Intervista a Michela di Michela & Paolo, miglior home restaurant di Roma

TV Show sky uno

Barbara Ferrara

La terza puntata di 4 Ristoranti ci ha portato alla scoperta del miglior home restaurant della capitale: Michela & Paolo. Continua a leggere, guarda il video e scopri cosa ci ha raccontato la vincitrice. L'INTERVISTA

Gli home restaurant rappresentano oggi una nuova tendenza nel mondo della ristorazione e nella terza puntata di 4 Ristoranti, Alessandro Borghese ci ha fatto conoscere la realtà della capitale. Roma, da sempre emblema dell’italianità nel mondo, si scopre ricca di suggestioni e capace di offrire una proposta gastronomica moderna senza dimenticare le antiche tradizioni della sua cucina tipica. 

In attesa di scoprire dove ci porterà lo chef più rock del piccolo schermo nella prossima avvincente puntata, abbiamo intervistato la vincitrice per conoscerla più da vicino. Ecco cosa ci ha raccontato Michela

 

Come nasce l’idea di cimentarvi in questo nuovo modo di fare ristorazione?
Nasce dalla voglia di aprire la porta di casa e offrire a ospiti che arrivano un po’ da tutto il mondo, l’esperienza di trascorrere del tempo insieme in una casa nel cuore di Roma e di condividere la nostra cultura, la passione per il cibo, mangiando seduti insieme allo stesso tavolo.

Il vostro cliente ideale?
Sono sempre tutti clienti ideali, perché chi sceglie di vivere un’esperienza così speciale, è già l’ospite ideale. 

Come avete reagito alla chiamata di Alessandro Borghese?
Ci è sembrata subito una bellissima opportunità, conoscevamo il format e la sua grande popolarità.

Che effetto fa essere il miglior home restaurant della capitale?
È stata un’emozione indescrivibile! Il nostro home restaurant è un progetto nuovo e avere questo grande riscontro e vedere che piace così, ci riempie il cuore di gioia! 

Qual è la vostra filosofia di vita?
Essere sempre più umani e innamorati della vita e portare tutto questo a tavola.

Cosa significa per voi sentirsi a casa?
Una sensazione che ti avvolge e ti fa sentire immediatamente a tuo agio. La cura di ogni singolo dettaglio e le sue sfumature, il sapore del cibo, la ricerca della materia prima a km 0, la musica di sottofondo, i colori dei fiori, la tavola apparecchiata con amore, il sorriso di chi ti accoglie. Il ricordo che resta è di aver vissuto una piacevole esperienza in un’atmosfera magica, dove tutti i sensi sono appagati. 

Qual è stata la vostra carta vincente?
Avere la combinazione migliore di tutti gli elementi necessari a un home restaurant.

C’è stato un concorrente che avete temuto di più?
Si, Valentina. Ho concorso con tre bravissime padrone di casa, ognuna con i suoi punti forti, ma lei è stata quella che mi è piaciuta di più.

Se poteste avere a cena un personaggio famoso, chi invitereste?
Sicuramente un musicista, vorrei ospitare Mannarino: trovo sia una bella persona e, perché no, poter suonare e cantare insieme a lui e a un po’ di amici e ospiti a fine cena. 

Cosa portate a casa di questa esperienza?
Sicuramente la voglia di crescere e migliorarsi ancora, aggiungere sempre più qualità e valore a questo mondo degli home restaurant e della sharing economy.

Visto la passione per il flower design, se 4 Ristoranti fosse un fiore, che fiore sarebbe?
Sicuramente un ranuncolo perché ne esistono di mille colori diversi.

 

approfondimento

4 Ristoranti: l'intervista alla vincitrice Corinne

La vincitrice della seconda puntata di 4 RISTORANTI risponde al nome di Corinne Favre, è lei che grazie ai voti di Alessandro Borghese, sbaraglia la concorrenza dei suoi avversari. L'abbiamo intervistata

approfondimento

4 Ristoranti: Zanze XVI è il miglior ristorante di Venezia

Nicola Possagnolo è il vincitore della prima puntata di 4 Ristoranti, il suo Zanze XVI si aggiudica il titolo di Miglior Ristorante sui canali di Venezia. Leggi l'intervista e scopri cosa ci ha raccontato.

Spettacolo: Per te