Wired Next Fest: Negramaro e Motta tra gli ospiti del festival

Negramaro
@Kikapress

Ci saranno i Negramaro e il cantautore pisano Motta tra gli ospiti musicali del Wired Next Fest 2018, che si terrà a Firenze dal 28 al 30 settembre

Musica, innovazione, nuove tecnologie. Il tutto, all’insegna della “Semplicità”, tema scelto dall’organizzazione per la terza edizione del Wired Next Fest, che animerà Palazzo Vecchio a Firenze dal 28 al 30 settembre prossimi. A distanza di pochi mesi dal Festival organizzato da Wired a Milano, che ha chiuso con 150mila presenze e oltre un milione di visualizzazioni online, la kermesse si sposta a Firenze con l’obiettivo di spiegare alle platee l’importanza della tecnologia nel quotidiano.

Il programma del Wired Next Fest 2018 a Firenze

Big data e intelligenza artificiale hanno ormai rivoluzionato una parte della società e sono in grado di semplificare il quotidiano non solo degli individui, ma anche di aziende ed enti. È questo il macrotema al centro dell’edizione fiorentina del Wired Next Fest, che si propone di valorizzare il digitale come uno strumento che non limita le libertà degli utenti, ma è anzi in grado di valorizzarle e di fornirgli maggiori opportunità, di connessione, di lavoro e di organizzazione. Oltre al consueto opening musicale, il Wired Next Fest 2018 avrà una fitta programmazione, con l’annunciata partecipazione di molti personaggi di rilievo nazionale ed internazionale. Spicca, tra tutte, la presenza di colui che viene definito “il padre di Internet”, l’informatico statunitense Vint Cerf, che dal 1973 al 1978 con Robert Kahn ha sviluppato i protocolli TCP/IP alla base della rete web. Molto atteso il contributo dell’astronauta ESA Luca Parmitano, ma anche quelli del matematico Piergiorgio Odifreddi e della scienziata Elena Cattaneo. Spazio anche alla cultura con gli interventi degli scrittori Michela Marzano e Valerio Massimo Manfredi e dell’attore Sergio Castellitto. Per quel che riguarda le implicazioni economiche, gli economisti Enrico Giovannini e Carlo Alberto Carnevale Maffè e Stefano Scarpetta dell’Ocse esporranno le loro considerazioni in merito all’impatto del digitale. L’attenzione si sposterà poi anche sulle implicazioni per la privacy, con il whistleblower Christopher Wylie, l’informatico che ha svelato lo scandalo Cambridge Analytica. Il creatore e interface designer John Underkoffler parlerà del complesso mondo dell’User Interface e della sua evoluzione.

Gli ospiti musicali del Wired Next Fest 2018 di Firenze

Anche la grande musica sarà protagonista dell’edizione 2018 del Wired Next Fest di Firenze. Il musicista, autore e produttore televisivo Alex Braga sarà affiancato dal pianista Francesco Tristano: insieme daranno prova della possibile integrazione del mondo della musica con l’intelligenza artificiale. Con loro sul palco ci sarà infatti AMI, strumento progettato da tre ricercatori dell’Università Roma Tre, che apprenderà in tempo reale l’improvvisazione al pianoforte di Tristano e comunicherà con un ensemble virtuale guidata da Braga per una performance musicale arricchita da un’orchestrazione digitale. Il momento clou sarà però la presenza dei Negramaro e di Motta. Il gruppo pugliese, reduce dal successo del tour nei palazzetti di tutta Italia e pronto a ripartire per un nuovo tour in autunno, si esibirà all’interno del Salone dei Cinquecento con uno speciale live set acustico. La voce di Giuliano Sangiorgi ripercorrerà alcune delle tappe della carriera dei Negramaro riarrangiate per la platea fiorentina. Sul palco anche il cantautore e polistrumentista Francesco Motta, molto apprezzato dalla critica per i suoi due album in studio e protagonista di un tour che lo porterà ad esibirsi anche allo Sziget Festival di Budapest.