Jova Beach Party, il meglio della tappa di Roccella Jonica. VIDEO

Musica

Manuel Santangelo

©IPA/Fotogramma

Lorenzo Cherubini, in arte Jovanotti, ha portato il suo show in Calabria facendo diventare per due giorni Roccella Jonica l’ombelico del mondo (musicale)

 Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie dal mondo

 

Se gli americani hanno il Coachella noi abbiamo il Jova Beach Party a Roccella. Questo in estrema sintesi il riassunto della due giorni calabrese di quello che non può essere considerato solo un semplice concerto.

60mila “ragazzi fortunati”

leggi anche

Jovanotti a Roccella Ionica, qui rispettiamo l'ambiente

Alla fine sono stati all’incirca 60mila i fan arrivati sulla spiaggia di Roccella Jonica per ballare e divertirsi, trascinati dall’energia di Jova. Una due giorni indimenticabile che, sul finale, l’artista ha riassunto da perfetto calabrese così: “Una cosa fina”.

 

Prima c’era stato lo show che, come sempre, è stato prima di tutto un momento di condivisione anche con altri artisti. Sul palco con Jovanotti si sono visti il rapper Shade, Ale Spaziale con la sua Space Calabresella oltre a I Tarantolati di Tricarico e soprattutto Gianni Morandi.

 

Il cantante bolognese è stato il super-ospite di queste serate, esibendosi tra vecchie hit e nuovi tormentoni come Apri tutte le porte. Sentito e molto apprezzato dal pubblico è stato l’omaggio al calabrese Rino Gaetano, di cui si è ascoltata A mano a mano.

 

Il passaggio a Roccella del Jova Beach Party è stato in generale una celebrazione dell’amore, tra una dedica al bambino portato in pancia da una fan (“Si chiamerà Lorenzo, come me”, dice Jova) e un matrimonio celebrato sul palco. Una festa pagana che finisce con l’invito da parte dell’officiante a lasciare la spiaggia “migliore di come la si è trovata”. Perché si può pensare positivo solo se si agisce tutti insieme nella maniera giusta.

Spettacolo: Per te