Piero Pelù, il nuovo album è "Pugili fragili"

Anno davvero speciale per Piero Pelù. Dopo la partecipazione al Festival di Sanremo, pubblicherà l’album “Pugili fragili”

Tra i cantanti in gara per il Festival di Sanremo 2020 ci sarà anche Piero Pelù. Il cantautore e rocker toscano porterà sul palco “Gigante”, brano scritto con Luca Chiaravalli dedicata ai nipoti e a chi lotta per rinascere a nuova vita liberandosi dalle catene di un passato difficile (i ragazzi e le ragazze dei carceri minorili di Nisida e di tutta Italia). Piero Pelù sarà tra i protagonisti della kermesse musicale e nella serata dei duetti si esibirà in “Cuore Matto”, brano presentato al Festival di Sanremo 1967 da Little Tony e Mario Zelinotti. Nel 2018 ha partecipato invece, per la seconda volta in carriera, come ospite. Durante la quarta serata della manifestazione Piero Pelù ha duettato con Claudio Baglioni in un tributo a Mogol e Battisti con il brano “Il tempo di morire”. Anche nella città ligure il rocker porterà avanti la sua attività ambientalista infatti con Legambiente e il Comune ha invitato fan e studenti alle ore 11 di mercoledì 5 febbraio, durante il festival, a raccogliere plastiche e microplastiche dalla spiaggia di Bussana. L’iniziativa fa parte del “Clean beach tour” per “sottrarre più veleni possibili al nostro ambiente e quindi a noi stessi”.

2020, anno speciale per Piero Pelù

Con la partecipazione a Sanremo 2020, Piero Pelù ha annunciato anche l’uscita di un nuovo album di inediti. A distanza di 12 anni dal suo ultimo progetto discografico da solista (“Fenomeni”), la voce dei Litfiba pubblica “Pugili fragili” in uscita il 21 febbraio. Con questo album festeggia così 40 anni di carriera presentandosi in una veste davvero inedita. In tutto sono venti i dischi tra carriera solista e l’esperienza con i Litfiba, una lunga attività discografica che ha permesso a Piero Pelù di distaccarsi dagli inizi da rocker puro per abbracciare anche sonorità pop. “Il 2020 per me sarà un anno importantissimo perchè sarà l’anno delle mie cifre tonde. Compirò quarant’anni di storia musicale e quindi intendo festeggiare questa ricorrenza nel miglior modo possibile”, aveva annunciato il rocker.

I tour degli ultimi anni e il progetto Litfiba

Nel 2019 Piero Pelù è stato impegnato nel tour “Benvenuto al mondo”, una serie di date che si è conclusa nel mese di novembre a Firenze. Per quell’occasione sono saliti sul palco anche Ghigo Renzulli, Antonio Aiazzi e Gianni Maroccolo. Con i Litfiba l’ultima fatica discografica è “Eutòpia”, album del 2016 e certificato disco d’oro. Uscito a novembre, il disco ha chiuso la Trilogia degli Stati iniziata nel 2010 ed è stato il seguito di “Stato libero di Litfiba” e “Grande nazione”. Nel 2018 invece è stato protagonista del tour “Warm up”, una serie di date live con la partecipazione dei Bandidos, band di supporto composta da Giacomo Castellano, Ciccio Li Causi e Luca Martelli. Il tour è stato insignito del premio “Migliore live dei artista italiano” di quell’anno.