Tommy Lee sulla serie "Pam & Tommy": «La storia è davvero bella»

Serie TV

Camilla Sernagiotto

©Getty

Il batterista dei Mötley Crüe ha commentato la serie di Hulu, definendo la trama "una bella storia" che "le persone devono conoscere". Il musicista si basa sulle parole di Sebastian Stan, l'attore che lo interpreta nello show. "Da quello che mi ha detto, è una storia davvero bella”, afferma, aggiungendo che non racconterà del celebre sextape sul piano sessuale ma semmai su un ben più interessante piano della privacy violata. "Riguarda davvero la privacy e di come le cose erano folli allora"

Tommy Lee ha definito "molto bella" la storia narrata nella serie televisiva "Pam & Tommy". Il che non dovrebbe farci stupire, dato che si tratta della serie di Hulu incentrata proprio sulla sua relazione con Pamela Anderson.

Tuttavia non è scontato che chi è direttamente coinvolto in un progetto - perché questo ne racconta la sua storia - si dica soddisfatto del risultato, tutt'altro. Uno degli ultimi esempi è quello di Alanis Morissette, che proprio in queste ore ha preso le distanze dal documentario "Jagged" che racconta l'inizio della sua carriera, affermando "sono stata ingannata" e dicendo che il film non narra la storia che lei voleva raccontare, tutt'altro.

Ma torniamo a "Pam & Tommy", che documentario non è, inserendosi nel genere comedy e della fiction ispirata a fatti reali. Le parole del batterista e co-fondatore dei Mötley Crüe sono più che altro parole riportate poiché lui non ha ancora visto nulla del materiale della serie televisiva.
Si tratta di parole di Sebastian Stan, l'attore che lo interpreta nello show con cui si è confrontato.

"Da quello che mi ha detto, è una storia davvero bella”, ha affermato il polistrumentista e cantante greco naturalizzato statunitense a margine di una chiacchierata con la modella Rachel Smith (eletta Miss USA 2007, se qualcuno non dovesse ricordarsela. Anche se è molto difficile non ricordarsi di questa donna meravigliosa).
Chiacchierando con lei pochi giorni fa nel backstage degli MTV Video Music Awards, il 12 settembre 2021, Tommy Lee si è "sbottonato" (metaforicamente. Conviene specificarlo dato che stiamo parlando di uno dei co-protagonisti del sextape più famoso della storia dello showbiz).
La serie "Pam & Tommy" racconterà proprio la storia di quel video intimo e casalingo che ritraeva la coppia durante i rapporti sessuali avvenuti nelle prime ore dopo il fatidico sì, trafugato e reso pubblico in rete. Un fatto che ha coinvolto Tommy Lee e Pamela Anderson in un enorme scandalo. E in un'enorme causa legale, anche.

Lee ha spiegato alla modella Rachel Smith che alcuni potrebbero pensare che lo show racconti una storia incentrata sul sesso ma in realtà la serie "riguarda davvero la privacy e di come le cose erano folli allora".
"Ora ci sono leggi diverse", aggiunge. "È una bella storia e le persone devono conoscerla".
In verità non si tratta di una bella storia quella realmente accaduta, come lo stesso Tommy Lee ci tiene a sottolineare. A essere bella è la storia di fiction che viene narrata in questo attesissimo show.

“La storia è davvero bella. Quello che è successo in realtà non lo è stato, ma Stan mi dice che è piuttosto selvaggio. Mi sento come se fosse passata un'eternità. Ma è una bella storia e le persone devono conoscerla. È fantastica. Sono entusiasta", ha concluso Tommy Lee.

La serie

approfondimento

Pam & Tommy, riprese terminate: foto dal set

Si intitola "Pam & Tommy" ed è la mini serie di Hulu diretta da Craig Gillespie (Lars e una ragazza tutta sua; Fright Night; Io, Tonya, e Crudelia) ispirata a quello che forse è il primo video virale della storia. Stiamo parlando del filmato a luci rosse delle prime notti di nozze di Pamela Anderson e Tommy Lee.
La serie è prodotta da Hulu, la piattaforma di streaming di proprietà della Disney, senza il coinvolgimento dei due coniugi. Disney ha confermato ufficialmente che uscirà nel 2022, in Italia su Star (visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick).

A calarsi nei panni iconicamente succinti della modella e attrice Pamela Anderson è Lily James (Downtown Abbey, Cenerentola), mentre a interpretare Tommy Lee c'è Sebastian Stan, che sempre per la Walt Disney di recente è tornato sul set di "The Falcon and The Winter Soldier" per recitare la parte MCU di Bucky Barnes.

Presente nel cast c'è pure Seth Rogen il quale, oltre a essere produttore esecutivo, secondo quanto riporta The Hollywood Reporter dovrebbe anche interpretare il ruolo di Rand Gauthier, colui che rubò la videocassetta a luci rosse, effettuando il furto materiale in casa di Pamela Anderson e Tommy Lee e dando il via alla successiva distribuzione del video sul web.


Benché il tema centrale della serie sia un sextape, "Pam & Tommy" sarà ben lontana dall'essere qualcosa di pornografico o anche solo vagamente erotico.
Secondo quanto riportato dall'Hollywood Reporter, si tratterà di una serie con un taglio comedy in cui ci saranno anche parecchi momenti drammatici. Nonostante le parentesi "drama", però, si parla comunque di un prodotto di genere comedy (ma non nel formato sit-com).

La storia del sex tape rubato

approfondimento

Pam & Tommy, le prime foto di Lily James nei panni di Pamela Anderson

Nel 1995 Pamela Anderson, a quel tempo all'apogeo del successo grazie al mitico ruolo della bagnina CJ in "Baywatch", conobbe il batterista dei Mötley Crüe. Dopo esattamente 4 giorni dalla prima stretta di mano, lei e Tommy Lee si sposarono.
Quel matrimonio lampo fece molto parlare di sé (e di loro). Ma è ciò che venne dopo che fece il giro di tutto il mondo.


Partirono per la luna di miele, sulla barca di Tommy Lee. E durante quei giorni filmarono le loro performance sessuali bollenti. Quei video erano filmati intimi che avrebbero dovuto restare privati. Ma non andò così.

Nel 1998 il video privato, autoprodotto e registrato su un VHS (erano gli anni Novanta) venne trafugato dalla casa della coppia e riversato per poi distribuire il video online. In quel periodo i coniugi stavano per divorziare, dopo tre anni di matrimonio e dopo aver avuto due figli, Brandon Thomas e Dylan Jagger.

Anderson e Lee denunciarono la società distributrice, che si chiamava Internet Entertainment Group, arrivando infine a un accordo tra le parti.
Tuttavia il video venne visto in tutto il mondo (per non dire da tutto il mondo), in un'epoca in cui i siti di video pornografici non esistevano ancora.

Ricordiamo che Pamela Anderson in seguito fu coinvolta in un altro problema del genere: venne rubato nuovamente un video intimo che la ritraeva durante un rapporto sessuale con il successivo marito, il musicista Bret Michaels. Tuttavia in questo secondo caso la denuncia bloccò la diffusione del filmato integrale. Filmato di cui però i primi quattro minuti furono comunque diffusi in rete.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.