Extrapolations, nuova serie con Meryl Streep e Kit Harington

Serie TV

Il nuovo show di Scott Z. Burns, attualmente in lavorazione, affronterà la tematica ambientale e le conseguenze del cambiamento climatico sulla vita della comunità e dei singoli individui

Si alzano le aspettative per “Extrapolations”, progetto realizzato per Apple TV+ attualmente in progress. Ai membri del cast già annunciati, si aggiunge ora quello di Meryl Streep: l'attrice tre volte vincitrice del premio Oscar, tra le più apprezzate a livello internazionale, sarà una delle interpreti dello show drammatico di Scott Z. Burns che, stando alle anticipazioni, avrà carattere antologico.

Meryl Streep e gli altri nomi del cast

approfondimento

Le migliori serie TV da vedere a ottobre 2021. FOTO

La presenza di Meryl Streep nel cast di nomi prestigiosi già annunciati in precedenza non fa che accrescere lo spessore di “Extrapolations” che sembra avere già i numeri per diventare uno dei prodotti più interessanti delle prossime stagioni. La Streep, sul cui ruolo non sono stati ancora forniti dettagli, andrebbe a unirsi agli attori già confermati nel progetto. Nel cast stellare di “Extrapolations”, Sienna Miller, Kit Harington, Matthew Rhys, Daveed Diggs, Tahar Rahim, Gemma Chan, David Schwimmer e Adarsh Gourav, tutti interpreti di alto profilo, ciascuno con uno spazio specifico dal momento che lo show è antologico.

Già noti gli abbinamenti tra membri coinvolti nella produzione e personaggi, informazioni utili per provare a indovinare qualcosa in più sulla trama degli episodi. Sienna Miller sarebbe stata coinvolta per il ruolo di una biologa marina, Rebecca Shearer; Kit Harington sarà il CEO di un colosso industriale; Gemma Chan, una madre single esperta nel campo dei finanziamenti mentre Daveed Diggs sarà un rabbino. A Matthew Rhys, affidata la parte di un professionista nel campo edile e Tahar Rahim interpreterà un personaggio affetto da vuoti di memoria.

Burns al lavoro sula sfida ambientale

approfondimento

I migliori film con Meryl Streep

Gli otto episodi della prima stagione racconterebbero, secondo le intenzioni del creatore Scott Z. Burns, otto vicende apparentemente slegate con la tematica comune delle conseguenze del cambiamento climatico. Obiettivo di Burns, qui in veste di regista, sceneggiatore e ideatore, è quello di fare di “Extrapolations” un'articolata narrazione fortemente contemporanea. Riflettori puntati su uno degli aspetti più urgenti del tempo presente attraverso una narrazione che mostra l'impatto della sfida ambientale sulle esistenze dei singoli, minacciati nel lavoro e nelle relazioni, fino agli ambiti privati dell'amore e della fede.

Scott Z. Burns, che si è distinto finora per la sceneggiatura di opere come “Contagion” di Steven Soderbergh - titolo balzato in cima alle ricerche di tutto il mondo allo scoppio della pandemia di Covid - per la regia della pellicola impegnata “The Report”, oltre che per la produzione di numerosi titoli d'inchiesta come il recente “Panama Papers”, sembra essere l'uomo giusto per affrontare questa nuova sfida narrativa.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.