Il Trono di Spade: una settimana da Orfana

Inserire immagine

Mentre su Sky Atlantic ogni giovedì sera alle 21.15 sono in onda le repliche di tutte le stagioni de Il Trono di Spade   andate in onda finora, e mentre cresce l’attesa per l'ottava, in arrivo entro la prima metà del 2019 , ecco un nuovo appuntamento con la rubrica “Una settimana da… ”. Dopo “Una settimana da Lyanna Stark ”, la mamma di Jon Snow, è ora il turno di un personaggio secondario che però ha lasciato il segno, e per segno intendiamo qualche cicatrice nel busto di Arya! Cosa fareste se vi risvegliaste improvvisamente nei panni dell'Orfana (interpretata da Faye Marsay)? Continua a leggere e scopri di più

In attesa dell’ottava e ultima stagione, in onda entro la prima metà del 2019 , dunque tra tanto, TROPPO tempo, continuano le repliche de Il Trono di Spade   ogni giovedì alle 21.15 su Sky Atlantic, e continuano gli appuntamenti con la rubrica “Una settimana da…”. Dopo “Una settimana da Lyanna Stark”, la mamma di Jon Snow, è ora il turno di un personaggio secondario che però ha lasciato il segno, e per segno intendiamo qualche cicatrice nel busto di Arya! Cosa fareste se vi risvegliaste improvvisamente nei panni dell'Orfana (interpretata da Faye Marsay)?

L'Orfana, l'inquietante seguace del Dio dai Mille Volti

Chi sei?

Già, chi è l'Orfana? O meglio, chi era? L'abbiamo conosciuta nel terzo episodio della quinta stagione, quando Arya, dopo aver ritrovato Jaqen H'ghar, viene finalmente accolta dentro la Casa del Bianco e del Nero, il tempio del Dio dai Mille Volti. E' lì che l'Orfana vive da molti anni, ed è lì infatti che la vediamo per la prima volta. Ma da dove arriva questo misterioso personaggio che ha il volto di una ragazzina ma che in realtà ha detto addio all'infanzia e all'adolescenza molti anni fa?

Secondo quanto rivelato da lei stessa, l'Orfana è la figlia e l'erede di un Lord di Westeros. Rimasto vedovo, l'uomo decide di risposarsi, Inizialmente tra quella che conosciamo come Orfana e la sua matrigna le cose vanno tutto sommato bene. Poi, però, qualcosa cambia: la donna rimane incinta, e dà alla luce una bambina. In quanto figlia di secondo letto, questa bambina non potrà essere l'erede del Lord, così la matrigna dell'Orfana decide di sbarazzarsi di lei e tenta di avvelenarla. L'Orfana, però, scopre il piano e riesce a sopravvivere. Chiede aiuto agli Uomini Senza Volto, e alla fine giunge alla Casa del Bianco e del Nero.

Tutto questo però, è raccontato da lei stessa, e poiché il Gioco delle Facce prevede il sapiente mix di realtà e menzogna da parte dei giocatori, non possiamo essere veramente sicuri al 100% che tutto questo sia successo. Ciò che invece sappiamo con certezza è che Jaqen affida Arya all'Orfana, e che questa fin dall'inizio dimostra di non avere grossa simpatia per la ragazzina venuta dal Continente Occidentale.

L'Orfana si fa comunque carico dell'addestramento di Arya, ma non perde occasione per sminuirla, arrivando spesso a usare la forza fisica per farle capire chi è che comanda. E' lei a portare la nuova arrivata nella sala in cui i corpi dei defunti vengono spogliati e lavati, sala che si trova vicino al "magazzino delle facce", ed è sempre lei a spiegare alla figlia di Ned Stark in cosa consiste il Gioco delle Facce.

