Neffa feat. Coez, il testo di "Aggio perzo 'o suonno"

Musica
©Getty

"Aggio perzo 'o suonno" segna il ritorno (attesissimo) di Neffa. A sei anni dall’ultimo album, il cantautore lavora ad un nuovo progetto musicale che coincide con una nuova avventura discografica

La collaborazione tra Neffa e Coez era attesissima. Dopo l’annuncio, fatto a inizio febbraio su Instagram, i fan dei due artisti possono finalmente ascoltare il loro singolo "Aggio perzo 'o suonno".

approfondimento

Neffa, il ritorno con "Aggio perzo o suonno" in duetto con Coez

“Che dire, per me fare un pezzo con Neffa è un life goal, ringrazio TY1 per questa connessione. Il mondo del buon Giovanni Pellino è sempre stato stupendo sia nelle sue vesti rap che nel cantautorato, sono mesi che ascoltiamo questo pezzo e ora è fuori per tutti voi. Trattatelo con amore come abbiamo fatto noi mentre lo concepivamo” ha scritto Coez.

“Conosco Neffa dal ‘98. Inutile dire che per la mia generazione resta il punto di riferimento del Rap Italiano. Negli anni siamo rimasti in contatto, e sono orgoglioso di aver prodotto il singolo del suo ritorno, con due magistrali strofe di Coez” le parole di TY1.

“Aggio perzo 'o suonno”, il testo

approfondimento

Coez: le frasi più belle delle sue canzoni

Tutte dormono

Stongo sulo je

Aggio perzo ‘o suonno

Aggio perzo ‘o suonno

Tu nun chiamme maje

Tu nun scrive cchiù

Aggio perzo ‘o suonno

Aggio perzo ‘o suonno

 

A volte è un inferno la notte

Solo chi batte sé stesso è forte

L’avevi promesso

Ora che ci penso tu no

Ma le bugie hanno le gambe corte

Ti stava bene quel mascara nero

E mi chiedevo: “Oh ma sarà vero?”

Anche se sotto c’era il trucco

Lo si vedeva tutto

Che ero fottuto davvero

 

Ho fatto un sogno che sembrava vero

C’eri tu, c’ero io, che un po’ non c’ero

E stonavi le mie canzoni, schivavo discussioni

E tu non c’eri davvero

 

Tutte dormono

Stongo sulo je

Aggio perzo ‘o suonno

Aggio perzo ‘o suonno

Tu nun chiamme maje

Tu nun scrive cchiù

Aggio perzo ‘o suonno

Aggio perzo ‘o suonno

 

Tu ca viene ccà e abballe attuorno a me

Tu ca sî na luce ca voglio vedè

Tu ca già ‘o ssaje buono comme so’

Tu ca già me tiene si me vuó

Tu ca sî na voce ca nun vò parlà

Tu ca sî n’abbraccio ca nun cerca a me

Tu sî comme ‘a fine ‘e chesta notte

Ca nun vene pure si esce ‘o sole

 

Stanotte il buio m’acceca

Lo abbiamo fatto e non eri te

È notte fonda nel petto

C’ho una discoteca

E non capisco come

Come fai a lasciare tutto dietro

A seppellirmi sotto un “Come stai? Come stai?”

E io rispondo senza dire mai il vero

E tu lo fai senza parlare davvero, davvero

 

La differenza fra una cura e una medicina

La stessa fra chi ti cattura e chi ti rapina

È un testa a testa, mica ci avvicina

Mica ci avvicina

 

Tutte dormono

Stongo sulo je

Aggio perzo ‘o suonno

Aggio perzo ‘o suonno

Tu nun chiamme maje

Tu nun scrive cchiù

Aggio perzo ‘o suonno

Aggio perzo ‘o suonno

 

Tu ca viene ccà e abballe attuorno a me

Tu ca sî na luce ca voglio vedè

Tu ca già ‘o ssaje buono comme so’

Tu ca già me tiene si me vuó

Tu ca sî na voce ca nun vò parlà

Tu ca sî n’abbraccio ca nun cerca a me

Tu sî comme ‘a fine ‘e chesta notte

Ca nun vene pure si esce ‘o sole

Spettacolo: Per te