Takagi & Ketra, le canzoni più famose prodotte dal duo del pop italiano

Takagi & Ketra

In pochi anni Takagi & Ketra sono riusciti a rivoluzionare la musica pop italiana con il loro sound dando vita alle canzoni più ascoltare degli ultimi tempi

Lavorano insieme da pochi anno ma Takagi & Ketra sono riusciti in poco tempo a rivoluzionare la musica pop italiana grazie alle loro produzioni. Tantissime le collaborazioni di successo, così come le canzoni divenute veri e propri tormentoni stagionali. Il duo, nato nel backstage di un evento radiofonico, ha dato vita ad un’ascesa inesorabile grazie al loro sound e alle notevoli affinità musicali. Alessandro Merli (Takagi) è stato un membro dei Gemelli Diversi, Fabio Clemente (Ketra) è stato il beatmaker dei Boom da Bash, un incontro arrivato per caso che ha portato poi ad una collaborazione che ha stravolto le loro carriere. La loro prima produzione è datata 2014 per “Nu juorno buono” di Rocco Hunt, capace di trionfare nella categorie nuove proposte del Festival di Saremo di quell’anno. Da lì in poi è arrivata una lunga serie di hit che hanno portato il duo ad essere dei punti di riferimento nella musica pop italiana. Questi i brani di maggiore successo finora prodotti:

  1. "Roma-Bangkok"
  2. "Vorrei ma non posto"
  3. "Oroscopo"
  4. "L'esercito del selfie"
  5. "Da sola (in the Night)"
  6. "Amore e capoeira"

“Roma-Bangkok” con Giusy Ferreri e Baby K

Nel 2015 Takagi e Ketra conquistano le classifiche con il loro primo tormentone estivo: “Roma-Bangkok”. Cantato da Giusy Ferreri e Baby K, il brano è risultato essere il singolo più venduto in Italia nel 2015 e a gennaio 2018 il video ha superato le 200 milioni di visualizzazioni su Youtube permettendo a Baby K di essere la prima cantante italiana a raggiungere un traguardo simile.

"Vorrei ma non posto" con Fedez e J-Ax

L’exploit di “Roma-Bangkok” permette a Takagi e Ketra di aumentare il numero dei featuring e delle produzioni. Takagi, ex componente dei Gemelli Diversi, entra in contatto con J-Ax e insieme al suo socio produce “Vorrei ma non posto” che fa parte del progetto dell'ex Articolo 31 e di Fedez. Il brano è uscito a maggio 2016 ed è diventato in breve tempo uno dei più ascoltati di quell’estate.

"Oroscopo" con Calcutta

Nello stesso anno c’è spazio anche per collaborare con Calcutta e per sfornare un altro tormentone “Oroscopo”, brano che permette all’artista di farsi conoscere dal grande pubblico e di conquistare il disco di platino con le oltre 100 mila copie vendute.

“L’esercito del selfie” con Lorenzo Fragola e Arisa

Il 2017 è l’anno della definitiva consacrazione. Takagi e Ketra producono il brano “Fenomeno” di Fabri Fibra, ritornano a collaborare con Giusy Ferreri e Baby K ma questa volta con due progetti separati. In particolare Baby K si presenta con “Voglio ballare con te”, altro brano entrato di diritto tra i tormentoni estivi. Ma Takagi e Ketra non si fermano e si mettono in proprio grazie all’aiuto di Lorenzo Fragola e Arisa. I due produttori invadono le radio e le tv con “L’esercito del selfie”  scritta da Tommaso Paradiso, il frontman dei TheGiornalisti. Saranno tre i dischi di platino conquistati per le oltre 150 mila copie vendute.

"Da sola (in the Night)" con Tommaso Paradiso e Elisa

L’amicizia e la collaborazione con Tommaso Paradiso darà vita al secondo singolo di Takagi e Ketra, uscito nei primi mesi del 2018. Il leader dei TheGiornalisti ed Elisa danno vita a “Da sola (in the Night)”, brano dal sound tipicamente anni ‘80 che si trasforma in un ennesimo successo per il duo di produttori. Anche in questo caso viene conquistato il disco di platino per aver venduto oltre 50 mila copie del brano.

"Amore e capoeira"

Infine, per conquistare anche l’estate del 2018, Takagi e Ketra producono il brano “Amore e capoeira”, cantata da Giusy Ferreri e con la collaborazione di Sean Kingston. La canzone conquista le classifiche, resta al primo posto per tutto il mese di agosto e diventa ufficialmente la canzone dell’estate conquistando il Wind Summer Festival. Le copie vendute sono oltre 200 mila e permettono al due di conquistare ben quattro dischi di platino.