Quando Jaqen assegna ad Arya il suo primo compito, l'Orfana è scettica, perché pensa che la giovane non sia ancora pronta. E ha ragione. Arya, infatti, non uccide la vittima predestinata, ma Ser Meryn Trant, l'assassino di Syrio Forel, uno dei nomi sulla sua lista. Tornata alla Casa del Bianco e del Nero per restituire la faccia usata per l'omicidio, Arya viene intercettata da Jaqen e dall'Orfana. Jaqen la riprende, e poi beve una fiala di veleno. Arya si sente ovviamente in colpa e scoppia in lacrime, e quando l'Orfana le chiede perché pianga, risponde che Jaqen era suo amico. A quel punto scopriamo che l'Orfana non è più l'Orfana, e che al suo posto c'è Jaqen, che risponde "Non era nessuno" e che la punisce facendola diventare cieca. La domanda sorge però spontanea: se Jaquen ha preso il volto dell'Orfana, significa che la stessa Orfana ha finora indossato un volto non suo. Dunque qual è il vero volto dell'Orfana? Oppure è comunque possibile per gli accoliti del Dio dai Mille Volti utilizzare facce che appartengono anche a persone ancora in vita? Tutto questo non è chiaro.

Ciò che è chiaro, però, è che, quando la rivediamo nella sesta stagione, l'Orfana continua a detestare Arya, cieca e costretta a mendicare per le vie di Braavos. La seguace del Dio dai Mille Volti sta portanto avanti l'addestrestramento della ragazzina in modo alquanto particolare: sfidandola ogni giorno a combattere con un bastone. Ovviamente Arya, che non sa che tutto questo fa parte dell'addestramento, non riesce a difendersi, e si ritrova piena di lividi. La cosa va avanti per un po', ma alla fine Arya viene nuovamente accettata da Jaqen, che le permette di tornare al tempio.

L'addestramento di Arya dunque continua, e finalmente, dopo averne prese tante dall'Orfana, finalmente Jaqen le restituisce la vista. Soprattutto, però, la reputa degna di essere uno degli Uomini senza Volto, cosa di cui l'Orfana non è proprio contenta: per lei Lady Stark non sarà mai una di loro.

Arya purtroppo fallisce anche il suo secondo omicidio (Lady Crane), e a quel punto l'Orfana riesce a convincere Jaqen: finalmente potrà uccidere quella ragazzina così irriverente e irrispettosa.

L'Orfana trova Arya per le strade di Braavos e si avvicina a lei indossando il volto di una vecchina. La coglie di sopresa e la pugnala al torso, ma Arya riesce a fuggire buttandosi in un canale, e poi raggiunge miracolosamente Lady Crane, che la cura e la lascia riposare in casa sua. Il giorno dopo, Lady Crane viene uccisa proprio dall'Orfana, che è alla ricerca della sua vittima. Arya riesce a fuggire, e scappa per le strade di Braavos. L'Orfana la insegue. Alla fine, la giovane Stark, che ormai è veramente diventata una seguace dal Dio dai Mille Volti, riesce a farsi seguire fino al posto in cui ha preventivamente nascosto Ago, la sua spada. Prima di scontrarsi con L'Orfana, Arya taglia l'unica candela presente nella stanza.

Rivediamo l'Orfana, o meglio, la sua faccia, per l'ultima volta quando Arya la porta nella Casa del Bianco e del Nero: ora c'è un volto in più nel tempio del Dio dai Mille Volti.

 

Quali sarebbero dunque i pro e i contro di una settimana da Orfana?

Pro:

Forse l'unico punto a favore dell'essere l'Orfana è il fatto di essere un'accolita dei Dio dai Mille Volti, dunque uno degli Uomini Senza Volto. In sostanza, le vostre "kill skills" sarebbero al TOP. A parte questo, però, si fa fatica a trovare altri pro. Forse un altro pro potrebbe essere il fatto di vivere a Braavos, città ricca e cosmopolita. Fine.

Contro:

Se la storia raccontata dall'Orfana dovesse essere vera, uno dei contro sarebbe ovviamente il vostro triste passato. Non che il presente sia migliore però: passare la giornata a spogliare e lavare cadaveri e a uccidere su commissione dopo un po' dev'essere stancante, se non addirittura noioso!

Fate attenzione a:

Al vostro rancore, che rischia di accecarvi e farvi giudicare in modo sbagliato il vostro avversario. E ovviamente ad Arya Stark: è piccola e inesperta, ma è estremamente determinata, e quando si mette in testa una cosa sicuramente la porta a termine!