The New Pope, lo speciale in esclusiva

Il debutto di The New Pope , il sequel di The Young Pope, l'acclamata serie tv creata e diretta da Paolo Sorrentino, è sempre più vicino. In attesa di venerdì 10 gennaio, ore 21.15 , ovviamente su Sky Atlantic, andiamo a scoprire qualcosa di più su cosa ci aspetta: "SPECIALE THE NEW POPE", GUARDA IL VIDEO. - The New Pope, scopri tutto nello speciale sulla serie

The New Pope, quando e dove vedere la serie tv

The New Pope andrà in onda in prima tv per l'Italia su Sky Atlantic ogni venerdì alle 21.15 a partire dal 10 gennaio 2020. Sarà disponibile anche su Sky On Demand e sarà ovviamente in streaming su NOW TV.

The New Pope, tra azione e introspezione

Io e te dobbiamo parlare ora: a pronunciare queste parole è Lenny Belardo, ed è ovviamente al Signore che si sta rivolgendo. Vedremo questo e altro in The New Pope, una storia, come dice il regista e creatore della serie Paolo sorrentino, che parla di solitudine, anzi, di solitudini. Ma anche di esseri umani che, in quanto tali, sono ben lontani dall'essere perfetti e infallibili. Dopo il finale di The Young Pope, i personaggi, Pio XIII compreso, si troveranno di fronte a nuove sfide, e dovranno fare delle scelte non facili. Tutti si troveranno ad affrontare i lati più oscuri o poco piacevoli di sé stessi, perché solo facendo luce dentro di noi si può aspirare a vivere nella luce dell'Immenso. O qualcosa del genere!

The New Pope o The Dandy Pope?

Il nuovo Papa, Sir John, è un uomo profondamente diverso da Lenny, interiormente ma anche (soprattutto!) esteriormente. Se Belardo è un amante della semplicità in fatto di abbigliamento - fatta eccezione per le vesti da cerimonia, baroccamente ricche, proprio per restituire visivamente l'importanza del Pontefice, che ha un collegamento diretto con l'Altissimo -, Brannox è invece un amante del bel vestire, al punto da poter essere definito un vero e proprio dandy inglese. Sì, insomma, per gli amanti del fashion questa nuova stagione sarà una vera e propria gioia per gli occhi. Prendete appunti!

The New Pope, un cast d'eccezione per dei personaggi eccezionali

John Malkovich nei panni di Sir John Brannox (personaggio che Sorrentino ha costruito basandosi proprio sull'attore statunitense) è la new entry di questa stagione, ma poi ci sono i veterani, attori e personaggi che hanno contribuito a rendere grande la serie: Jude Law (l'inflessibile ma umanissimo Lenny Belardo), Silvio Orlando (il pragmatico Cardinal Voiello), Javier Cámara (l'emotivo Cardinal Gutierrez), Cécile de France (l'astuta Sofia Dubois), Ludivine Sagnier (la devotissima Ester Aubry). In The New Pope scopriremo nuovi lati del loro carattere, e li vedremo in situazioni che li metteranno a dura prova ma che saranno importantissime per definire ulteriormente la loro identità.

The New Pope, uno stile inconfondibile

Creata e diretta dal Maestro Paolo Sorrentino, uno che non ha certamente bisogno di presentazioni, anche The New Pope, così come The Young Pope, è un concentrato della visione e della messa in scena "sorrentiniana." D'altronde, lo stile del regista napoletano è a dir poco inconfondibile, come ben sa chiunque abbia visto almeno un paio delle sue creazioni. Attento al dettaglio e con una visione ben precisa, Sorrentino è un autore che sa cosa vuole, che sa come ottenerlo, e che, soprattutto, è capace di comunicare tanto con il cast tecnico che con quello artistico. E il risultato è, manco a dirlo, sotto i nostri occhi.

The New Pope, il Vaticano a Cinecittà

Come successo per The Young Pope, anche per The New Pope c'è stato un grande lavoro a livello di costruzione delle scenografie. Al di là delle numerose location (tra cui l'Inghilterra, la villa di Sir John per la precisione, e la molto presente Venezia), la vera sfida è stata quella di andare a ricreare a Cinecittà non solo la Cappella Sistina, ma addirittura San Pietro, sfida che le maestranze hanno decisamente vinto, come avremo modo di vedere.

The New Pope, torna Jude Law: le immagini del trailer sul seguito di The Young Pope

The New Pope, cosa dobbiamo aspettarci

Pio XIII è in coma, e il Vaticano rischia di andare alla deriva. A mantenere l'ordine e a far funzionare le cose in mancanza di un pontefice è il Segretario di Stato, il Cardinal Voiello, che dopo una parentesi tanto imprevedibile quanto misteriosa riesce nell'impresa di far salire al soglio pontificio Sir John Brennox, un aristocratico inglese moderato, affascinante e sofisticato che prenderà il nome di Giovanni Paolo III. Dopo le bizzarrie del giovane Papa, quello nuovo sembra semplicemente perfetto, ma in realtà anche lui cela una particolare fragilità e dei segreti. 

Essere il successore del carismatico Pio XIII e prendere il suo posto nel cuore della gente non sarà un'impresa facile, e questo Sir John lo capisce subito. Come se non bastasse, Lenny, sospeso tra la vita e la morte, è diventato un santo, e a venerarlo e idolatrarlo ci sono migliaia e migliaia di fedeli, cosa che non fa altro che alimentare i contrasti tra i già esistenti fondamentalismi. La Chiesa, intanto, si ritrova al centro di alcuni scandali interni che rischiano di stravolgere in maniera irreversibile le alte gerarchie. Come se non bastasse, non mancano le minacce esterne che colpiscono i simboli della cristianità.

Come al solito, però, in Vaticano niente è come sembra, e il Bene e il Male, ammesso e non concesso che riesca a capire cosa o chi siano precisamente, vanno a braccetto incontro alla Storia. La resa dei conti, però, è sempre più vicina, ma per arrivare alla redde rationem bisognerà lasciare che gli eventi facciano il loro corso...