Il caso Harry Quebert, anticipazioni sugli episodi 3 e 4 della serie con Patrick Dempsey

Nuovo appuntamento su Sky Atlantic, in prima tv per l'Italia, con La verità sul caso Harry Quebert , la serie tratta dall'omonimo best-seller di Joël Dicker, un vero e proprio caso letterario nel 2012. Alla regia Jean-Jacques Annaud, nel cast Patrick Dempsey, Ben Schnetzer, Damon Wayans Jr., Kristine Froseth, Kurt Fuller. Non perdere il terzo e il quarto episodio, in onda mercoledì 27 marzo alle 21.15.

La verità sul caso Harry Quebert, scopri lo speciale sulla serie

La verità sul caso Harry Quebert, episodio 3

2008. Marcus, che ha continuato a seguire il caso Harry Quebert, torna in carcere dal suo mentore. Gli dice che qualcuno ha dato fuoco alla sua Corvette e che la polizia accorsa a Goose Cove ha trovato un terzo avvertimento. 

1975. Nola presenta suo padre, il reverendo Kellergan, a Quebert e lo invita allo spettacolo della sua scuola. Lui declina l’invito, ma poi si presenta all’esibizione e rimane stregato dalla voce della ragazza. Più tardi, i due si incontrano sulla spiaggia. 

C'è però qualcun altro che ha messo gli occhi su Harry: si tratta di Tamara Quinn, la proprietaria della tavola calda. In realtà, Tamara vorrebbe che Quebert frequentasse sua figlia Jenny. E Jenny non è contraria all'idea. Un sabato, Quebert non si presenta alla tavola calda per scrivere, e Jenny, che si è fatta bella per lui, ci rimane male. Sua madre le consiglia di andare a trovarlo a Goose Cave, di portargli il pranzo, ma lui sta facendo un pic nic altrove. Con Nola. Quando i due si salutano, Nola regala a Harry una scatola, la stessa in cui Marcus troverà il materiale compromettente che darà alle fiamme). Il primo bacio li coglie entrambi si sorpresa, ma lui si ritrae: questa storia non deve, non può nascere.

2008: Marcus parla con Jenny, e lei gli suggerisce di abbandonare la sua indagine privata, perché troppo pericolosa. Jenny, però, gli chiede anche un'altra cosa: lo prega di scrivere un libro per difendere Harry. E' evidente: la donna non ha mai smesso di amare Quebert. Marcus ovviamente non le dà retta riguardo l'indagine, ma prende in considerazione l'idea del libro.

Intanto è stato trovato un nuovo indizio che accerterebbe la colpevolezza di Harry. il Grand Jury accusa ufficialmente Quebert di rapimento e di duplice omicidio. A quel punto, lo scrittore confessa al suo avvocato e a Marcus un particolare finora volutamente omesso: dopo la scomparsa di Nola cominciò a ricevere dei biglietti in cui si faceva riferimento alla sua storia proibita. Qualcuno sapeva.

Parlando con Nancy, una compagna di classe di Nola, Goldman scopre che la ragazza sulla schiena aveva spesso dei lividi, e che, stando alle parole di Nola, a provocarli era sua madre. Nancy rivela però un altro particolare importante: all'epoca, Nola le confessò che aveva una relazione con una persona molto più grande di lei. Il problema è che non si trattava di Quebert...

Inserire immagine

 

La verità sul caso Harry Quebert, episodio 4

2008. Marcus racconta al sergente Gahalowood quello che ha scoperto, ma l'uomo non ha nessuna intenzione di tirare in ballo Elijah Stern, l’uomo più potente e rispettabile del Maine, senza avere in mano delle prove certe. A quel punto, Goldman gli espone la sua teoria: secondo lui, Nola non fu rapita. Uscì dalla finestra per incontrare Quebert al motel senza portare nulla con sé, tranne il manoscritto. Passò dalla spiaggia e attraversò il bosco, dove incontrò il suo aguzzino...

1975. Nola soffre per l’assenza di Harry, e in più a casa la situazione è critica. Sua madre, infatti, continua a picchiarla, mentre suo padre si isola in garage. Quando viene a sapere da Jenny che lei e Harry sono andati insieme a vedere i fuochi d'artificio, Nola è disperata. Decide così di scrivere una lettera al suo innamorato. Quando i due si rivedono, hanno un'accesa discussione.

Quando Quebert non si presenta alla festa organizzata da Tamara Quinn per mostrare agli amici il fidanzato della figlia, Jenny capisce che nella testa e nel cuore dello scrittore c'è qualcun altro. Ma dov'è Harry? E' in ospedale. E' andato a trovare Nola, che ha tentato di suicidarsi. Infuriata per l'umiliazione subita, Tamara irrompe in casa di Quebert. Quando trova un biglietto d'amore indirizzato alla figlia del reverendo Kellergan, decide di mostrarlo alla polizia. Tempo dopo, però, il biglietto scompare misteriosamente.

2008. Marcus incontra Tamara Quinn alla tavola calda. La donna, che è convinta che Quebert abbia ammazzato sia Nola, sia Mrs. Cooper, gli rivela che, all'epoca dei fatti, Goose Cove apparteneva a Stern. A quel punto non resta che una cosa da fare: andare a parlare direttamente con il diretto interessato. Dalle sue dichiarazioni, Marcus scopre che Goose Cove fu venduta a Harry nel 1976, e che la macchina su cui venne vista salire Nola era guidata dall'autista di Stern, un uomo coraggioso e onesto, e anche un artista. Ciò che Goldman trova nascosto nel garage della villa, però, lo lascia senza parole.

Inserire immagine