4 Ristoranti: Alessandro Borghese e i migliori ristoranti del Cilento

TV Show sky uno

La nona puntata di 4 Ristoranti porta Alessandro Borghese in Cilento per eleggere il miglior ristorante con azienda agricola, Podere Rega di Tiziana. L'ultimo appuntamento è giovedì alle 21.15 su Sky Uno (canale 108) e su digitale terrestre al canale 455

Luminosa e ricca di colori la terra del Cilento è la nona tappa dello Chef giramondo. In questa puntata Alessandro Borghese ha avuto come obiettivo quello di eleggere il miglior ristorante con azienda agricola, nella terra dove le materie prime coltivate e prodotte dai ristoratori arrivano direttamente nei loro piatti. Ortaggi, formaggi, insaccati, grano, olio, vino, spezie sono alcuni dei prodotti che Vincenzo, Tiziana, Alessia e Angelo hanno proposto sulle loro tavole per aggiudicarsi il titolo tanto ambito.

Zio Cristoforo

Alessia insieme al marito Stefano gestisce l’azienda agricola e il ristorante Zio Cristoforo. Sala e accoglienza sono una prerogativa di Alessia che ce la mette tutta per far sentire a casa i suoi clienti. Al giro d’ispezione i ristoratori restano perplessi per la scelta del colore blu nella sala, una nuance che ricorda molto il mare e poco la terra. Dopo un primo giro di antipasti a buffet gli ospiti ordinano alla padrona di casa: coniglio alla cilentana, raviolo ripieno con ricotta di bufala e asparagi, pappardelle verdi e capretto al forno. Dal primo all’ultimo, ogni piatto per i ristoratori è una piacevole sorpresa tanto da rievocare emozioni vissute. La genuinità dei prodotti offerti e i sapori tradizionali dei piatti hanno colpito positivamente gli avversari che al momento dei voti assegnano: 5 al servizio per Tiziana, 8 al servizio e 10 al menu per Angelo e 8 al menu per Vincenzo. Alessia con il suo Zio Cristoforo totalizzano 90 punti.

La fattoria del Cilento

Angelo è il proprietario e fattore dell’azienda agricola La fattoria del Cilento. Lavorare la terra per lui vuol dire avere tante soddisfazioni e un appagato senso di libertà. In cucina c’è sua mamma, donna tutto fare e vero motore dell’azienda, che prepara piatti unici. La loro punta di diamante? Sicuramente gli antipasti. L’atmosfera rustica del locale colpisce gli ospiti che preso posto a tavola ordinano: antipasto misto alla celentana, ravioli farciti con crema di patate e provola, petto di pollo bruschettato al limone, polpette dei poveri e spezzatino. La classica cucina della mamma buona e di sostanza e il servizio un po’ “alla buona” fanno totalizzare a La fattoria del Cilento 79 punti. Colpiti in particolar modo dalla veracità di Angelo i ristoratori assegnano: 6 al servizio per Vincenzo, 7 alla location per Alessia e 6 al menu e al servizio per Tiziana.

La Sfruscià

approfondimento

4 Ristoranti a Milano, l'intervista al vincitore

Vincenzo gestisce insieme alla sua famiglia l’azienda agricola La sfruscià a San Gregorio Magno. Nata nel 1996, l’azienda propone nel suo ristorante prodotti di ottima qualità: dal vino alla pasta, ai salumi e formaggi. L’80% del suo menu è infatti home made grazie al lavoro dietro le quinte della mamma e nonna. Dopo un giro d’ispezione, che si espande fino al regno dei formaggi e salumi, gli ospiti visionano il menu e chiedono: fusillo al ragù contadino di vitello e ricotta salata, cavatielli con zucca e ragù bianco di maiale, tris di brace allo sfruscià e soffritto di maiale con peperoni sott’aceto. Giunti al momento di tirar le somme, gli ospiti mettono nero su bianco il loro giudizio: 5 alla location e 6 al conto per Alessia, 6 al menu per Angelo e 6 al servizio per Tiziana. I salumi appesi a stagionare e la nonnina che si prende cura dell’azienda agricola fanno totalizzare a Vincenzo ben 70 punti.

Podere Rega

Tiziana è la titolare del ristorante Podere Rega che si trova all’interno dell’azienda di famiglia. Si definisce pazza e allo stesso tempo sognatrice per l’impegno che ha costante, insieme a suo marito, nel portare avanti l’azienda agricola. Le delizie che serve nei piatti sono il frutto dell’ ingegno che ha nel trasformare i prodotti della sua terra.  L’esplosiva Tiziana accoglie i suoi ospiti che non vedono l’ora di darsi un’occhiata intorno. Podere Rega, che rispecchia la sua personalità, colpisce positivamente i ristoratori. L’eleganza della location di Tiziana sembra aver incantato tutti che una volta a tavola, ispirati dalla proposta del menu, ordinano: ravioli con carciofo, vitello, tortelli farciti con ricotta di bufala e crema di asparagi e agnello con carciofo di Paestum. All’ultimo giro di taccuini, i ristoratori assegnano: 9 alla location per Angelo, 6 al menu e 5 al conto per Alessia e 7 al servizio per Vincenzo. La versione più chic di azienda agricola di Tiziana le fa ottenere ben 82 punti.

 

IL VOTO FINALE DI ALESSANDRO BORGHESE

 

Al tavolo del confronto le classifiche provvisorie vedono in testa Alessia con 90 punti, segue Tiziana con 82 punti, subito dopo c’è  Angelo con 79 punti e chiude Vincenzo con 70 punti. Svelati i punti di ogni ristoratore, Alessandro Borghese assegna il bonus di 5 punti alla proposta di antipasto servita da Vincenzo che sale a 75 punti rimanendo però all’ultimo posto in classifica.
I voti di Alessandro Borghese ribaltano la classifica, il miglior ristorante con azienda agricola del Cilento è Podere Rega di Tiziana. A lei il premio di cinquemila euro.

Spettacolo: Per te