Ted Lasso, la prima foto della stagione 3 anticipa il calcio d'inizio dell'ultima partita

Serie TV

Manuel Santangelo

©Webphoto

Arrivano finalmente le prime anticipazioni su quella che dovrebbe essere la stagione finale della serie Apple+ ambientata nel mondo del calcio. Dallo scatto condiviso sui social si capisce subito che, nei nuovi episodi in arrivo a primavera, il titolare della serie dovrà vedersela con una vecchia conoscenza (oltre che soprattutto con lo spietato e affascinante mondo della Premier League)

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo

 

Alla fine della seconda stagione, avevamo lasciato Ted Lasso a suo modo sconvolto da un tradimento: il fidato assistente Nate (interpretato da Nick Mohammed) aveva deciso di abbandonare il nostro eroe e in generale il Richmond, allettato dalla possibilità di vedere realizzato il proprio potenziale alla guida dei rivali del West Ham. La terza stagione della serie con protagonista Jason Sudeikis sembra voler ripartire proprio da lì, almeno a giudicare dalla prima immagine promozionale rilasciata dagli account di Apple +. Nella foto vediamo il protagonista e il suo ex-sodale guardarsi faccia a faccia con aria di sfida, mentre sullo sfondo si staglia la figura del nuovo presidente degli Hammers Rupert (Anthony Head), deciso a compiere la propria vendetta sulla ex moglie proprio attraverso il pallone.

Carichi per l’inizio della nuova stagione

vedi anche

Ted Lasso, Jason Sudeikis parla del futuro della serie TV

Quale sarà l’obiettivo dell’AFC Richmond guidato da Ted Lasso ora che la squadra ha raggiunto finalmente l’Olimpo della Premier League? La compagine fittizia al centro della serie targata Apple+ punterà a una salvezza tranquilla o avrà ambizioni maggiori? La didascalia che accompagna lo scatto cui facevamo riferimento sopra sembra lasciare poco spazio all’immaginazione: “Time to win the whole f***ing thing”. Per vedere quello che lo sceneggiatore Bret Goldstein ha definito “il gran finale” della serie potrebbe per fortuna stavolta davvero mancare poco: dopo le lunghissime riprese, terminate dopo diversi ritardi solo a novembre, è infatti lo stesso servizio di streaming a darci appuntamento per la primavera del 2023. Tanti si augurano che comunque Ted Lasso 3 non rappresenti l’epilogo della serie, anche se finora si è sempre andati in quella direzione in termini di dichiarazioni: già nel 2021 il protagonista Jason Sudeikis aveva per esempio dichiarato a Entertainment Weekly di aver previsto un impegno sull’arco delle tre stagioni, pur non escludendo di cambiare idea qualora si fossero creati i presupposti. Certo ad oggi è difficile immaginare ulteriori sviluppi per la storia. La scalcinata squadra di un sobborgo londinese, guidata quasi per sbaglio da un coach di football americano, ha rappresentato una piccola favola ed è al momento difficile credere che possa esistere un seguito dopo l’approdo nel campionato più competitivo del mondo.

Una squadra molto forte, che i tifosi sperano non venga smembrata

approfondimento

La playlist dei migliori video di SkyTg24 a tema serie tv

Il Richmond è diventato un club tifato quasi più di quelli reali, soprattutto nei Paesi anglosassoni, dove la serie ha decisamente spopolato. Con quella maglia che richiama le uniformi del Crystal Palace e quell’irresistibile e bonario fenomeno in panchina è impossibile non provare simpatia per questa banda di “scappati di casa” (loro sì per davvero), arrivata dove nessuno si sarebbe aspettato. Ted Lasso è addirittura approdato su Fifa, il videogioco di calcio per eccellenza, dove la squadra è ora selezionabile come fosse una compagine esistente a tutti gli effetti. Ma, a prescindere dalla vicenda sportiva, ad appassionare anche coloro che poco masticano di calcio sono stati in gran parte i personaggi. Ted soprattutto è cresciuto con l’andare degli episodi, dimostrandosi sempre più “umano” e sfaccettato: non è più solo un’evoluzione della macchietta proposta da Sudeikis in alcuni video realizzati per NBC Sports ma un uomo a tutti gli effetti, con le sue fragilità e i suoi dubbi. Non vediamo l’ora che si dia il calcio d’inizio della nuova stagione, sperando non sia l’ultima. I fan sperano almeno di arrivare ai tempi supplementari per non dover rivedere all’infinito i vecchi episodi, tesi e un po’ confusi come arbitri davanti a un replay del Var.

Spettacolo: Per te