Carl Brave feat. Elodie, il testo del singolo "Parli Parli"

Musica

Il testo di “Parli Parli” nuovo singolo di Carl Brave con la collaborazione di Elodie. Il brano è una delle tracce dell’album “Coraggio”

Un dialogo intenso e ben riuscito tra Carl Brave ed Elodie (FOTO) è al centro di “Parli Parli”, nuovo singolo del cantautore pubblicato in contemporanea con l’album “Coraggio”, secondo in carriera. Il progetto discografico arriva a due anni di distanza dall’uscita di “Notti Brave”, certificato doppio disco di platino. “Parli Parli” si ispira ad atmosfere da canzone italiana classica in cui si inseriscono elementi di contemporaneità urban. Sono diciassette le tracce presenti in “Coraggio” e Carl Brave anche questa volta ha scelto di farsi accompagnare da alcuni amici e colleghi. Oltre ad Elodie, hanno partecipato Mara Sattei, tha Supreme, Ketama, Gue Pequeno, Taxi B e Pretty Solero. La cover dell’album è stata realizzata da Valerio Bulla, busto e volto sono un omaggio al nonno di Carl Brave raffigurato da ragazzo.

“Parli Parli”, dalle sonorità urban, arriva dopo l’uscita dei singoli “Che poi”, “Regina Coeli”, “Spigoli” (feat. Mara Sattei, tha Supreme) e “Fratellì”. Elodie invece è reduce dal doppio successo di “Guaranà” e “Ciclone”, brano di Takagi & Ketra che vede la presenza della cantante insieme a Mariah e ai Gipsy Kings.

Il testo di “Parli Parli”

ELODIE

E tu parli, parli, parli

Alla cornetta in fretta

Come fosse un’interurbana

E hai solo un’ultima moneta da infilare

Poi mi lascerai da sola

Come una cretina

Questo cellulare

Maledetto ci divide

Ma ci fa anche avvicinare

Vicini non sappiamo stare

CARL BRAVE

Vicini non sappiamo stare

Sappiamo stare lontani

Come gatto e cane

Montagne e mare

Ok, mi manchi come il pane

Come il weekend

E non posso aspettare

Quindi ho bisogno di te, ehi

Di quella cosa che sai fare bene

Piovono processionarie

Fra i pini della capitale

E noi facciamo slalom

Mi hai cercato in una foto

Di una Kodak dell’‘82

Hai bluffato ad incazzarti a bestia

Dai, ti prego, non fare la molesta

E lo sai bene che io sono testardo

Come il sole d’estate

Come una mosca impazzita

Che prende il vetro a testate

Che sono un pezzo di pane

Indurito dal tempo

E mo’ è tardi, tardi

Per ricominciare

ELODIE

E tu parli, parli e parli

Alla cornetta in fretta

Come fosse un’interurbana

E hai solo un’ultima moneta da infilare

Poi mi lascerai da sola

Come una cretina

Questo cellulare

Maledetto ci divide

Ma ci fa anche avvicinare

Vicini non sappiamo stare

CARL BRAVE

Mi dice hello,

Amore mio grande

Sei così di coccio

E poi così fragile

Ti tagli con la luce

tra le serrande

Ripensi a tuo nonno

Trattieni le lacrime

Fai colazione volante

Poi ti metti al volante

Adelante, adelante, adelante

Pensi che hai scordato qualcosa

Ma cosa?

Fai mente locale

Ti leggo il labiale

E farfugli nervosa

Devi fare la spesa

Parli spesso da sola

Odi le tende chiare

Perché entra il sole

E non ti fa mai dormire

Non fa’ la pesante

Ti mando un bacio gigante

Eravamo perfetti

Ma ci è mancato il collante

E ormai è tardi

E mo’ è tardi, tardi, tardi

Per ricominciare

ELODIE + CARL BRAVE

E tu parli, parli e parli

Alla cornetta in fretta

Come fosse un’interurbana

E hai solo un’ultima moneta da infilare

Poi mi lascerai da sola

Come una cretina

Questo cellulare (questo cellulare)

Maledetto ci divide (maledetto)

Ma ci fa anche avvicinare

Vicini non sappiamo stare

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24