Star Trek, 55 anni fa il primo episodio: 10 cose da sapere sulla serie tv cult

Approfondimenti
©IPA/Fotogramma

È l’8 settembre 1966 quando la serie venne trasmessa per la prima volta sulla NBC. Titolo del primo episodio: “Trappola Umana”. In più di mezzo secolo, sono state create diversi spin-off televisivi e realizzati 13 film. Ecco qualche curiosità 

La serie Star Trek viene trasmessa per la prima volta l’8 settembre 1966 sulla Nbc. Titolo del primo episodio: Trappola umana. Si tratta di una serie fantascientifica che racconta di un gruppo di umani del futuro che esplorano il cosmo alla ricerca di nuove civiltà e di nuove forme di vita. Nel loro viaggio sull’astronave Enterprise arrivano dove mai nessuno prima era riuscito. I protagonisti indiscussi (anche i più amati) della serie sono il capitano James Tiberius Kirk (interpretato da William Shatner) e il vulcaniano Spock (Leonard Nimoy), metà alieno e metà umano (alieno da parte di padre e umano da parte di madre). Entrambi ancora oggi sono delle vere e proprie icone. Ecco qualche curiosità su una delle serie più popolari di tutti i tempi.

Ambientata nel XXIII secolo

approfondimento

Gene Roddenberry, in lavorazione un film sul creatore di Star Trek

La serie è ambientata nel XXIII secolo. Dopo la terza guerra mondiale, nasce la Federazione dei Pianeti Uniti, che si è formata  dopo che gli umani hanno raggiunto lo Spazio. Questa Federazione diventa ben presto alleata dei Vulcaniani.

Quando arriva in Italia

approfondimento

Boston istituisce il Leonard Nimoy in onore di Spock

In Italia la serie tv, che ha conquistato un pubblico su vastissima scala, è arrivata con un grandissimo ritardo: il primo episodio fu trasmesso il 1° maggio del 1979 su Telemontecarlo.

La frase di apertura di ogni episodio

“Spazio, ultima frontiera. Eccovi i viaggi dell'astronave Enterprise durante la sua missione quinquennale, diretta all'esplorazione di strani, nuovi mondi, alla ricerca di altre forme di vita e di civiltà, fino ad arrivare là dove nessun uomo è mai giunto prima”: è questa la frase con cui viene aperto ogni episodio.

Le critiche iniziali

Prima di riuscire ad “esplodere” conquistando il favore del pubblico, per la serie ci volle molto tempo: il primo episodio pilota, “The Cage”, venne infatti rifiutato dalla Nbc. Venne quindi  proposto il secondo episodio pilota, “Oltre la Galassia”, mandato in onda ma con scarso seguito. Per tre stagioni la serie rimane in palinsesto ma venne poi cancellata. Solo dieci anni dopo Star Trek divenne un cult.

Il saluto di Spock

Il leggendario interprete di Spock avrebbe rubato il saluto vulcanico (che prevede di “allontanare“ l’indice e il medio della mano destra dall’anulare e del mignolo, formando una sorta di V) mentre si trovava in una sinagoga e quando aveva otto anni. Allora avrebbe dovuto tenere gli occhi chiusi, ma lui li aprì leggermente e vide il gesto durante la cerimonia alla quale stava partecipando. La posizione delle dita rimanda a una lettera ebraica.

Il primo bacio interraziale

Il 22 novembre del 1968 il capitano Kirk e il tenete Uhura si scambiano il primo bacio interrazziale della storia della TV. Il bacio ha dato scandalo e la censura minacciò di abbattersi sulla serie, facendo cancellare la scena. “Giustificata” con il fatto che si trattava di una “costrizione aliena”, la scena rimase “al suo posto”.

Messaggi di pace e integrazione

Il viaggio dell’equipaggio dell’Enterprise non ha mai avuto uno scopo di conquista di altri popoli o di altre eventuali civiltà: la serie ideata da Gene Roddenberry, infatti, contiene messaggi di pace e d’integrazione.

Premi e riconoscimenti

Star Trek, nota e apprezzatissima in tutto il mondo,  vanta sei serie televisive nate dalla prima data in onda sulla Nbc (una è animata) e tredici pellicole cinematografiche. Le ultime in ordine di tempo sono uscite nel 2017 e nel 2020. La saga, tra tv e cinema, ha anche ottenuto diversi premi e riconoscimenti, tra cui 33 Emmy, 5 Hugo, diversi Saturn Award, un Oscar e 14 candidature alla prestigiosa statuetta.

L'influenza scientifica

L’universo immaginario di Star Trek ha permeato profondamente il settore della ricerca scientifica. Non a caso la Nasa chiamò il suo primo shuttle Enterprise, il medesimo delle grandi navi stellari della saga.

Il saluto della Nasa

Lo scorso 19 agosto la Nasa ha inviato un messaggio radio indirizzato agli alieni del pianeta Vulcano, nel sistema stellare 40 Eridiani per festeggiare il centenario della nascita dell’ideatore di “Star Trek” Gene Roddenberry, scomparso nel 1991. Il messaggio audio di tre minuti è stato inviato da una delle antenne della base spaziale americana.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.