Golden Globes 2019, le serie Sky premiate

Inserire immagine
Patricia Arquette in Escape at Dannemora

Un successo per le serie Sky ai Golden Globes 2019: premiate come migliori attrici Patricia Arquette e Patricia Clarkson, splendide protagoniste di ESCAPE AT DANNEMORA e SHARP OBJECTS. Le statuette per miglior serie drammatica e miglior miniserie ai titoli Fox THE AMERICANS e THE ASSASSINATION OF GIANNI VERSACE: AMERICAN CRIME STORY

 

Dal grande successo nelle categorie attoriali per le attrici di alcune delle produzioni di punta in onda su Sky Atlantic al trionfo delle serie tv in onda sui canali Fox, la 76esima edizione dei Golden Globe Awards – i cui momenti salienti andranno in onda questa sera su Sky Atlantic dalle 21.15 - ha visto protagonisti tantissimi dei titoli del mondo Sky.

Patricia Arquette ha vinto come miglior attrice in una miniserie per la sua incredibile trasformazione nella subdola protagonista di Escape at Dannemora, la prestigiosa produzione SHOWTIME sull’incredibile storia vera della fuga da un carcere di massima sicurezza di New York di due detenuti aiutati da un’operatrice del carcere che intratteneva rapporti sessuali con entrambi. Diretta da Ben Stiller, la miniserie è interpretata anche da Benicio Del Toro e Paul Dano ed è attualmente in onda su Sky Atlantic (oltre ad essere disponibile su Sky On Demand). Miglior attrice non protagonista in una miniserie o film per la tv è Patricia Clarkson, per la sua superba interpretazione di una madre fin troppo amorevole, affetta dalla Sindrome di Münchhausen per procura, nell’apprezzata produzione HBO Sharp Objects, con Amy Adams. La miniserie è già tutta su Sky Box Sets.

La Hollywood Foreign Press Association ha scelto di premiare anche molte delle serie tv in onda sui canali Fox, con The Americans che alla sua ultima stagione è stata riconosciuta come miglior serie tv drammatica e The Assassination of Gianni Versace: American Crime Story che fa sua la statuetta di miglior miniserie e che permette al suo protagonista Darren Criss di far sua quella come miglior attore in una miniserie o film per la tv.

Successo anche per A very English Scandal, la serie andata in onda su Fox Crime con Hugh Grant e Ben Wishaw che ha visto trionfare quest’ultimo come miglior attore non protagonista.