Sanremo 2019: Einar, al Festival il cantante d'origine cubana

Dopo aver vinto la selezione di Sanremo Giovani, Einar sarà uno dei 24 big che parteciperà al Festival di Sanremo 2019

Einar è uno dei 24 big che parteciperanno al Festival di Sanremo 2019. Il cantante, originario di Cuba, è uno dei due vincitori di Sanremo Giovani, programma che a dicembre ha permesso di completare la lista dei partecipanti alla kermesse canora. Da quest'anno il regolamento prevede la divisione netta tra big e giovani, con questi ultimi che si sono sfidati in un programma andato in onda alla fine del 2018. I due vincitori, Einar e Mahmood, hanno conquistato la possibilità di partecipare come big al Festival di Sanremo. Einar si è guadagnato l’accesso sul palco dell’Ariston con la canzone “Centomila volte”, scritta da Tony Maiello, Ivan Bentivoglio e prodotta da Kikko Palmosi. Al Festival di Sanremo si esibirà con il brano “Parole nuove”, mentre nella serata dei duetti verrà accompagnato dall'amico e collega Biondo

La carriera di Einar

Davvero sorprendente l’ascesa di Einar, classe 1993 e arrivato in Italia a nove anni con la madre e la sorella. Il cantante vive in provincia di Brescia e fino a poco fa lavorava in una fabbrica che si occupa di produrre filo diamantato per tagliare il marmo. Ha sempre coltivato la passione per la musica e ha studiato da autodidatta prendendo spunto dai suoi riferimenti: Bruno Mars, John Legend e Marco Mengoni. La svolta arriva con la partecipazione al talent Amici. Il percorso di Einar è positivo e arriva in finale, piazzandosi al terzo posto. La visibilità e la popolarità acquisite gli permettono di pubblicare il suo primo EP che contiene cover e tre inediti “Notte d’agosto” (scritto da Tony Maiello), “Salutalo da parte mia” (scritto da Daniele Magro) e “Non c’è” (scritto da Einar). Poi arriva Sanremo Giovani e la vittoria grazie a Claudio Baglioni, direttore artistico e conduttore del Festival di Sanremo. È stato proprio lui a scegliere Einar Ortiz per inserirlo nella lista dei 24 partecipanti. Grazie al voto della commissione musicale, della giuria degli esperti presieduta da Luca Barbarossa e del televoto da casa, Einar parteciperà per la prima volta alla kermesse. Il cantante crede molto nella canzone che porterà sul palco dell’Ariston: «Ascoltate solo la mia canzone dopotutto sono qui già da quindici, sedici anni, non importa da dove si arriva. Ho iniziato a fare l’operaio a 17 anni, ho fatto il tornitore per cinque anni, poi il filo diamantato. Ho provato la strada dei talent ma mi dicevo “chi vuoi che mi prenda, con tutta questa gente che canta così bene?”»

Il tour e il nuovo album di Einar

Dopo il Festival di Sanremo, Einar partirà per un tour ideato in collaborazione con il Ministero degli Esteri con concerti a Tunisi, Tokyo, Sidney, Buenos Aires, Toronto, Barcellona e Bruxelles negli Istituti Italiani di Cultura e nelle rappresentanze diplomatiche, dalla fine di marzo. Il brano che porterà sul palco dell’Ariston sarà contenuto nel suo primo vero album di inediti “Parole Nuove”, in uscita il 15 febbraio, insieme a “Centomila volte”, canzone vincitrice di Sanremo Giovani. «Ancora non ci credo, andare sul palco di Sanremo è un sogno che si realizza, un’opportunità incredibile che voglio giocarmi al meglio. “Parole Nuove” è un brano a cui tengo moltissimo e che non vedo l’ora di cantare», queste le parole di Einar alla stampa.