Family Food Fight, da marzo il nuovo cooking show con Cannavacciuolo e i Bastianich

Inserire immagine

Antonino Cannavacciuolo, Joe Bastianich e sua madre Lidia Bastianich sono i giudici di Family Food Fight , la produzione EndemolShine Italy per Sky, alla sua prima edizione italiana. Cosa ci aspetta? Un'avvincente competizione tra famiglie e le loro tradizioni ai fornelli. A marzo su Sky Uno

Un trio d'eccezione per un programma che vi terrà incollati al piccolo schermo: Antonino Cannavacciuolo, Joe Bastianich e sua madre Lidia Bastianich sono i giudici di Family Food Fight, la produzione EndemolShine Italy per Sky, alla sua prima edizione italiana, che mette in competizione le famiglie e le loro tradizioni ai fornelli. Family Food Fight è un adattamento dell’omonimo format australiano già proposto anche in America. Una gara tra famiglie sulla base di quella che, da sempre, è una delle tradizioni più solide, che si tramanda da generazioni con vera passione: la cucina. Provenienti da diverse zone d’Italia e dunque convinti promotori e appassionati delle rispettive tradizioni culinarie regionali, i nuclei familiari si sfideranno sulle ricette tipiche della propria cucina, quelle tramandate dai nonni ai nipoti, e che fanno riunire la famiglia attorno alla tavola.

I giudici


Antonino Cannavacciuolo e Joe Bastianich e Lidia Bastianich – questi ultimi per la prima volta fianco a fianco come giudici di in uno show culinario. Cosa c’è in palio? Il titolo di Campioni d’Italia di Family Food Fight e un premio finale da 100 mila euro. Un bottino niente male per cui sfidarsi. Antonino Cannavacciuolo, lo Chef del quale anche le celebri pacche sulle spalle hanno il sapore verace del Sud Italia, dichiara: “Senza il pranzo della domenica… non esisterebbe la domenica!” e il suo grande amico Joe Bastianich, artista della ristorazione e amante del buon cibo e del buon vino, confessa che a casa sua “il pasto è sempre stato una cosa sacra. Non potevamo mancare, punto. Anche se avevi finalmente ottenuto un sì dalla più figa della scuola o c’era il concerto che aspettavi da una vita mia madre è sempre stata capace di riunire, ogni giorno, la nostra famiglia a tavola. Oggi so quanto quei momenti hanno significato. Sono parte delle mie radici italiane e sono proprio curioso di vedere cosa succede nelle case di altre famiglie.  Poi essere seduto in TV al fianco di Antonino ma per la prima volta anche di mia madre… sono sicuro, ne vedrete delle belle!”.

E poi c’è lei, la regina della cucina, Lidia Bastianich, scrittrice, imprenditrice, personaggio televisivo ma soprattutto orgogliosa ambasciatrice della cucina italiana nel mondo: “È attorno o seduti a tavola in cucina, che si formano i legami familiari più solidi. Sono quindi molto felice che con mio figlio Joe e il caro amico Antonino Cannavacciuolo potremo osservare e giudicare le dinamiche che si svolgono nelle cucine delle famiglie italiane, frutto di una tradizione millenaria…. Quindi, come dico sempre alla fine del mio programma negli Stati Uniti: “Tutti a tavola a mangiare!”.

La gara

Le squadre che si affronteranno condividono la passione per la buona cucina, l’amore per il cibo e il gusto dello stare insieme a tavola, e si sfidano a colpi di ricette tradizionali italiane per aggiudicarsi il titolo. In una competizione in cui non contano i piatti gourmet o gli “impiattamenti” da ristorante stellato ma fanno la differenza genuinità e passione, e la capacità di portare nel piatto la propria e più autentica tradizione. In ogni puntata i concorrenti si sfideranno in tre prove il cui obiettivo è testare la capacità delle famiglie di esprimere la propria passione per la cucina sia all'interno della loro comfort zone, sia confrontandosi con imprevisti sempre diversi, in una gara culinaria in cui l'unione e le dinamiche familiari sono centrali. Mentre le famiglie in gara saranno impegnate ai fornelli, i giudici ovviamente potranno interagire con loro di persona, ma in più le osserveranno da un monitor in uno spazio dedicato, lasciando loro la possibilità di esprimersi liberamente in cucina e conoscendole molto da vicino, con tutti i loro pregi e difetti.

Lo spirito del programma

"Cibo e famiglia sono due temi universali, ancestrali, anche nell'era moderna rappresentano valori fondamentali che appartengono a tutti noi – dice Antonella d’Errico, Vice President Sky Branded Channels. Per questo abbiamo scelto di dare il via su Sky, insieme a EndemolShine Italy, alla prima edizione italiana di un format come FAMILY FOOD FIGHT, ben più di una sfida in cucina, un racconto delle famiglie, tra contemporaneità e tradizione, delle loro dinamiche, le loro storie, la cultura e il territorio. Giudici perfetti per questa nuova avventura sono Antonino, Joe e Lidia, che la tradizione familiare e la cultura del cibo hanno saputo amarla, raccontarla e renderla un patrimonio da esportare in tutto il mondo". 

Leonardo Pasquinelli, Amministratore Delegato EndemolShine Italy, dichiara: «Dopo “MasterChef” e “Antonino Chef Academy” - altra novità di questa stagione - abbiamo deciso di sperimentare insieme a Sky un nuovo cooking show, genere in cui siamo leader da sempre: FAMILY FOOD FIGHT. In tutto il mondo c’è un forte interesse per i programmi di intrattenimento legati alla cucina. Questo format, infatti, è stato già venduto in nove paesi e ben si adatta all’Italia, dove la cultura culinaria affonda le proprie radici in ogni famiglia e in ogni territorio. FAMILY FOOD FIGHT rende protagonista la cucina di casa, quella che si tramanda di generazione in generazione, capace di raccontare storie e tradizioni diverse. Siamo molto contenti che a giudicare le famiglie siano proprio Antonino, Joe e Lidia, tre eccellenze che racchiudono al meglio lo spirito del programma: passione per la cucina, amore per le tradizioni e valore della famiglia».