I Kiss annunciano "End of the road", il tour d'addio

Kiss
@Getty Images

Con un comunicato ufficiale i Kiss hanno annunciato che scioglieranno la band dopo l’ultimo tour

Un’altra storica band decide di dire addio alle scene e, così come si usa fare da un po’ di tempo, annuncia l’ultimo tour. Stavolta tocca i Kiss che, con un comunicato ufficiale, ha fatto sapere che “End of the road” sarà il tour con cui saluteranno definitivamente i fan, prima di ritirarsi a vita privata.

Un addio preannunciato

La notizia è arrivata dai profili social dei Kiss e dal sito internet ufficiale, con cui la band ha annunciato l’avvio dell’ultimo tour mondiale. «Questa sarà l'ultima celebrazione per tutti coloro che ci hanno già visto e l'ultima occasione per quelli che non lo hanno ancora fatto. Ce ne andiamo nello stesso modo con cui siamo arrivati: senza chiedere scusa a nessuno» è stato il messaggio affidato al web.

Messaggio che non è arrivato del tutto inaspettato, visto che erano già alcuni mesi che si preannunciava un epilogo. Tutto era partito quando la Kiss Catalog Ltd, una società controllata dalla stessa band, aveva depositato all'ufficio brevetti statunitense il marchio “The End of The Road” (la fine della strada). Subito si erano fatte avanti le ipotesi su un possibile addio da parte di Paul Stanley e compagni. Il cantante e chitarrista dei Kiss si era affrettato a smentire tali voci, alimentando ancora di più la curiosità dei fan intorno a quel nome.

Le date del tour 2019 non sono ancora state rese note, i Kiss hanno rilasciato un altro comunicato in cui ringraziano i fan che li hanno sempre supportati soprattutto durante i live: «Tutto quello che abbiamo costruito e conquistati negli ultimi quattro decenni non sarebbe stato possibile senza le milioni di persone che ogni anno, in tutto il mondo, hanno riempito club, arene e stadi», hanno precisato i componenti del gruppo.

Un bacio lungo 45 anni

I Kiss si sono formati nel 1973 a New York da un’idea di Gene Simmons e Paul Stanley, rispettivamente basso e voce e chitarra del gruppo. Considerati i capostipiti del genere hair metal, si sono sempre definiti «il più grande spettacolo rock’n’roll di sempre». Al loro attivo hanno 44 album, di cui 20 in studio, 7 live e 17 raccolte, che hanno venduto oltre 130  milioni di copie in tutto il mondo. I Kiss hanno vinto 30 dischi d’oro, 14 dischi di platino e 4 multiplatino.

Nel corso della loro carriera quarantennale hanno cambiato più volte stile musicale, arrivando a toccare, nei primi anni ‘80, dei suoni quasi pop. L’ultimo album in studio della band è “Monster”, uscito nel 2012. L’anno successivo, i Kiss hanno festeggiato i 40 anni di attività con il Monster Tour, partito da Perth, in Australia. Il tour del quarantennale arriva anche in Italia, con due concerti, a Codroipo e a Milano.

Nel 2014, i Kiss pubblicano la raccolta “Kiss 40”, che racchiude una canzone per ogni album pubblicato dalla band. Nella formazione originaria, oltre a Simmons e Stanley, c’erano anche Ace Frehley alla chitarra solista e Peter Criss alla batteria. Oggi, al loro posto, ci sono rispettivamente Tommy Thayer e Eric Singer.