I 10 migliori film di Tim Burton

Inserire immagine
Tim Burton con i suoi "Mostri"
@Getty Images

Il geniale regista americano compie 60 anni sabato 25 agosto. Sky Cinema Cult festeggia il compleanno di Tim Burton con 4 film: Miss Peregrine-La casa dei ragazzi speciali , Big Eyes , Il Mistero di Sleepy Hollow Big Fish-Le storie di una vita incredibile . Nell'attesa ecco la top ten con i migliori film di Burton in ordine cronologico

 

TIM BURTON: UN REGISTA VISIONARIO

"Da piccolo, facevo quello che facevano tutti gli altri bambini, andavo al cinema, giocavo, disegnavo. La cosa strana, forse, è se vuoi continuare a fare le stesse cose da grande. Non avevo tanti amici, ma c'erano tanti di quei film strani in giro che potevi passare il tempo anche senza". Con queste parole, Timothy William Burton, nato il 25 agosto del 1958 a Burbank, un sobborgo della contea di Los Angeles, racconta la sua infanzia. Il padre è un mancato giocatore del NBA, che lavora in un Luna Park; la madre gestisce uno negozio di articoli per gatti. Tim, invece, è un topino da cineteca. Divora soprattutto il genere fantastico. Da Gli Argonauti, con quegli effetti stop motion che diventeranno una cifra stilistica del cinema di Burton ai film di mostri. Il ragazzino stravede soprattutto per i film con Vincent Price, quei cult firmati Roger Corman e tratti dai racconti di Poe. In fondo il cinema è una fabbrica di sogni, e come scriveva lo stesso Poe "Quelli che sognano ad occhi aperti sono a conoscenza di molte cose che sfuggono a chi sogna addormentato.” Cosi ammirando un capolavoro di Federico Fellini e un horror di Mario Bava, Burton inizia a girare cortometraggi e disegnare mondi immaginari. Nel 1976, Tm vince una borsa di studio per entrare alla CalArts, la scuola fondata dalla Disney per disegnatori di talento. Certo per uno che ama scheletri e spettri ritrovarsi a lavorare nel mieloso Red e Toby nemicamici equivale a provare i tormenti subiti dal protagonista di Il pozzo e il pendolo. Tuttavia saranno proprio due illuminati dirigenti della Disney a produrre Vincent, il cortometraggio dedicato proprio a Vincent Price. Un gioiello che aprirà a Tim Burton le porte del successo. Il bambino che amava Godzilla, Frankenstein e i film della Hammer diventerà il più giovane regista premiato a Venezia con un Leone d'oro alla carriera. Ora Burton si appresta a girare una versione live action di Dumbo interpretata da Colin Farrell, Danny DeVito, Eva Green e Michael Keaton. Ancora la storia di un loser, del diverso per antonomasia. D’altronde non poteva esserci nessun altro regista a filmare la versione in carne ed ossa dell’elefantino volante. Come chioserebbe lo stesso Burton "Ho capito di aver creato con i miei film un club ideale per gli eterni ragazzi che amano i falliti, la libertà, i marziani e le donne che ti seguono con una valigia in mano".

 

LA CLASSIFICA DEI MIGLIORI FILM DI TIM BURTON

Beetlejuice-Spiritello Porcello

 

"Mai fidarsi dei vivi." È questo il consiglio di Beetlejuice, il secondo film di Tim Burton. Tra una lettura del manuale del novello deceduto e una coreografia epocale giocata sulla nota di Bana Boat Song, il film è una scatenata commedia post morte. Michael Keaton è uno spettro bio-esorcista lascivo e infingardo dagli improbabili completi a strisce. Geena Davis e Alec Baldwin una coppia di imbranati fantasmi incapaci si spaventare chicchessia. Silvia Sidney, la mitica attrice del cinema di Fritz Lang, una consulente di orientamento dell'aldilà. Last but not least, Winona Ryder con i suoi abiti neri, i capelli corvini e l'incarnato lunare è l'antesignana delle gothic girl che impazzeranno tra gli anni 80 e 90. Ma Beetlejuice con i suoi effetti artigianali, con quell'oltretomba che mixa Escher e Dalì, è soprattutto la dimostrazione che il riso e la paura sono le due facce della stessa medaglia: Come dice Lydia,  il personaggio interpretato dalla Ryder, solo "gli insensibili non si spaventano."

