4 Ristoranti Pantelleria, vince la Trattoria Pantesca Runcune di Eva. L'intervista

TV Show

Barbara Ferrara

A conquistare il titolo nel corso della quarta puntata è Eva, la sua Trattoria Pantesca Runcune è il Miglior ristorante di cucina pantesca. Il viaggio di 4 Ristoranti prosegue con i nuovi episodi tutte le domeniche su Sky Uno alle 21.15

Dopo la tappa tra i bricchi dell’astigiano che ha visto trionfare Manuela e la sua "Enoteca Gastronomica Civico 15", e quella di Siena in cui Niccolò ha portato la sua Taverna del Capitano sul gradino più alto del podio (INTERVISTA), è la volta di Eva, volto del suo ristorante di famiglia che sbaraglia la concorrenza degli agguerriti rivali. La sua Trattoria Pantesca Runcune è il Miglior ristorante di cucina pantesca.

In attesa di scoprire dove ci ritroveremo nel quinto appuntamento (LO SPECIALE 4 RISTORANTI), ecco cosa ci ha raccontato di questa sua straordinaria avventura, la vincitrice Eva.

l'intervista alla vincitrice

approfondimento

4 Ristoranti, vince l'Enoteca gastronomica Civico 15 di Manuela

Com’è stato raccontarsi davanti alle telecamere?

Non nego che inizialmente l’idea di raccontare davanti alle telecamere ha riscosso pareri contrastanti tra noi quattro fratelli e i miei genitori; avevamo forti dubbi sul fatto che una famiglia semplice come la nostra che propone piatti caserecci e genuini potesse essere all’altezza di una trasmissione di questa portata. Poi dopo una bella ventata di coraggio e di Scirocco che a Pantelleria non manca mai, abbiamo deciso di partecipare, perché alla fine sarebbe venuta fuori la nostra vera natura: una famiglia instancabile, anche incasinata ma unita e decisa a portare avanti una cucina tipica e autentica che si stava ormai perdendo. 

C’è stato un momento in cui avete temuto di non farcela o siete sempre stati sicuri di vincere?

I miei non ci credevano, erano diciamo rassegnati al fatto che una cosa così grande non poteva capitare proprio a loro. Io invece me la sono vissuta, con tutte le ansie del caso perché si sa che nella ristorazione il pericolo è sempre dietro l’angolo e mi sono detta giochiamocela, facciamo il nostro lavoro come ogni giorno facciamo. Onestamente non sapevo se aggrapparmi alla famosa frase “che vinca il migliore” o essere invece più scaramantica e farne quindi un discorso di fato.


Una perfezionista come te, quali errori non tollera in cucina e nel servizio ai clienti?

Una perfezionista come me in cucina non tollera la mancanza di pulizia (sono maniacale a riguardo), e la qualità e la freschezza dei prodotti deve essere al top, nel servizio invece non tollero un comportamento svogliato e poco rispettoso del cliente. Allo stesso modo dai miei clienti aspetto lo stesso rispetto nei confronti dei camerieri, che ti posso garantire non è per niente scontato.  
 

La cucina è gestita da tua madre e da tua sorella, è impegnativo lavorare in famiglia?

Rispondo con esempio che rappresenta a pieno titolo la nostra realtà lavorativa di famiglia

mia madre prepara un sugo e a cottura finita mia sorella Giusy lo assaggia e commenta che è poco salato, la parola passa a mio fratello Antonio per il quale la cottura è indietro, si accoda l’altra mia sorella Francesca per dire che secondo lei può andare. E’ il turno di mio padre Michele che promuove il sugo, a questo punto chiudo il cerchio concludendo che non è venuto bene come la scorsa volta. Facile, no?

 

Come portate avanti la tradizione della vostra isola?

Principalmente grazie al fatto che a cucinare è mia mamma, una vera pantesca, che avendo perso sua madre in giovanissima età ha dovuto rimboccarsi le maniche e ha vissuto ascoltando i consigli delle zie e delle signore di un tempo, è così ha scoperto e fatto sue tutte le ricette antiche dell’isola. Insieme a mia sorella, quotidianamente riproducono l’autentica cucina rispettando la stagionalità e privilegiando per quanto possibile le materie prime che l’isola offre.

 

Il vostro cavallo di battaglia?

Da dove comincio? Senza dubbio il coniglio alla pantesca, il cous cous di pesce e verdure, le polpette di parmigiana su salsa di pomodoro fresco, ma anche il pesce fresco cotto al barbecue dalle sapienti mani del mio papà e il nostro dolce della casa chiamato “Runcune" preparato invece dalle pazienti mani della mia zia.

Che effetto fa essere il Miglior ristorante di cucina pantesca?

Certamente siamo molto lusingati e inizialmente increduli, mi verrebbe da dire che tutti gli innumerevoli sacrifici dei miei genitori per creare a noi figli un futuro, sono stati ripagati. Ora quindi, ancor di più, ci impegneremo nel non deludere i nostri adorati clienti.

Per sei mesi all’anno vivi tra Bergamo: qual è il piatto che ami di più di quelle zone?

Nelle mie vene scorre il lattosio e trovando nella provincia di Bergamo direi innumerevoli quantità di formaggi, adoro ogni tipologia, come primo piatto gli Scarpinoc e il cous cous con il formaggio fuso…ah no, quella era la polenta…


Se 4 Ristoranti fosse un piatto, che piatto sarebbe?

Per me sicuramente sarebbe un dessert, un Bacio Pantesco ad esempio, perché sia lo staff che i miei colleghi sono stati proprio come questo dolce tipico dell'isola, croccante fuori e fresco all’interno, con un spolveratina finale di zucchero a vero.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.