"Cicatrici", il libro confessione di Blind: "Per raccontare le mie debolezze e paure"

Musica

Federica Pirchio

Il rapper, uno dei protagonisti di X Factor 2020, in 160 pagine parla di sé e della sua vita. Dopo i successi discografici, Franco (questo il suo nome all’anagrafe) si mette a nudo in un lavoro intimo e personale, la sua è una storia di cadute e di rinascite

Il Libro, le “CICATRICI”

Lo abbiamo iniziato a conoscere sul palco di X Factor 2020 (LO SPECIALE): lui è Blind, 20 anni, nato in provincia di Perugia, con il suo brano inedito "Cuore nero" ha subito scalato le classifiche, a dicembre è uscito il suo primo Ep e adesso firma " Cicatrici". Dalla musica alla scrittura, seppur giovanissimo ha un passato difficile, questa la sua storia di rivincita. “A volte la musica non basta perché una canzone dura tre minuti invece un libro sono 160 pagine di me, è bello esprimersi, mettersi a nudo, per raccontare tutte le debolezze, tutte le paure” con queste parole ha inizio il nostro incontro con Blind che prosegue: “Quando ho smesso di fare uso di droghe ho iniziato a capire che valevo qualcosa, stavo meglio fisicamente e mentalmente, ragionavo di più, ero più a contatto con le persone, vuol dire tanto non è una banalità”. Sincero, schietto, faccia con qualche tatuaggio e occhi buoni che adesso brillano di felicità, ci confida che anche con la famiglia  va meglio, piano piano, mattone su mattone, è riuscito ad alzare un muro, tra lui e i problemi. “Più che una rinascita, questa è una rivincita, un riscatto da tutto quello che ho passato”, sottolinea l’artista.

 

La prima copia

approfondimento

Emma Marrone e Blind cantano “La fine” alla finale di X Factor 2020.

Franco ha parole di gratitudine per Emma, sua giudice in X Factor: “La prima copia che ho autografato è stata per Emma, lei mi ha fatto levare la corazza. X Factor mi è servito tanto per diventare ancora più maturo, ancora più uomo”. Lui che da subito, da quando abbiamo avuto modo di conoscerlo nel backstage del talent show di Sky Uno, si è sempre mostrato disponibile, sorridente adesso lo è ancor di più e quasi ridendo afferma: “Ti dico la verità, mai mi sarei aspettato di fare un libro e poi sulla mia storia… però ho imparato che usare i propri errori per un tuo sogno vuol dire tanto, perché la sincerità viene sempre apprezzata”. Ci salutiamo dandoci appuntamento a presto anzi prestissimo. Ciao Blind!

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.