Bob Dylan vende i diritti delle sue canzoni a Universal

Musica
©Getty

La Universal Music Publishing Group ha annunciato di aver firmato un accordo storico per l'acquisto dell'intero catalogo di 600 canzoni di Bob Dylan, inclusi capolavori classici come "Blowin 'in the Wind". Il prezzo non è stato reso noto, ma è stimato in oltre 300 milioni di dollari

La Universal Music ha acquisito l'intero catalogo musicale di Bob Dylan. Oltre 600 canzoni che coprono circa 60 anni di carriera del cantautore premio Nobel per la Letteratura (Bob Dylan ha pubblicato le rarissime registrazioni delle George Harrison Sessions). Lo ha reso noto la stessa Universal. Si tratta della più grande acquisizione dei diritti di autore di un singolo artista. Si stima che il catalogo di Dylan, 79 anni, valga oltre 300 milioni di dollari. "Non è un segreto - ha detto Lucian Grainge della Universal Music Group - che l'arte di scrivere canzoni sia la chiave essenziale per tutta la grande musica né che Bob sia uno dei più grandi professionisti di quest'arte" (Bob Dylan, dopo sette anni esce il nuovo brano "Murder Most Foul").

L'accordo include più di 600 canzoni

Tutte pubblicate da diverse case editrici che Dylan ha avuto nel corso degli anni. Con l'eccezione del suo contratto originale con Leeds Music - che includeva sette canzoni, tra cui "Song for Woody" e "Talkin' New York" - Dylan alla fine prese il pieno controllo di tutti i suoi diritti d'autore da quei cataloghi; Leeds fu venduto nel 1964 alla MCA, che divenne la Universal. L'accordo stipulato oggi non include le canzoni che Dylan scriverà in futuro, lasciando aperta la possibilità che possa scegliere di lavorare con un altro editore per quel materiale. L'accordo, inoltre, include anche le quote detenute da Dylan in una serie di canzoni che ha scritto con altri cantautori, sebbene degli oltre 600 titoli inclusi nell'accordo, ce n'è solo uno in cui Dylan non è uno scrittore, ma possiede ancora il copyright: "The Weight" di Robbie Robertson, registrato dalla Band.

l'arte di scrivere canzoni

Come ha detto Lucian Grainge, amministratore delegato dell'Universal Music Group nella nota in cui annunciava l'accordo, "non è un segreto che l'arte di scrivere canzoni sia la chiave fondamentale per tutta la grande musica, né è un segreto che Bob Dylan sia uno dei piu' grandi praticanti di quell'arte". Jody Gerson, amministratore delegato della divisione editoriale di Universal, ha aggiunto: "Rappresentare la produzione artistica di uno dei più grandi cantautori di tutti i tempi - la cui importanza culturale non può essere sopravvalutata - è sia un privilegio che una responsabilità'".

 

Come scrive il sito del New York Times, l'accordo, che copre l'intera carriera di Dylan, dalle sue prime canzoni ai brani del suo ultimo album, "Rough and Rowdy Ways", è stato firmato direttamente dall'artista premio Nobel, che ha a lungo controllato la maggior parte dei suoi diritti d'autore. Il prezzo non è stato reso noto, ma è stimato in oltre 300 milioni di dollari.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.