 

ANNO: 1988

ATTORI: Alec Baldwin, Geena Davis, Michael Keaton, Winona Ryder, Sylvia Sidney, Jeffrey Jones

 

Batman

Una risata ci seppellirà. Soprattutto se a ridere è il Joker interpretato da Jack Nicholson. Un villain che ama la pittura di Francis Bacon e inquina i cosmetici con un gas letale chiamato Smilex.  In una Gotham City da Oscar, ricostruita negli studi di Pinewood, il Joker trasfigura la nemesi di Batman. Un doppelganger pazzo e crudele, legato a doppio filo all'alter ego di Bruce Wayne. Un feroce scherzo che uccide. Un gangster sfigurato che ama porre alle sue vittime questo inquietante interrogativo. "Danzi mai con il diavolo nel pallido plenilunio?"

 

ANNO: 1989

ATTORI:  Michael Keaton, Jack Nicholson, Kim Basinger, Robert Wuhl

 

 

Edward Mani di Forbice

Basterebbero il viso pallido di Johnny Depp, novello Charlot dalle protesi affilate, il suo sguardo innocente, i suoi capelli scarmigliati alla Robert Smith, o il cameo del mitico Vincent Price, per annoverare Edward Mani di forbice tra i migliori film di Burton. Ambientato in un sobborgo di villette color pastello, che pare ispirato a Burbank, la città natale del regista, una favola sulla diversità. Così un taglio di capelli può trasformarsi in un piacere sessuale Ma è dalla normalità che è difficile guarire.  Sicché ci restano solo i ricordo, come dice Kim, il personaggio interpretato da Winona Ryder: "prima che lui venisse in questa città la neve non era mai caduta, ma dopo il suo arrivo è caduta. Se ora lui non fosse lassù, non credo che nevicherebbe così. A volte può vedermi ancora ballare tra quei fiocchi."

 

ANNO: 1990

ATTORI: Johnny Depp, Winona Ryder, Dianne Wiest, Anthony Michael Hall

 


Batman-Il Ritorno

"Devi ammetterlo ho suonato arpe di angeli e demoni per questa lercia città." Parola di Oswald Cobblepot, meglio noto come "Il Pinguino". Nel sequel di Batman, i nemici dell'uomo pipistrello si fanno in tre. Oltre al Pinguino (un superbo Danny De Vito) ci sono Max Shrerck, il magnate malvagio che vuole prendersi Gotham, e Cat Woman (un'irresistibile Michelle Pfeiffer) inguainata in una tuta di latex. Più che lo script, del film colpiscono le invenzioni visive: dagli splendidi titoli di testa che illustrano la genesi del Pinguino alla straordinaria distruzione di Gotham

ANNO: 1992

ATTORI: Christopher Walken, Michelle Pfeiffer, Danny DeVito, Michael Keaton

 

 

Nightmare Before Christmas

Si sa: la regia non è di Tim Burton, ma di Henry Sellick, un animatore che Burton ha conosciuto alla Disney. Tuttavia Nightmare Before Chrismas è il manifesto della poetica burtoniana. Un incubo prima di Natale che si trasfigura in una epifania di diavoli, mummie, babau e mostri. Impossibile non perdere la trebisonda per la love story fra Jack Skellington e Sally, la bambola di pezza creata dal malevolo dottor Finkelstein. Oscar per i migliori effetti speciali. This is Halloween.

