Caterina la Grande, il cast: Jason Clarke è Grigory Potemkin

Nel cast principale di Caterina la Grande - la miniserie in quattro parti prodotta da SKY e HBO, con protagonista Helen Mirren - c'è anche Jason Clarke , peraltro in un ruolo di grane rilievo, quello di Grigory Potemkin , una figura molto importante nella vita, e nel regno, dell'imperatrice russa. In attesa dei primi due episodi, in onda venerdì 1 novembre alle 21.15, scopri di più sul personaggio interpretato da Jason Clarke. - Caterina la Grande, le foto della serie tv con Helen Mirren in onda su Sky

Chi è Jason Clarke

L'australiano Jason Clarke - nato a Winston, nel Queensland, il 17 luglio del 1969 - è nel cast principale di Caterina la Grande al fianco di Helen Mirren. Diplomatosi presso il Victorian College of the Arts, comincia a lavorare in teatro, prendendo parte a svariate produzioni sia in veste di attore sia in veste di regista. Il piccolo schermo è una tappa pressoché obbligatoria, dapprima in produzioni australiane, poi in produzioni straniere, specialmente statunitensi. A farlo conoscere al grande pubblico è il ruolo di Tommy Coffee nella serie TV Brotherhood - Legami di sangue. Lo troviamo anche al cinema in numerose produzioni, tra cui Nemico Pubblico - Public Enemies, Zero Dark Thirty, Il Grande Gatsby e Terminator Genisys.

Dove l'abbiamo già visto? Nelle serie tv Farscape, Brotherhood - Legami di sangue, The Chicago Code, e nei film Nemico pubblico - Public Enemies (Public Enemies), Wall Street - Il denaro non dorme mai, Zero Dark Thirty, Il grande Gatsby, Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie, Terminator Genisys, Mudbound, La vedova Winchester, First Man - Il primo uomo.

Caterina la Grande, le foto della serie tv con Helen Mirren in onda su Sky

Caterina la Grande, Jason Clarke è Grigory Potemkin

Grigorij Aleksandrovič Potëmkin è il grande amore dell'imperatrice Caterina la Grande, e, in conseguenza di ciò, anche uno degli uomini più potenti dell'impero russo durante quell'epoca e per gran parte del suo regno. Carismatico, irriverente, di spirito, Potemkin è tanto audace nel muoversi tra gli intrighi di corte quanto è coraggioso sul campo di battaglia: niente e nessuno piò intimidirlo. Abile calcolatore politico e militare esperto e avveduto, diventa in breve tempo non solo il più importante e fidato consigliere di Caterina, ma anche la sua anima gemella sia a livello emotivo sia a livello intellettivo. Grigory, però, è anche mosso da un'insaziabile ambizione (non a caso si fa nominare Principe di Tauride), ed è incline alla gelosia. La fine della relazione romantica tra Potemkin e l'imperatrice non corrisponde a una rottura dei loro rapporti: è infatti in larga parte grazie a lui, ai suoi consigli e al suo operato se l'impero russo si espande ulteriormente.

Una curiosità: verso la fine del XIX secolo, una corazzata ammiraglia della flotta russa viene rinominata in suo nome. Sì, quella corazzata Potemkin, quella dell'omonimo film del 1925 del regista, sceneggiatore, montatore, produttore, scrittore e scenografo sovietivo Sergej Ėjzenštejn. Ma anche quella dell'indinmenticabile sfogo del ragionier Ugo Fantozzi nel secondo film della geniale saga a lui dedicata.

Tutte le news su Caterina la Grande