1993: il riassunto di cosa è successo nella serie tv

Ci siamo, venerdì 4 ottobre, alle 21.15, su Sky Atlantic partirà "1994" con Miriam Leone , Stefano AccorsiGuido Caprino  e Antonio Gerardi. In attesa della stagione finale della trilogia, ripassiamo insieme quanto accaduto in "1993 ".

1994: le anticipazioni sulla serie tv con Stefano Accorsi e Miriam Leone

Intrecci politici, rivalità pericolose, voglia di sfondare nel mondo dello spettacolo e relazioni pronte a mutare per interessi personali. “1993” ha lasciato il pubblico con il fiato sospeso per otto lunghi episodi nei quali i protagonisti principali hanno raccontato un tormentato spaccato politico di uno degli anni più importanti e rivoluzionari nella storia della società italiana.

Venerdì 4 ottobre, alle 21.15, su Sky Atlantic si alzerà il sipario su “1994” (qui potete trovare tutte le foto più belle della serata dell’anteprima a Roma) che vedrà il ritorno di alcuni dei personaggi più amati dal pubblico italiano, tra questi Veronica Castello, interpretata da Miriam Leone, Leonardo Notte, i cui panni sono rivestiti da Stefano Accorsi e Pietro Bosco che rivivrà grazie a Guido Caprino. In attesa di vedere come evolverà la situazione in uno degli anni più cruciali del Bel paese, ripercorriamo insieme quanto accaduto nella serie precedente: dall’avvicinamento di Veronica alla politica alla confessione di Notte.

Episodi 1 e 2

Uno scenario politico romano sempre più complicato mostra da un lato i manifestanti contro Bettino Craxi e dall’altro il compiacimento di Silvio Berlusconi e Leonardo Notte. Antonio Di Pietro continua le indagini su Tangentopoli, parallelamente Bosco riconquista la fiducia della Lega Nord e conosce Giulia Castello, sorella della sua ex Veronica. Dopo un momento di passione con la giornalista, Bosco la allontana ripensando alla soubrette che nel frattempo si sta affermando sempre di più nel mondo dello spettacolo italiano.

Lo scacchiere politico continua a essere in forte fibrillazione: i manager di Publitalia ’80 analizzano la situazione per la discesa politica di Berlusconi mentre Notte sonda le intenzioni del Partito Democratico della Sinistra avvicinandosi sempre di più al Cavaliere. Bosco offre un posto a Bortolotti nella giunta di Formentini sostituendolo nella commissione di vigilanza Rai per salvarlo dall’eventuale scandalo per la possibile uscita della notizia della notte trascorsa con una prostituta.

Gli intrecci si spostano nello scintillante mondo dello spettacolo in cui Viola, figlia di Leonardo, vuole sfondare avvicinandosi a Veronica che però la scopre assumere cocaina rivelando tutto al padre. Intanto il cantiere di Bibi Mainaghi viene riaperto rinvenendo il cadavere di Rocco Venturi. È il 14 maggio quando Maurizio Costanzo è coinvolto in un attentato da cui anche Veronica Castello ne esce ferita.
 

Inserire immagine
Foto di Enrico Fava

Episodi 3 e 4

Nonostante Veronica sia ancora scossa dall’attentato e tormentata dal fantasma di Michele Mainaghi, la showgirl torna a lavoro per paura di essere dimenticata velocemente, nel frattempo Notte e Berlusconi diventano una coppia sempre più affiatata. Arianna Rosato, ora fidanzata di Leonardo, riconosce la salma del suo ex marito Venturi. Veronica ha un rapporto con Pizzetti per assicurarsi la presenza in televisione ma una volta uscita dal suo ufficio incontra Bosco con cui ha un acceso scontro.

Bortolotti, rientrato nella Capitale, tenta il suicidio perché ricattato dalla prostituta, a sua volta spinta dal pappone. Bortolotti racconta tutto a Bosco. Notte è preoccupato per il ritrovamento del cadavere di Venturi e viene aiutato da Bibi ma Pastore continua ad avere sospetti su di lui e grazie alla testimonianza di un vicino lo arresta mentre Berlusconi gli offre la possibilità di entrare nel suo partito. Veronica è preoccupata perché scopre che un settimanale è in procinto di pubblicare la notizia di un suo film hard, Pastore fa collaborare Monaco e Zeno Mainaghi attacca Brancato che spinge l’avvocato Arnaldi verso Notte proponendogli l’assassinio di Antonino Del Re.

