Sharp Objects: alla scoperta delle location e di Wind Gap

Inserire immagine

La miniserie HBO ispirata all’omonimo romanzo del 2006 di Gillian Flynn è ambientata in una piccola cittadina immaginaria del Missouri. In attesa degli ultimi due episodi, in onda lunedì 8 ottobre alle 21.15 su Sky Atlantic, scopriamo i luoghi che fanno da sfondo ai misteri di Sharp Objects

Sharp Objects, scopri lo speciale

Una cittadina di provincia custodisce una serie di cupi misteri legati all’infanzia della protagonista Camille Preaker (interpretata da Amy Adams) e alla scomparsa di due giovani ragazze. Ma Wind Gap, che fa da sfondo allo show HBO Sharp Objects, mini serie in otto episodi in onda ogni lunedì alle 21.15 su Sky Atlantic, esiste davvero?

La fittizia Wind Gap
Wind Gap? Si trova in Missouri e non esiste nella realtà: è una location fittizia creata ad hoc dalla scrittrice Gillian Flynn per il suo romanzo Sharp Objects (in italiano “Sulla pelle”) a cui si ispira la serie HBO. A ben guardare, oltreoceano esiste davvero una città chiamata Wind Gap, ma si trova in Pennsylvania e niente ha a che fare con Camille Preaker e le sue agghiaccianti scoperte. Tuttavia la location, pur di fantasia, ricopre un ruolo chiave all’interno della narrazione, dunque la Gilliam non ha lasciato niente al caso: parlando della creazione di Wind Gap, la Flynn dice: "E’ in gran parte immaginaria, non si basa su nessuna città in particolare. Ma volevo che la Wind Gap dove è cresciuta la protagonista fosse una cittadina che desse un senso di violenza ed angoscia”. Quella che l’autrice aveva in mente per il suo romanzo era una location nel sud del Missouri fatta di boschi e bambini scomparsi. “Una città stregata”, insomma.

Sharp Objects: i Led Zeppelin come colonna sonora

Dove è stato girato Sharp Objects?
Se Wind Gap è una località inventata, dove è stata girata realmente la serie? Ad ospitare le riprese dello show targato HBO è stata la città di Barnesville, in Georgia. Sessanta miglia a sud di Atlanta, la cittadina ha ospitato la troupe di Sharp Objects per cinque lunghi mesi, rivelandosi un luogo perfetto per comunicare al pubblico quell’idea di provincia inquietante di cui la regia era alla ricerca. L’autrice ne è rimasta entusiasta: "La città è il luogo perfetto per Wind Gap - ha dichiarato alla stampa locale - E’ lussureggiante e verde, ed è quasi come se la città fosse stata scelta dalla mia mente mentre stavo scrivendo il romanzo. Non si sarebbe potuto scegliere un luogo migliore in cui questa storia potesse prendere vita”.

LO SPECIALE

La location di Sharp Objects
Perché è stata scelta una località in Georgia per le riprese, se il romanzo è ambientato in Missouri? Secondo l'Atlanta Journal-Constitution, la squadra di produzione di Sharp Objects si è imbattuta in Barnesville quasi per caso e - racconta il produttore Gregg Fienberg - il regista Jean-Marc Vallée ne è rimasto subito colpito. I muri della città erano coperti dai murales di un artista 26enne del posto: la regia ha chiesto al ragazzo, Andrew Herry, di dipingere alcuni nuovi elementi specifici di Wind Gap in vista delle riprese, tra cui l'ossessionante murales "Welcome to Wind Gap" che accoglie Camille al suo ritorno nel paese di origine.

5 motivi per non perdere la serie tv Sharp Objects

La casa di Camille
Molti momenti di Sharp Objects si svolgono all’interno della casa familiare di Camille, dove la protagonista ritrova la madre e la sorella affetta da disturbi psichici. La villa vittoriana in questione esiste davvero e si trova a Ukiah, in California, ma è stata usata solo per le riprese esterne. Le scene degli interni sono state girate in studio a Los Angeles, grazie alle scenografie disegnate da John Paino, che ha già lavorato a serie di successo come Big Little Lies. Gli elementi caratteristici? La carta da parati floreale copre quasi ogni stanza e la cameretta d'infanzia di Camille restituisce un’immagine fiabesca del luogo che, però, si scontra presto con la realtà.