WeCrashed, Jared Leto e Anne Hathaway nel trailer della serie tv

Serie TV

Una drammatica storia vera. Un sogno tramutatosi in incubo, soprattutto per gli investitori della società WeWork, che nel 2019 ha generato un enorme scandalo

I fan di Jared Leto e Anne Hathaway hanno di che festeggiare. Sui social è stato infatti distribuito il trailer ufficiale di WeCrashed, serie TV che vedrà le due superstar l’una di fianco all’altra. Una produzione davvero interessante, che promette spettacolo.

approfondimento

Le migliori serie TV da vedere a gennaio 2022. FOTO

Un totale di otto episodi, diretti da John Equa e Glen Ficarra. Farà il proprio esordio tra non molto, precisamente il 18 marzo 2022. Chiunque volesse apprezzarla potrà farlo su Apple TV, visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick, via app. Nel corso delle puntate si assisterà all’ascesa e al rovinoso crollo di WeWork, una “bolla”, come si dice in ambito finanziario, dal valore di 75 miliardi di dollari.

WeCrashed, trama e cast

approfondimento

Jared Leto, l'attore festeggia i 50 anni con due foto su Instagram

WeCrashed è una miniserie drammatica, che in meno di dieci episodi racconterà il sogno di WeWork e il suo doloroso crollo. Jared Leto interpreterà Adam Neumann, co-fondatore, mentre Anne Hathaway sarà Rebekah Neumann, sua moglie. L’idea della serie trae ispirazione dal podcast WeCrashed: The Rise and Fall of WeWork.

Con questa produzione Jared Leto fa ritorno sul piccolo schermo dopo una prolungata assenza. Occorre tornare agli anni ’90 per ricordare My So-Called Life e Cool and the Crazy, ultime produzioni cui ha preso parte tra il 1994 e il 1995. In seguito soltanto due documentari.

approfondimento

Auguri a Anne Hathaway per i suoi 39 anni. FOTO

Se si parla di trama, occorre spiegare cosa sia WeWork. Si tratta di una start up che offre spazi di lavoro con contratti particolarmente flessibili. A settembre 2019 il progetto esplose clamorosamente. Fu allora che venne tentata la quotazione in borsa. Questo passaggio, però, gettò luce sulla gestione tutt’altro che limpida di Adam Neumann. Gli investitori rimasero così a bocca asciutta. L’uomo si dimise e il controllo della società passò a SoftBank.

Una storia molto recente, aggravata dalla pandemia di Covid-19. Il crollo degli affari a livello globale, infatti, ha di fatto bloccato, o quasi, il processo di salvataggio da parte di SoftBank, che oggi possiede l’80% delle quote. L’azienda ha subito un crollo verticale per quanto concerne il suo valore, pari all’89%. Per quanto sorprendente, WeWork è ancora attiva ed è possibile trovarne tracce anche in Italia, esclusivamente a Milano. Nel solo primo trimestre del 2021, però, si è registrato una perdita di 2 miliardi di dollari.

Spettacolo: Per te