La PFM festeggia 50 anni di carriera con un nuovo tour che inizia l'11 ottobre 2022

Musica

Manuel Santangelo

Il tour PFM 1972-2022 ripercorrerà la storia di uno dei gruppi italiani più amati anche all’estero, donando nuova vita ai grandi classici della band

 Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo

Pochi altri gruppi sono riusciti a guadagnare il rispetto della scena musicale internazionale al pari della PFM. Un lungo viaggio, iniziato quando il nucleo originario della band si faceva chiamare ancora “I Quelli” e si metteva al servizio di altri grandi artisti come Lucio Battisti o Mina. Un percorso che discograficamente termina per ora con I Dreamed of Electric Sheep - Ho sognato pecore elettriche, il diciottesimo album uscito giusto un anno fa. La carriera della Premiata Forneria Marconi è stata sempre in crescendo, alla ricerca di una strada nuova per esprimersi. Ora Franz di Cioccio e compagni sono pronti a celebrare quanto fatto in mezzo secolo, a esattamente cinquanta anni dal primo disco targato Premiata Forneria Marconi, con un nuovo tour pronto a iniziare l’11 ottobre.

50 di questi anni

vedi anche

Fabrizio De André, storia del concerto ritrovato

In un estratto della sua recente autobiografia Nove vite e dieci blues, Mauro Pagani ha raccontato di quando con la PFM firmò per l’etichetta di Emerson, Lake e Palmer. Pagani racconta che nessuno di loro forse lesse bene il contratto, tanta era l’emozione. Mai prima una realtà inglese delle dimensioni della Manticore aveva scritturato una band italiana. Sembrava il punto più alto possibile per la Premiata Forneria Marconi, che invece da lì vide crescere ancora la propria considerazione all’estero. Oggi la PFM è a buon diritto inserita tra le cento più importanti band della storia da magazine internazionali come Classic Rock mentre Rolling Stone UK ha inserito l'album Photos of Ghost al diciannovesimo posto tra i dischi più importanti della musica progressive. Più di tutti i riconoscimenti possibili però, a dare la misura del duraturo successo successo del gruppo, è la fedeltà di un pubblico che lo segue da ormai mezzo secolo. Il popolo della Premiata Forneria Marconi è ora pronto a festeggiare i cinquanta anni di carriera dei loro beniamini come si conviene, in un tour che inizierà l’11 ottobre dall’Europauditorium di Bologna. PFM 1972-2022 toccherà i maggiori teatri italiani, facendo tappa anche ad ad Ancona, Schio, Legnano, Cesena, Alessandria, Bergamo, Varese, Torino, Milano (doppia data) e Firenze.

Un grande viaggio attraverso il tempo

vedi anche

Fabrizio De Andrè e PFM, le canzoni del concerto ritrovato

Ad accompagnare i “ragazzi terribili” in tour sarà un giovane gruppo prog italiano cresciuto nel mito della PFM, i Barock Project. Scelti dalla stessa Premiata Forneria, saranno loro ad aprire i concerti di questo viaggio che promette di non essere solo una mera celebrazione. È vero, la band ripercorrerà nei live tutta la sua storia partendo da Storia di un minuto e finendo con Ho sognato pecore elettriche, ma non si tratterà di un semplice greatest hits eseguito in repeat ogni sera. Ci sarà spazio per la sperimentazione e per nuove riletture anche dei classici. A chiarirlo è lo stesso gruppo che, nel presentare il tour, ha detto: “i concerti saranno un grande viaggio attraverso il tempo, con nuove sonorità che faranno sentire lo spettatore nel presente, ma allo stesso tempo proiettato verso il futuro”. Si prepara uno spettacolo inedito e ricco di suggestioni, in grado di arricchirsi anche di videoproiezioni e scenografie virtuali. La degna celebrazione di un gruppo che amava “suonare suonare”.

Spettacolo: Per te