Alessandro Cattelan compie 40 anni. L'intervista

TV Show sky uno

Barbara Ferrara

Anfitrione dell'unico late night show da prima serata della televisione italiana, Alessandro Cattelan festeggerà i suoi quarant'anni in famiglia e domani a Epcc LIve. Chi sogna di avere come ospite? Michael Jordan, José Mourinho o lo scrittore Emmanuel Carrère

Vent’anni fa il debutto nel mondo delle reti musicali, oggi la consacrazione sul piccolo schermo, Alessandro Cattelan è uno dei conduttori più amati della tv, capace come pochi di essere se stesso ("devi parlare di cose che sai e fare ciò che ti piace fare"), uno che non si è mai lasciato scoraggiare né dalla gavetta, né dalle difficoltà, il classico esempio del ragazzo di provincia che ce l’ha fatta, credendo ai propri sogni e lavorando sodo per realizzarli.

 

Il suo è un intrattenimento sano, intelligente e mai scontato, per questo piace. Dissacrante e rispettoso al tempo stesso, non ne ha mai sbagliata una, e anche in questo momento storico così complicato dall’emergenza coronavirus (LO SPECIALE), dimostra che si può sorridere e provare a ripartire guardando con fiducia al futuro. E’ con questo spirito che tutti i martedì in prima serata su Sky Uno, dal Teatro di via Belli di Milano, accompagnato dagli Street Clerk's, Cattelan ci regala un’ora di leggerezza e buonumore a suon di gag, quiz, monologhi, interviste, videochiamate, giochi e performance di ogni genere.

Non è stato facile rimettere in piedi il programma lavorando da casa, con una squadra ridotta, senza pubblico e rispettando scrupolosamente le misure di sicurezza imposte per la salvaguardia della salute. Le incognite fanno parte del gioco, in diretta non sai mai cosa può succedere, ma vale tutto, il bello è raccogliere la sfida e far girare il vento dalla propria.

 

Oggi il conduttore di Tortona compie quarant’anni e trascorrerà il suo compleanno in famiglia, domani invece lo festeggerà insieme a tutti noi nel corso della sesta puntata di Epcc Live

 

 

Come festeggerai i tuoi primi quarant'anni?

I miei quarant'anni capitano in uno dei periodi meno festeggiabili della storia recente. Lo festeggerò in famiglia e virtualmente martedi sera a #EPCC con chi guarderà da casa. 

 

Se pensi ai tuoi esordi, come sei cambiato?

Ho visto recentemente un filmato dei primissimi tempi di All Music 20 anni fa. Mi è cambiata tanto la voce ma ho proprio notato che l'attitudine è la stessa di adesso e ne sono felice.

 

La colonna sonora di questa quarantena?

Stiamo ascoltando ossessivamente Rocky Roberts. Lo hanno scoperto le mie figlie… “Con tutte le ragazze sono tremendoooooo”.

 

Un libro che hai scoperto o riscoperto?

Ho appena finito di leggere “Le transizioni” di un giovane scrittore kosovaro che parla di un ragazzo albanese e della sua storia gender fluid.

 

La top five delle cose a cui non rinunceresti mai.

Le cinque cose a cui non rinuncerei sono la birra, l'Inter, i libri, la Playstation e l'Inter di nuovo.

 

Il regalo desiderato da sempre e non ancora ricevuto.

La canotta dei Bulls autografata da Michael Jordan.

 

Oltre a Paul McCartney e Vasco Rossi, chi sogni di avere a Epcc?

L'appena citato Michael Jordan, José Mourinho o lo scrittore Emmanuel Carrère.

 

A proposito di ospiti, c’è qualcuno che ti ha “spiazzato”?

Amanda Lear è stata divertentissima e sorprendente.

 

Pronto per X Factor? 

Prontissimo. Servirà una carica doppia rispetto al passato, me ne sto accorgendo con #EPCC ma ci faremo trovare pronti come al solito!

approfondimento

X Factor 2020 #noicisiamo: partecipa anche tu ai casting

Dopo Epcc, Alessandro Cattelan si prepara a #XF2020, un'edizione diversa, la prima ai tempi del coronavirus. 

Spettacolo: Per te