Veronica cercare di salvare la propria immagine mediatica offrendo al settimanale un libro con le rivelazioni di tutte le sue storie con uomini importanti in cambio della cancellazione del video, la Procura di Milano arresta Giuseppe Garofano, il giornalista Muratori confida a Notte di essere suo padre. Il 20 luglio Gabriele Cagliari si suicida in un bagno di San Vittore.

Bortolotti mette in cattiva luce Bosco con Bossi, Veronica svela la sua storia al giornalista Corsi. Tre giorni dopo Cagliari, si toglie la vita anche Gardini dopo aver letto dell’esclusiva di Giulia Castello in cui Scaglia si sente responsabile per il suicidio del noto imprenditore.

Inserire immagine
Foto di Enrico Fava

Episodi 5 e 6

Giulia ha i sensi di colpa per la morte di Gardini, Cusani non vuole collaborare con la Procura diventando amico di Notte, Veronica rivela a Corsi di aver avuto rapporti sessuali per soldi, Zeno Mainaghi è in un centro di recupero, Bosco si impegna a risolvere i problemi economici del padre, Pastore ed Eva hanno un momento di intimità e Del Re racconta a Bibi che suo padre è stato ucciso per volere di Brancato.

La sorella di Veronica ottiene un attestato di stima da parte di Montanelli, Veronica e Davide tornano dal loro primo appuntamento quando sentono una forte esplosione, si tratta della bomba a San Giorgio in Velabro, poco dopo è la volta della strage di Via Palestro a Milano.

Leonardo Notte, dopo aver fatto uccidere Del Re, viene scarcerato grazie a un mafioso che si addossa la colpa dell’omicidio di Venturi. Il giorno successivo Pastore interroga Francesco De Lorenzo, Ministro della Sanità, in merito al presunto suicido di Antonio Vittoria.

Bosco comincia ad avvicinarsi al gruppo di Gianfranco Miglio, Leonardo Notte conosce Brancato, riceve la notizia da Berlusconi che non potrà candidarlo a causa della sua detenzione in carcere e non viene creduto da Arianna che decide di non volerlo più vedere. Pastore continua le indagini sulla morte di Vittoria e suo figlio Ciro gli fa avere un documento in cui viene accusato Poggiolini. Nel frattempo Veronica frequenta Davide, Cusani è intenzionato a non voler collaborare con Di Pietro, Notte passa dalla parte di Massimo D’Alema, i fratelli Mainaghi decidono di vendicarsi di Brancato.

Inserire immagine
Foto di Enrico Fava

Episodi 7 e 8

Mentre Bibi prova a convincere Zeno a testimoniare contro Brancato, Poggiolini viene arrestato e Notte incontra D’Alema suggerendo la candidatura di Walter Veltroni. Veronica ferma la pubblicazione del libro andando a letto con il produttore Giubilini. In seguito la ragazza ottiene un provino con Berlusconi per entrare nel nuovo partito in cambio della rimozione del nome di Corradi dal suo libro. Veronica ha un rapporto con il produttore, filmato di nascosto. Arianna continua a non credere a Notte ma si fa convincere. Giulia Castello rivela a Bosco che la Lega è nel mirino della Procura, Pastore fa arrestare Poggiolini e Arnaldi mandando Brancato su tutte le furie.

Il Processo Cusani ha inizio, Berlusconi appoggia Fini che però perde il ballottaggio contro Francesco Rutelli per la carica di Sindaco di Roma. Veronica ricatta il produttore fermando l’uscita del libro, sua sorella le rivela di aver lasciato soffocare la madre in ospedale e apprende della candidatura della showgirl Alessandra Mussolini a sindaco di Napoli decidendo di voler seguire le sue orme, supera il provino facendo colpo su Pellegrini e Manni.

Notte confessa la verità ad Arianna, Patelli è arrestato e Veronica riceve una copia del suo libro dalla fidanzata di Corsi. Bosco intanto riconquista la fiducia di Bossi che annuncia la vicinanza a Berlusconi. Craxi depone in aula ammettendo i finanziamenti illeciti. Notte rivela a Muratori di voler incastrare il PdS, Brancato fa uccidere Bibi mentre Pastore riesce a fuggire. Zeno diventa responsabile dell’azienda dopo aver tradito sua sorella, Bosco è nelle grazie di Bossi.
Veronica ottiene la possibilità di incontrare Berlusconi e Notte lo raggiunge a un incontro dove viene colpito da uno sparo per mano di Arianna.