Chi sono I BTS, la boy band rivelazione del pop coreano

Chi sono I BTS, la boy band rivelazione del pop coreano

I BTS scalano le classifiche coreane e fanno impazzire Europa e USA: è questa la potenza della boy band K-POP più in vista

I BTS sono una delle boy band più popolari della loro terra, la Corea del Sud, e ormai anche del mondo. Il loro genere è il K-POP, da non confondere con il pop occidentale. Il genere, sorto per la prima volta attorno agli anni ’90, prende a piene mani dalla musica americana come l’hip-hop, l’R&B, l’elettronica e la dance e lo reinterpreta secondo i canoni asiatici. Più che i solisti, il k-pop favorisce le boy band e le girl band con uno stile musicale bubblegum. Da qui la nascita dei BTS, il primo gruppo coreano che è riuscito a sfondare la Billboard Hot 200 e ad esibirsi agli American Music Award. Le tappe del loro “Love Yourself World Tour” hanno fatto il tutto esaurito ovunque: ecco chi sono i BTS.

Chi sono i BTS, la band k-pop che sta facendo impazzire l’occidente

La band coreana BTS è formata da 7 membri, tutti di sesso maschile: RM, Jin, Suga, J-Hope, Jimin, V, Junkook e ha debuttato per la prima volta nel 2013 con l’eloquente singolo “2 Cool 4 Skool”. La loro musica ha conquistato sin dall’inizio l’attenzione della critica e dei fan, sbarcando immediatamente oltreoceano per segnare record senza precedenti nella storia del k-pop.

Con i loro album “Dark & Wild” (2014), “The Most Beautiful Moment in Life, Part 2” (2015), “The Most Beautiful Moment in Life: Young Forever” (2016) hanno consolidato un successo destinato ad accrescersi. Gli ultimi due dischi menzionati si sono infatti inseriti a pieno titolo nella Billboard 200, e “Young Forever” ha vinto il premio “Album of the Year” ai Melon Music Awards 2016.

Sempre nel 2016, il loro album “Wings” ha raggiunto la ventiseiesima posizione del Billboard 200, classificandoli come la band k-pop più popolare fuori dalla Corea del Sud. I BTS hanno però superato il loro stesso record l’anno successivo, con “Love Yourself: Her” e il singolo “DNA” che è riuscito a sbarcare sulla Billboard Hot 100.

BTS è l’acronimo di “Bangtan Sonyeondan”

L’acronimo BTS proviene dal coreano “bangtang sonyeondan”, che significa “boy scouts a prova di proiettile”. I ragazzi della boy band non sono solo ottimi cantanti, scelti accuratamente dalle severe audizioni della Big Hit Entertainment, ma anche formidabili ballerini.

Nel 2017 BTS entra nel Guinness dei Primati per essere la band nella storia con il maggior numero di interazioni su Twitter. Un successo così grande che lo stesso social media ha dedicato loro un emoji, il primo nella storia della musica coreana. Nel corso del mese di dicembre, i BTS hanno ricevuto oltre mezzo miliardo di like o retweet in tutto il mondo – più del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump e Justin Bieber messi insieme.

Il primo tour mondiale dei BTS è iniziato nell’agosto del 2018: il “Love Yourself World Tour”, che promuove il disco appena uscito “Love Yourself: Answer” conta oltre 7 tappe in Europa, già tutte sold-out. Secondo quanto comunicato sul sito ufficiale, la lista dei concerti potrebbe subire integrazioni e allungarsi ancora.

TAG:
bts