Sanremo 2019, Motta al Festival con "Dov’è l’Italia": il testo

Musica
motta

Francesco Motta al Festival di Sanremo 2019 con “Dov’è l’Italia”: il testo della canzone

Sono stati diversi, in questa edizione, i debutti assoluti sul palco del teatro Ariston: tra questi, l’esordio di Francesco Motta, che al Festival di Sanremo 2019 si presenta con “Dov’è l’Italia”. Un brano che, ha fatto sapere lo stesso cantautore pisano, non sarà inserito in una riedizione di “Vivere o morire”, la sua ultima “fatica”, ma verrà semplicemente pubblicato come singolo. La canzone porta la sola firma di Francesco Motta.

"Dov’è l’Italia": la canzone che Motta presenta a Sanremo

Il brano è caratterizzato da uno dei testi più “politici” di questo Festival. “Dov’è l’Italia” affronta, anche se non apertamente, il tema dei migranti e lo stesso Francesco Motta ha raccontato infatti di averla scritta quando si trovava sull’isola di Lampedusa. Il cantautore ha inoltre confidato di aver sentito la necessità di proporla alla kermesse condotta da Claudio Baglioni: una sensazione per lui inedita, essendo “Dov’è l’Italia”, a suo dire, il brano più rappresentativo di tutta la sua carriera. Il testo del pezzo si muove su una specie di ritmo tribale, che durante l’esibizione dal vivo è stato accompagnato da una sorta di “danza nervosa” da un lato all’altro del palco da parte dello stesso Motta.

Il testo di "Dov’è l’Italia"

“Dov’è l’Italia” è la prima canzone che Motta ha pubblicato dopo l’uscita del suo secondo e ultimo disco “Vivere o morire”, che lo ha portato alla vittoria della Targa Tenco per l’album dell’anno nel 2018. Premio arrivato a due anni di distanza dal successo raggiunto con “La fine dei vent’anni”, album che nel 2016 consentì al cantautore toscano di aggiudicarsi la Targa Tenco per il migliore disco di debutto. Al termine della prima serata del Festival sono stati resi noti i voti della giuria demoscopica: Motta si è fermato nell’area più bassa della classifica.

Di seguito, il testo di “Dov’è l’Italia”:

Perché nascosto sono stato quasi sempre
Tra chi vince e chi perde
A carte scoperte
Mentre qualcuno mi guarda
E qualcun altro mi consuma
Per ogni vita immaginata
C’è la mia vita che sfuma
E in un secondo penso a chi mi è stato accanto
In un pensiero lontano
Ma nello stesso momento
Tu su un tappeto volante
Tra chi vince e chi perde
E chi non se la sente
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso anch’io
Come quella volta a due passi dal mare
Fra chi pregava la luna
E sognava di ripartire
L’abbiamo vista arrivare
Con l’aria stravolta di chi non ricorda cos’era l’amore
E non sa dove andare
Da quella volta nessuno l’ha più vista
Da quella volta nessuno l’ha più vista
E in un momento penso a te che mi stai accanto
In quella notte d’estate
Che mi hai insegnato a ballare
E mi immagino lei
Fra le stelle ed il sole
Sul tappeto volante
Tra chi vince e chi perde
E chi non se la sente
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso anch’io
Mi sono perso anch’io
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso
Dov’è l’Italia amore mio?
Mi sono perso

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.