 

ANNO: 1993

VOCI:   Danny Elfman, Chris Sarandon, Catherine O'Hara, William Hickey



Ed Wood

Un biopic dedicato al peggior regista di tutti i tempi, ovvero Edward D. Wood Jr., l'autore di stracult come Glen or Glenda, La sposa del mostro, Planet nine from Outger Space. Ma il genio di Tim Burton trasforma il cineasta che amava indossare reggicalze e golfini d'angora in un tributo in bianco e nero al cinema di serie z. Un omaggio a tutti i freaks, a tutti i losers, a tutti i desesperados che credono nei loro sogni, Indimenticabile e giustamente premiato con l'Oscar  Martin Landau nei panni di Bela Lugosi. Come dice Vincent D'Onofrio, che nel film interpreta Orson Welles: "Per difendere l'immaginativa bisogna combattere! Perché spendere una vita a realizzare i sogni di qualcun altro"

ANNO: 1994

ATTORI:   Martin Landau, Patricia Arquette, Johnny Depp, Sarah Jessica Parker

 


Mars Attacks!

Sarà la musica country a salvare il globo terracqueo dai marziani. Nello specifico" Indian Love Call “cantata da Slim Whitman.  Tim Burton filma la risposta beffarda e irriverente a Independence Day. Gli alieni, verdi, crudeli e macrocefali, indossano mutandine rosse e dicono di venire in pace. Jack Nicholson nel doppio ruolo di presidente degli Stati e Uniti e faccendiere di Las Vegas. Tra il lampadario di Nancy Reagan e un chihuahua con la testa di Sarah Jessica Parker, fa capolino pure Tom Jones che intona, sullo sfondo di una nuova arcadia, "It's Not Unusual".

 

ANNO: 1996

ATTORI:  Jack Nicholson, Glenn Close, Annette Bening, Pierce Brosnan, Danny DeVito, Martin Short

 

 

Il Mistero di Sleepy Hollow 

Una puntata della serie tv CSI ambientata nel New England del 1799. Ma questa volta, al posto di Gil Grissom, c’è Ichabod Crane (Johnny Depp) detective geniale e un po' fifone. Tra una citazione di La maschera del demonio con la malcapitata Lisa Marie trafitta dalla vergine di Norimberga e un cameo di Christopher Lee, un film gotico, ironico e feroce con un Cristopher Walken, mefitico cavaliere senza testa e una Cristina Ricci eroina romantica. Al solito, le cose non sono mai come sembrano. Per citare le parole di Crane: "Sono abbattuto dalla ragione! È una lezione dura per un mondo duro, imparala bene giovane Masbath! L'infamia ha molte maschere, nessuna più pericolosa della maschera della virtù"

ANNO: 1999

ATTORI:  Christopher Walken, Christina Ricci, Johnny Depp, Miranda Richardson

 

 

Big Fish: Le Storie di una vita incredibile

Per certi versi, il più felliniano dei film diretti da Tim Burton. Tratto dall'omonimo romanzo di Daniel Wallace, Big Fish trasfigura la vita in una favola. In un crescendo rossiniano di giganti, lupi mannari, direttori di circo, gemelli siamesi, scrittori, streghe, il passato e il presente giocano a rimpiattino con la memoria. Immenso, come sempre, il mitico Albert Finney. E come dice Ed Bloom: "C'è un tempo in cui un uomo deve lottare e un tempo in cui accettare la sconfitta: quando la nave è salpata solo un matto può continuare ad insistere. Ma la verità è che io sono sempre stato un matto".

ANNO: 2003

ATTORI:  Ewan McGregor, Albert Finney, Billy Crudup, Jessica Lang

 

Sweeney Todd- Il diabolico barbiere di Fleet Street

Un rasoio per amico. Perché questi sono tempi disperati e bisogna ricorrere a disperati rimedi Sweeney Todd è la versione adulta e disincantata di Edward Mani di Forbice. La neve ha lasciato il posto al sangue. L'innocenza ha ceduto il passo alla vendetta. Il film è una black operetta tagliente e dolente. "Meritano tutti di morire", canta un Johnny Depp dalla frezza bianca e dalla mimica espressionista. Un'opera nichilista, una sardonica tragedia a base di pasticci di carne umana. Una sinfonia splatter per garantirvi la miglior rasatura che vi sia mai stata fatta. E Tim Burton torna a incidere con un film originale e non riconciliato.

ANNO: 2008

ATTORI:  Johnny Depp, Helena Bonham Carter, Alan Rickman, Timothy Spall, Sacha Baron Cohen