Stranger Things, Vecna è ispirato al Re della Notte de Il Trono di Spade

Serie TV

In un’intervista, i Duffer Brothers hanno svelato di aver preso a modello “cattivi del cinema” e il capo degli Estranei di Game of Thrones per realizzare il design del nemico principale della quarta stagione di Stranger Things in onda su Netflix (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick).

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Da venerdì 27 maggio è disponibile su Netflix (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick) il primo volume della quarta stagione di Stranger Things, composto da sette delle nove puntate previste. Le ultime due, infatti, saranno pubblicate il prossimo 1° luglio a completare la quarta stagione. Il cattivo principale è Vecna, un mostro il cui nome prende ispirazione da uno dei nemici di Dungeons & Dragons, il gioco da tavola con cui Mike, Will, Lucas e Dustin hanno trascorso gran parte della loro infanzia nel seminterrato di Mike. Essendo Stranger Things ambientato negli anni ‘80, i mostri che abbiamo visto si sono basati su altri storici cattivi di altri film ma non solo.

Matt e Ross Duffer svelano le origini di Vecna

approfondimento

Stranger Things 4: tutto quello che c'è da sapere sulla nuova stagione

I produttori Matt e Ross Duffer, meglio noti come Duffer Brothers, hanno dichiarato a USA Today che Vecna, il nemico della quarta stagione di Stranger Things, è stato ispirato a Freddy Krueger, Pinhead, Pennywise e al Re della Notte. Soffermandoci su quest’ultimo, rappresenta una sorta di eccezione rispetto ai primi tre menzionati. Essi, infatti, sono tutti cattivi cinematografici degli anni ‘80, epoca in cui è ambientata Stranger Things, mentre il Re della Notte è uno dei nemici principali de Il Trono di Spade (Game of thrones), serie tv trasmessa dal 2011 al 2019. Barrie Gower, che ha curato gli effetti speciali nella serie tv ispirata ai racconti di George R. R. Martin, è stato proprio colui che ha “creato” il Re della Notte. Anche in Stranger Things, Barrie Gower ha partecipato alla realizzazione di Vecna, fortemente ispirato al cattivo sconfitto da Arya Stark nell’ultima stagione. Infatti, Vecna è apparentemente immortale come lo era il Re della Notte, essendo immune a qualsiasi offensiva da parte delle persone che incontra. Vecna, insomma, racchiude un po’ tutte le caratteristiche dei quattro celebri nemici pocanzi citati. Infatti, Vecna ha il potere di lanciare incantesimi invadendo la mente delle persone, facendo provare loro dei grandi sensi di colpa legati a traumi passati. Vecna, quindi, usa armi simili a quelle di Freddy Krueger, villain della serie Nightmare, dove questo assassino s’insidia nei sogni delle persone, finendo per torturarle con il suo celebre guanto affilato con i coltelli. Ma Vecna presenta anche particolarità di Pennywise, il clown-killer di It solito massacrare le sue giovani vittime, e caratteristiche di Pinhead, uno dei nemici della saga di Hellraiser.

La spiegazione dei Duffer Brothers

approfondimento

Game of Thrones, chi è e cosa vuole il Re della Notte

Nel loro intervento a USA Today, Matt e Ross Duffer spiegano: “Volevamo mettere paura a chi guarda Stranger Things con un nemico, Vecna, che raffigura i tipi di cattivi che più ci hanno scosso quando eravamo bambini”. Inoltre, i Duffer Brothers hanno chiesto e ottenuto la partecipazione di Robert Englund, attore celebre per aver prestato il volto a Freddy Krueger, che nella quarta stagione di Stranger Things veste i panni, ovviamente, dell’assassino Victor Creel, che presenta un legame con Vecna. Per riprodurre il villain di tale stagione, sono servite ben otto ore di trucco e protesi, oltre a un gran lavoro sugli effetti digitali per riprodurne fedelmente i movimenti grazie a Barrie Gower, colui che ha ideato il Re della Notte de Il Trono di Spade. Infine, i Duffer Brothers hanno svelato che, ogni volta che Vecna era sul set per girare le sue scene, iniziavano a cantare la colonna sonora di Hellraiser.

Spettacolo: Per te