Emmy, stanotte gli Oscar delle serie tv. Eddie Murphy vince premio miglior attore ospite

Serie TV
©Getty

A causa del coronavirus non ci sarà pubblico presente in sala per quella che è la 72ma edizione. In attesa della serata finale alcuni premi sono già stati consegnati in anticipo, in un evento a distanza. Tra i già premiati anche Eddy Murphy, che si è aggiudicato il suo primo Emmy nella categoria miglior attore ospite in una serie comica per la sua esibizione al Saturday Night Live, dove è tornato 35 anni dopo la sua ultima apparizione. Durante la cerimonia anche una gaffe al momento dell'annuncio di un premio

Niente tappeto rosso, niente teatro gremito, niente attori e registi in sala, forse neanche abiti da sera veramente speciali: per colpa del coronavirus la notte degli Emmy, in onda tra il 20 e il 21 settembre (inizio all’1.45 ora italiana) sulla rete tv ABC, sarà diversa dalle passate edizioni nel formato, ma questo non significa che i premi saranno meno rilevanti del passato. Conduttore di questa edizione che passerà alla storia - la 72esima - , è Jimmy Kimmel. In attesa della serata finale di quelli che sono considerati gli Oscar della televisione statunitense, alcuni premi sono già stati consegnati in anticipo, in un evento a distanza. Tra i già premiati anche Eddy Murphy, che si è aggiudicato il suo primo Emmy nella categoria miglior attore ospite in una serie comica per la sua esibizione al Saturday Night Live, dove è tornato 35 anni dopo la sua ultima apparizione.

La gaffe sull’annuncio

leggi anche

L'Oscar sbagliato: attimo per attimo cronaca di una gaffe

La cerimonia virtuale che ha preceduto la serata è stata segnata anche da una gaffe: nella categoria Outstanding Guest actor in a drama series ha vinto Ron Cephas Jones nei panni di William Hill, in "This Is Us", ma la voce in sottofondo ha annunciato un altro vincitore, sbagliato, Jason Bateman, che ha interpretato Terry Maitland in "The Outsider". Un incidente che ricorda quello degli Oscar dove Warren Beatty e Faye Dunaway per errore proclamarono miglior film "La La Land" al posto di "Moonlight". Agli Emmy la confusione è stata risolta dopo la pubblicità con un annuncio: "Le nostre scuse, un vincitore errato è stato annunciato, stiamo correggendo”. Ron Cephas Jones ha celebrato il suo secondo Emmy insieme alla figlia Jasmine che ha vinto per "#FreeRayshawn": è la prima volta che un padre e una figlia sono stati premiati dalla Television Academy nella stessa edizione.

Le nomination

approfondimento

Emmy Awards 2020, Watchmen e Succession fanno incetta di nomination

Per la 72esima edizione potevano concorrere produzioni realizzate tra giugno 2019 e lo scorso maggio, finite dunque prima dello scoppio della pandemia. Ma a far da cornice alla serata non sarà soltanto la sfida sanitaria che ha tenuto in lockdown e davanti al piccolo schermo miliardi di persone: questa edizione arriva all'insegna delle manifestazioni Black Lives Matter. Ed ecco dunque l'importanza di show come "Watchmen" (Regina King protagonista) di Hbo (trasmessa in Italia su Sky Atlantic) , basato su un fumetto DC Comics ambientato a Tulsa in Oklahoma sotto una presidenza Robert Redford minacciata dai suprematisti bianchi. La miniserie ha stabilito il record dell'edizione 2020 con 26 nomination, seguito dalle venti di "The Marvelous Mrs. Maisel", "Ozark" e "Succession" (18 alla pari) e le 15 di "The Mandalorian". Tra le "prime volte", l'irriverente show di Hulu "Ramy" con Ramy Youssef ha ottenuto la prima nomination per una sitcom musulmano-americana. Tanti grandi ritorni, tra cui le favorite della vigilia Olivia Coleman per "The Crown", le due rivali di "Killing Eve", Sandra Oh e Jodie Comer, e Rachel Brosnahan di "Mrs. Meisel" di Amazon. Candidata anche Cate Blanchett per la parte della ultra conservatrice Phillys Schlafly nella serie originale di Hulu "Mrs. America". Tra gli show in lizza ci sono due miniserie "non": "Unbelievable", non credibile, su un vero fatto di cronaca, e "Unorthodox", non ortodossa, la cui protagonista Shina Haas è candidata come migliore attrice in una serie limitata.

Spettacolo: Per te