Paolo Conte: nuove date del tour per celebrare i 50 anni di "Azzurro"

Paolo Conte
@Kikapress

“Azzurro” compie 50 anni, Paolo Conte la festeggia con un tour celebrativo: ecco le date dei prossimi concerti

Sono passati già 50 anni dalla pubblicazione della celebre “Azzurro”, canzone firmata Paolo Conte e Vito Pallavicini divenuta famosa per l’interpretazione di Adriano Celentano. 50 anni che equivalgono ad altrettanti decenni di carriera per Paolo Conte, che ha aggiunto nuove date al suo tour celebrativo. «Paolo Conte è un genio della parola che si fa musica e della musica che si fa poesia. Nessuno come lui sa raccontare l’avventura umana, la sua drammaturgia, la sua imprevedibile follia», scrive Vincenzo Mollica sulle liner notes della raccolta “Zazzarazàz – Uno spettacolo d’arte varia” (progetto che ripercorre la lunga carriera di Conte tra studio album, live e interpretazioni delle sue canzoni da parte di altri grandi artisti italiani).

La storia di Azzurro

 “Azzurro” è una delle canzoni italiane più conosciute e cantate al mondo, insieme a “Nel blu dipinto di blu (Volare)” e “’O sole mio”. Il brano è uscito nel 1968 sul lato A di un 45 giri di Adriano Celentano (sul lato B del singolo è stata incisa “Una carezza in un pugno”) e successivamente pubblicato sull’album con doppio titolo: “Azzurro/Una carezza in un pugno”. Paolo Conte ha composto la musica della canzone, mentre le parole sono di Vito Pallavicini. Celentano, in occasione della morte di Pallavicini nel 2007, ha raccontato la genesi del pezzo: «un giorno mi ha telefonato Pallavicini e mi ha detto: ho avuto un'idea pazzesca, però dobbiamo vederci, perché te la devo spiegare di persona. Ho scritto il testo di una canzone su una musica di Paolo Conte che non puoi non incidere perché sarà l'inno degli italiani: si chiamerà “Azzurro”». Così è stato: “Azzurro” è diventato un vero e proprio inno italiano, ben al di là dei confini nazionali. Conte l’ha successivamente incisa nel suo primo live album “Concerti”, pubblicato nel 1985. La canzone era in controtendenza rispetto ai tempi, il cantautore astigiano ha dichiarato: «quando uscì “Azzurro” ci fu una levata di scudi perché andava controcorrente rispetto ai ritmi dell'epoca. Sogghignarono in molti, ma io me ne infischiavo perché avevo applicato a quella canzone degli echi poetici che fanno parte della nostra sensibilità. Fui capito dal pubblico: “Azzurro” ebbe un grande successo».

Cinquant’anni di Azzurro: il tour

Il tour di Paolo Conte per celebrare i 50 anni di carriera e di “Azzurro” ha fatto tappa alle Terme di Caracalla (Roma) lo scorso giugno per la prima tappa italiana, dopodiché il cantautore astigiano ha portato la sua musica in Svizzera e in Belgio per due tappe: Montreux e Gent. A partire dal prossimo 12 novembre Paolo Conte tornerà il tour in Italia con i già annunciati concerti autunnali nei teatri di Milano, Parma e Bologna (per cui è stato raddoppiato l’appuntamento) e con l’aggiunta di una nuova data nel 2019 al Teatro Carlo Felice di Genova. Di seguito tutte le prossime tappe del tour in cui poter sentire Paolo Conte e la sua orchestra:

  • 12 - 13 novembre Milano, Teatro Arcimboldi
  • 22 novembre Parma, Teatro Regio
  • 10 - 11 dicembre Bologna, Teatro Europauditorium
  • 23 febbraio Genova, Teatro Carlo Felice