Concerto primo maggio 2019: Motta, Ghemon e Negrita tra i cantanti

concerto-primo-maggio-2019-cantanti
@Getty Images

Motta, Ghemon e i Negrita si uniscono al cast degli artisti che si esibiranno il 1° maggio a Roma

Alla lista dei cantanti che si esibiranno al Concerto del Primo Maggio a Roma si aggiungono anche i nomi di Motta, Ghemon e dei Negrita. Ad annunciare i nuovi artisti sono stati gli stessi organizzatori dell’evento, previsto come ogni anno in piazza San Giovanni in Laterano. 

Gli altri ospiti del Concerto del Primo Maggio

Motta, Ghemon e i Negrita faranno parte di un cast ad oggi abbastanza definito per il Concerto del Primo Maggio e che include già Daniele Silvestri, Ghali, Carl Brave, gli Ex-Otago, La Municipàl, La Rappresentante di Lista, i Pinguini Tattici Nucleari e i Subsonica. Lo show, organizzato in occasione della festa dei lavoratori, porterà nella Capitale oltre 10 ore di musica no stop, a partire dalle ore 15:00. Oltre alle esibizioni dei big della musica italiana, l’evento ospiterà anche la fase finale di un contest dedicato agli artisti emergenti, il “Primo Maggio Next 2019”, che sta avendo luogo proprio in questi giorni e i cui risultati si conosceranno solo il 1° maggio. A sfidarsi per guadagnarsi un posto sul palco di Piazza San Giovanni saranno i finalisti Dario Zumkeller, i Disco Zodiac, gli Engage, Federico Baroni, Giulio Wilson, I Tristi, Key Elle, Margherita Zanin e Le Cose Importanti.

I Negrita a Roma per il 1° maggio

Per i Negrita si tratta della sesta partecipazione al Concerto del Primo Maggio. Il gruppo è salito sul palco di piazza San Giovanni in Laterano già nel 1994, nel 1995, nel 1997, nel 1999 e nel 2005. La band rock italiana nasce negli anni ’90 e prende il nome dal brano “Hey! Negrita” dei Rolling Stones. Oggi vi fanno parte Paolo “Pau” Bruni (voce, chitarra e armonica a bocca), Enrico “Drigo” Salvi (chitarra solista, cori), Cesare “Mac” Petricich (chitarra ritmica, cori), Giacomo Rossetti (basso, cori), Guglielmo Ridolfo Gagliano (pianoforte, tastiera, violoncello) e Cristiano Dalla Pellegrina (batteria). 

Seconda esperienza di Motta all’evento musicale

Per Motta, invece, si tratta della seconda esperienza al Concerto del Primo Maggio, dopo essersi esibito sul palco di piazza San Giovanni in Laterano nel 2017. L’ex leader dei Criminal Joker è oggi un cantautore molto apprezzato nel panorama della musica italiana, tanto che il suo ultimo disco “Vivere o morire”, pubblicato il 6 aprile del 2018, si è aggiudicato la Targa Tengo 2018 nella categoria “Miglior disco in assoluto”. Lo scorso febbraio, Motta ha partecipato anche alla 69esima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Dov’è l’Italia”, dove si è classificato in 14esima posizione. Durante la kermesse musicale, la canzone ha comunque vinto la serata dei duetti, durante la quale Motta ha cantato con Nada. 

Ghemon di nuovo in piazza San Giovanni

Anche Ghemon salirà per la seconda volta sul palco del Concertone del Primo Maggio a Roma, dopo la prima esperienza che risale al 2015. Il rapper e cantautore di Avellino è reduce dall’esperienza di Sanremo 2019, dove ha gareggiato con il brano “Rose viola” che si è classificato 12esimo. L’ultimo album in studio di Ghemon è “Mezzanotte”, pubblicato il 22 settembre del 2017. Il disco è la sua quinta opera e rappresenta l’ennesima metamorfosi del cantautore. Dal disco sono stati estratti i singoli “Un temporale” e “Bellissimo” che hanno messo in evidenza una capacità di scrittura ancora più profonda. “Mezzanotte” è un’opera di maturità importante per Ghemon che dall’hip hop si è spostato pian piano verso sonorità più cantate.