Sanremo 2020, il duetto di Achille Lauro e Annalisa: Gli uomini non cambiano. Il testo

Il testo di “Gli uomini non cambiano”, canzone di Mia Martini e scelta da Achille Lauro per la serata dei duetti al Festival di Sanremo 2020

Scopri tutto su Sanremo 2020: lo SPECIALE Festival di Sanremo, 69 edizioni in 69 foto: tutti i cantanti e i vincitori

Dopo aver sconvolto il teatro Ariston con l’appariscente esibizione di “Me ne frego”, che ha fatto da padrone sui social, Achille Lauro punta su “Gli uomini non cambiano” di Mia Martini per la terza serata del Festival di Sanremo dedicata ai duetti e alle cover dei brani che hanno fatto la storia della kermesse musicale. Il cantante proporrà una reinterpretazione di una delle canzoni più importanti del repertorio dell’artista di origine calabrese e verrà affiancato da Annalisa, alla sua quinta partecipazione al Festival di Sanremo, la prima come ospite. La cantante ha esordito sul palco dell’Ariston nel 2013 e nel 2018 ha raggiunto il terzo posto, il piazzamento più alto finora, con “Il mondo prima di te”.

Non è la prima volta che Annalisa viene chiamata per duettare nella serata dedicata dal Festival di Sanremo alla canzone italiana. Infatti l’artista era già stata chiamata da Ron nel 2017, ma l’eliminazione di quest’ultimo aveva annullato la possibile collaborazione.

Il testo di “Gli uomini non cambiano”

Questo il testo di “Gli uomini non cambiano”, canzone di Mia Martini e giunta al secondo posto al Festival di Sanremo del 1992. Scritta da Giancarlo Bigazzi, Marco Falagiani e Giuseppe "Beppe" Dati, conquistò il secondo posto nella classifica finale con 7.247 voti. La canzone verrà reinterpretata nella serata dei duetti del Festival di Sanremo 2020 da Achille Lauro e  Annalisa.

Sono stata anch'io bambina

Di mio padre innamorata

Per lui sbaglio sempre e sono

La sua figlia sgangherata

Ho provato a conquistarlo

E non ci sono mai riuscita

E ho lottato per cambiarlo

Ci vorrebbe un'altra vita

La pazienza delle donne incomincia a quell'età

Quando nascono in famiglia quelle mezze ostilità

E ti perdi dentro a un cinema

A sognare di andar via

Con il primo che ti capita e che ti dice una bugia

Gli uomini non cambiano

Prima parlano d'amore

E poi ti lasciano da sola

Gli uomini ti cambiano

E tu piangi mille notti di perché

Invece, gli uomini ti uccidono

E con gli amici vanno a ridere di te

Piansi anch'io la prima volta

Stretta a un angolo e sconfitta

Lui faceva e non capiva

Perché stavo ferma e zitta

Ma ho scoperto con il tempo

E diventando un po' più dura

Che se l'uomo in gruppo è più cattivo

Quando è solo ha più paura

Gli uomini non cambiano

Fanno i soldi per comprarti

E poi ti vendono la notte

Gli uomini non tornano

E ti danno tutto quello che non vuoi

Ma perché gli uomini che nascono

Sono figli delle donne

Ma non sono come noi

Amore, gli uomini che cambiano

Sono quasi un ideale che non c'è

Sono quelli innamorati come te.

GUARDA LE FOTO DI ACHILLE LAURO