Chi sono gli Elbow

Attivi dal 1990, gli Elbow sono una delle band più apprezzate dell’intero circuito musicale

Sound innovativo e apprezzato da gruppi come U2, Blur e R.E.M., gli Elbow sono da tempo una band di riferimento della musica anglosassone. La band è composta da Guy Garvey (voce solista, chitarra), Craig Potter (tastiera, piano, voce di sottofondo), Mark Potter (chitarra, voce di sottofondo) e Pete Turner (basso, voce di accompagnamento). Suonano insieme dal 1990 e hanno adottato il nome Elbow nel 1997. La scelta è nata grazie ad una serie televisiva degli anni Novanta dove si affermava che “elbow” (in italiano “gomito”) fosse "la più bella parola della lingua inglese". Guy Garvey conobbe il chitarrista Mark Potter quando entrambi frequentavano il Bury College di Manchester. Potter chiese a Garvey di cantare in una band in cui era con il batterista Richard Jupp e il bassista Pete Turner. Insieme, i quattro formarono la band "Mr Soft" (il nome fu in seguito abbreviato in "Soft"). Il fratello di Potter, Craig, si unì alla band. Quell'anno suonarono dal vivo per la prima volta. Nel 1997 decisero poi di cambiare il nome in Elbow e dopo aver vinto un contest per band locali, firmarono con Island Records e registrarono il loro primo album. L’etichetta discografica fu però venduta ad una major e l’album non è mai stato rilasciato. Dopo tre EP pubblicati grazie ad un’etichetta indipendente, nel 2001 arriva il primo album “Asleep in the back”.

La carriera degli Elbow

Hanno all’attivo otto album e tutti hanno raggiunto la top 15 della classifica degli album più venduti in Inghilterra. Da “Asleep in the Back” del 2001 al più recente “Giants of All Sizes”, gli Elbow hanno mantenuto altissimi standard nella qualità della musica e nella produzione. Un lavoro apprezzato dalla critica. Nel 2008 grazie all’album “The Seldom Seen Kid” hanno vinto il Mercury Prize, ma il punto più alto della loro carriera è probabilmente l’esibizione durante la cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Londra. Proprio “The Seldom Seen Kid” è uno degli album più importanti della loro produzione. I singoli "Grounds For Divorce", "One Day Like This" e "The Bones Of You" sono stati usati più volte come colonne sonore di spot pubblicitari, film e telefilm. Famosi per la loro attività live, gli Elbow hanno suonato anche come supporter in alcuni concerti dei Coldplay, ricevendo attestati di stima da Chris Martin. In particolare lasciarono il segno durante il live al Phoenix Park di Dublino il 14 settembre 2009 davanti a oltre 30 mila persone che scoprirono la forza del gruppo. Influenzati notevolmente dalla musica dei Genesis, gli Elbow sono tra le band più apprezzate dell'intero circuito musicale e nel corso della loro carriera hanno dato vita a numerose collaborazioni.

Le collaborazioni e le cover

Tra le produzioni più interessanti gli Elbow hanno registrato una cover di “Independent Women” delle Destiny's Child e hanno pubblicato diverse canzoni per le compilation di War Child. Nel 2002 una cover di "Something in the Air" dei Beatles, mentre nel 2009 "Running to Stand Still" degli U2, uno dei gruppi di riferimento degli Elbow. A tal proposito il frontman ha ricordato il loro apprezzamento per Bono e soci: "In auto quando andavamo in giro per i nostri primi live ascoltavamo solo gli U2. Ricordo l'eccitazione ogni volta che un album del gruppo veniva pubblicato, li adoravamo e basta”.