Sanremo 2019, Patty Pravo e Briga: la strana coppia al Festival

Musica
briga-patty-pravo

Patty Pravo e Briga parteciperanno in coppia al Festival di Sanremo. Una coppia davvero insolita che ha attirato l'attenzione del grande pubblico

Il Festival di Sanremo 2019 vede la partecipazione anche di un’insolita coppia tra i 24 big in gara: Patty Pravo e Briga. I due artisti porteranno sul palco del Teatro Ariston il brano “Un po’ come la vita“. Una leggenda della musica italiana, alla sua decima partecipazione al Festival, insieme a un rapper venuto fuori da un talent show e alla sua prima assoluta sul palco dell’Ariston. La 69esima edizione del Festival di Sanremo propone questa coppia davvero particolare, nata un po’ per caso. Il rapper è stato contattato dagli autori di Patty Pravo che gli hanno proposto il brano che parteciperà al Festival. Queste le parole di Briga: «Ero in auto, stanco dopo un giorno di registrazioni e stavo rientrando a casa. Ma ho fatto inversione a “U” e sono tornato in studio per lavorare al brano». Patty Pravo ha confermato la versione e ha spiegato perché ha deciso di partecipare al Festival: «Trovavo che fosse un brano adatto a un giovane bravo come lui. Era dal 2016, da “Cieli immensi”, che mi chiedevano di tornare a Sanremo. E io ci ho pensato su: “Ok, ne ho fatti nove, facciamo dieci: cifra tonda”. Festeggio con un classico pop, che parla della ricerca di noi stessi».

La carriera di Briga e di Patty Pravo

Briga ha all’attivo quattro album ed è arrivato al successo grazie alla partecipazione al talent “Amici”. Mattia Bellegrandi, questo il vero nome del rapper, ha debuttato con l’EP “Anamnesi” nel 2010, mentre nel 2015 ha pubblicato “Never Again”, il suo primo album. Dopo aver pubblicato “Talento” nel 2016, si è anche cimentato nella scrittura pubblicando il libro “Non odiare me”, romanzo autobiografico scritto in collaborazione con Andrea Passeri. Nel maggio 2018 ha pubblicato il suo ultimo singolo “Che cosa ci siamo fatti”, tratto dall’omonimo album. 

Patty Pravo è una delle artiste più celebri della musica italiana. In oltre 50 anni di attività, ha all’attivo 25 album in studio riscuotendo successo in Francia e Cina, prima artista italiana a riuscirci. Nicoletta Strambelli, vero nome di Patty Pravo, è l’interprete di canzoni entrate nella storia della musica come “Bambola”, “Pazza Idea”, “Pensiero Stupendo” e “Ragazzo Triste”. Una carriera lunghissima e ricca di cambiamenti e innovazioni. Da idolo del Piper e del beat anni 60, si è trasformata in interprete della canzone d'autore italiana e francese, poi è diventata sperimentatrice del rock nelle sue varie declinazioni, sino al funk e all'elettronica. 

Le partecipazioni al Festival di Sanremo

Per Briga si tratta della sua prima partecipazione al Festival di Sanremo, mentre Patty Pravo è alla decima presenza nella kermesse canora. Su nove partecipazioni al Festival di Sanremo è arrivata otto volte in finale e ha conquistato tre volte il Premio della Critica: nel 1984, nel 1997 e nel 2016. Il primo riconoscimento è stato assegnato per il brano “Per una bambola”, mentre 13 anni dopo è stato il turno di “... E dimmi che non vuoi morire” canzone scritta da Vasco Rossi e Gaetano Curreri. L’ultima partecipazione di Patty Pravo al Festival di Sanremo le è valso il terzo Premio della Critica per il brano “Cieli Immensi” scritto da Fortunato Zampaglione. La prima apparizione è avvenuta nel 1970 in duetto con Little Tony con il brano “La spada nel cuore”. In quell’occasione, la canzone è arrivata al quinto posto, miglior posizione mai ottenuta dalla cantante. Nel 1997 oltre a conquistare il Premio della Critica, “... E dimmi che non vuoi morire” conquistò la finale e il premio migliore musica diventando a tutti gli effetti il brano di maggior successo di quell’edizione.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24