Caterina la Grande, le anticipazioni del terzo e del quarto episodio

Secondo e ultimo appuntamento su Sky Atlantic con Caterina la Grande , la miniserie targata SKY e HBO con Helen Mirren nei panni dell'imperatrice russa del diciottesimo secolo: non perdere il terzo e il quarto episodio, in onda venerdì 8 novembre alle 21.15.

Caterina la Grande, scopri lo speciale sulla serie

Caterina la Grade, episodio 3

A circa un anno e mezzo dall'inizio della loro relazione, Caterina e Potemkin devono affrontare le prime difficoltà. Grigory, non abituato alla vita di corte e costretto in una posizione subalterna, comincia a sentirsi soffocato e impotente, e si ritrova spesso a sognare di andare lontano da lì per lasciare il suo segno nel mondo. Dal canto suo, l'imperatrice si avvicina al figlio ed è tutto sommato bendisposta nei suoi confronti. Il motivo? Il principe e la consorte sono in attesa del loro primo figlio. Ma, come ci insegna la Storia, la tragedia è dietro l'angolo. Caterina e Potemkin, uniti nel dolore, alla fine raggiungono un accordo: saranno politicamente e spiritualmente fedeli l'una all'altro, ma non forzeranno mai la loro relazione. Il loro amore non segue le logiche dei comuni mortali. Grigory, rinvigorito da queste promesse e dal fatto di essere stato nominato principe, lascia la corte in direzione della Crimea. Se riuscirà a entrare in possesso di quel territorio renderà più grande la Russia, cioè Caterina, e sé stesso. A corte, la sovrana intrattiene una relazione fisica col suo giovane e aitante segretario, Zavadovksy, ma nel suo cuore c'è spazio solo per Potemkin. Passano gli anni, e finalmente Grigory può mostrare all'amore della sua vita, alla sua signora e imperatrice, il porto di Sebastopoli, la città sul Mar Nero da lui fondata, e l'imponente flotta imperiale russa. E ora si va alla conquista dell'Impero Ottomano.

 

Caterina la Grande, la recensione del primo episodio

Caterina la Grande, la recensione del secondo episodio

 

Caterina la Grande, episodio 4

Tornati a San Pietroburgo, Caterina e Potemkin si ritrovano sbattuta in faccia la dichiarazione di guerra degli ottomani. Grigory, sempre più vecchio e malato, deve tornare sul campo, ma rimanda l'invasione per svariati mesi. Caterina è preoccupata: può ancora fidarsi di lui a livello militare? Intanto, Alexei Orlov, liquidato senza troppi cerimoniali, e il principe Paolo tentano di usare il nuovo giovane amante della sovrana per insinuare nella sua mente il tarlo del dubbio. Potemkin, però, alla fine decide di attaccare, portando a casa un'altra gloriosa vittoria. La guerra contro i turchi acuisce le tensioni tra la Russia e l'Europa, in particolare Gran Bretagna e Germania, disturbate dall'espansione dell'impero di Caterina II: la situazione è delicatissima, e potrebbe scoppiare un'altra guerra. Caterina e Grigory discutono animatamente sul da farsi, e alla fine viene trovata una soluzione pacifica. Per i due amanti è tempo di salutarsi di nuovo...ma questa volta sarà per sempre. Caterina, ormai sola e sempre più anziana, diventa sempre più paranoica e dispotica. Paolo e Maria, la sua seconda moglie, hanno paura che l'imperatrice stia tentando di fare il lavaggio del cervello al figlio Alexander. Quando Caterina muore, Paolo prende immediatamente il potere e il trono: è la fine di un'epoca.