuto il secondo arresto cardiaco quando ho visto Iginio Massari tra noi. Scherzi a parte, per una questione di attrazione gravitazionale, il maggior feeling l’ho avuto sicuramente con Antonino Cannavacciuolo, mentre con i ragazzi ho legato di più con Nicola, Lavinia e Bubu, hanno dai 15 ai 20 anni in meno di me e li ho visti come dei nipoti, ma devo citare anche tutti gli altri. Umanamente un bel capitale. 

Come è cambiata, se è cambiata, la vostra vita dopo MasterChef?  


Letizia:
“Entrando a MasterChef ho capito che la cucina è il posto in cui voglio essere, ma senza pressione, voglio viverla con la pace e la serenità, ho dei progetti, ma ci vogliono tanti soldi, e spero di avere la possibilità di realizzarli, per ora torno a lavorare nel sociale come educatrice, voglio portare il mio concetto di cucina nel mondo della disabilità e dell’infanzia. Il fine per me è sempre l’aiuto, dare una spalla attraverso il cibo, e curarsi anche a livello psicosensoriale si può, il cibo è come l’arte, un mezzo di comunicazione fortissimo, io mi sono curata così. Quando ci si mette a tavola, o davanti a un caffè stiamo bene, è un gesto che accomuna. Vedremo cosa succederà, io continuerò a cucinare e portare avanti i miei progetti..”

Francesco: “Se posso essere critico, secondo me MasterChef non deve  cambiare a tutti i costi la vita, è un importante percorso, ma non è detto che debba stravolgere, io son partito facendo foto in ristoranti, ora vorrei implementare le due cose, nel mio studio ho allestito una cucina dove far venire gli chef a cucinare per fare loro dei servizi. Vediamo quel che sarà nel futuro, intanto magari farò meno matrimoni”.

Rachele: “Sono abbastanza d’accordo con Franz, io lavoro nella moda, altra mia passione che non mollo, MasterChef è una grande opportunità che cercherò di cogliere al meglio, trovando più soddisfazione in quello che cucino. Sono contenta di continuare a lavorare, e dato che il mondo del lavoro è molto fluido, mi piacerebbe dedicare più tempo alla cucina. Vediamo cosa ci riserverà il destino, io sono positiva di natura, ci metto un po’ a carburare, ma di solito arrivo a destinazione. Bisogna capire quale vogliamo che sia, a me interessa esprimere innanzitutto la mia personalità, e MasterChef dà questa chance.


Il podio dei tre in finale? 
 

Rachele: “Edo, Mattia e Nicola”.

Letizia: “Bubu, Nicola e Hue, anche se sinceramente avrei visto bene Luciana che è stata eliminata per prima, faccio finta che ci sia, la voglio in finale”.

Francesco: “Bubu, Nicola e Mattia”.


Spettacolo: Per te