Max Nardari racconta le sue Cento Cose: il video

Musica

Un brano autobiografico e motivazionale su come crearsi uno spazio nel mondo dell'arte. Il video è introdotto da un testo originale dell'artista

Il brano Cento Cose è fortemente autobiografico e racconta il mio percorso

professionale da creativo multifunzionale. Vorrei rivolgermi soprattutto a tutti

coloro, giovani e non, che sentono forte, soprattutto in questo difficile periodo

storico dovuto al Covid, il bisogno di esprimere la loro creatività in svariati campi

artistici, senza doversi per forza incasellare in uno di questi.
 

Il titolo sintetizza un progetto più ampio a cui sto lavorando da oltre un anno: il

mio primo libro dal titolo Meglio fare cento cose bene che una male, in uscita

prossimamente. E’ un manuale motivazionale nel quale sintetizzo anche molte

vicende della mia vita professionale, che spero possano dare validi spunti e input

agli artisti e alle persone che lo leggeranno. Dopo oltre 20 anni di esperienze nel cinema e nella musica, avendo raggiunto traguardi impensabili in maniera autonoma e senza appoggi o sovvenzioni esterne, vorrei con questo brano farmi portavoce di tutti coloro che hanno deciso di realizzarsi in più campi artistici.
 

Il brano musicalmente è molto orecchiabile ed allegro e il testo è a tratti profondo

e dissacrante. Nel videoclip il protagonista (interpretato da Christian Musella) è un Max più giovane che tenta in tutti i modi di farsi “accettare” dagli implacabili e terribili giudici dei talent show che rappresentano, metaforicamente un po' quei giudici che incontriamo nella nostra vita e che spesso, inconsciamente, influenzano il nostro percorso. Quante volte un grande talento smette di crederci solo perché ha ricevuto dei no, mentre sullo stesso piano uno più mediocre, spinto dall’esterno, riesce a credere talmente in se stesso da riuscire a raggiungere maggiori traguardi del primo.

 

Chi saranno mai questi giudici che nella vita ci dicono se valiamo o no? Alcuni sono preparati e possibilmente dei maestri, mentre altri, spesso, non sono all’altezza del loro ruolo e invidiano le doti di chi stanno giudicando. Col tempo dovremmo riuscire a riconoscere il nostro talento, capire chi abbiamo davanti e che ci sta valutando per capire se la sua opinione è davvero così oggettiva e distaccata.
 

La cosa importante è non diventare mai arroganti e mantenere sempre quell’umiltà che ci permette di continuare a crescere e migliorarci. Io nel videoclip ho voluto raccontare ironicamente il difficile percorso di un giovane artista che si destreggia tra i talent TV e le produzioni cinematografiche e che, all’inizio distrutto psicologicamente da tutti i “no” ricevuti, riesce negli anni ad avere successo e ottenere la sua rivincita. Nel video il look è stato seguito come sempre da Renata Ercoli, gli abiti allegri e colorati sono di Enrico Coveri, il protagonista del video è Christian Musella, un giovane influencer napoletano molto simpatico, con delle ottime attitudini attoriali.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.