Margareth Madè è la nuova conduttrice di Cinepop

Inserire immagine

A partire da lunedì 4 febbraio, l'attrice siciliana, protagonista di Baaria di Giuseppe Tornatore, sarà al timone di Cinepop e ci porterà alla scoperta dei segreti dei film in uscita al cinema e in onda su Sky. LEGGI L'INTERVISTA

Margaret Madè a Cinepop: LE FOTO

Una leggenda narra che la Sicilia sia la metamorfosi di un diamante posto da Dio nel mezzo del mare per la felicità del mondo. E in effetti se si ha l'occasione di incontrare Margaret Madé (siciliana doc) si comprende che il mito cela una certa verità. In maglietta e pantaloni, neri, Margaret è un'abbacinante gemma dai profondissimi occhi verdi. Il suo passato da modella la rende sinuosa ed elegante anche nelle movenze più semplici. E si capisce perché Giuseppe Tornatore la scelse nel 2009 per interpretare il ruolo Maria Anna "Mannina" Scalìa in Baaria. Prossimamente vedremo Madé in Il mio corpo ti seppellirà, western siciliano, ambientato nel 1860, all'alba dello sbarco dei garibaldini. In camerino Durante le prove di Cinepop l'abbiamo incontrato e ci ha raccontato come si è preparata a questa nuova avventura e come riesce a coniugare il ruolo di mamma (ha una figlia, Angelica, nata nel novembre del 2017) con quello di attrice.

Perché hai scelto di partecipare a Cinepop?

Si tratta di programma che seguo. Mi piace molto questa alternanza alla conduzione. E bello vedere ogni mese un’attrice diversa. Tutte le conduttrici portano qualcosa di personale e unico all’interno dello show, per cui diventa molto interessante e stimolante seguire Cinepop, che già di per sé e un programma ricco di rubriche e contenuti molto interessanti

A proposito di attrici, come è nata la passione per la recitazione?

Sin da piccola sono sempre sta affascinata dal cinema. Mi piacevano registi come Billy Wilder, Josef von Sternberg.  il neorealismo o dive come Marlene Dietrich. Restavo ammaliata dalla visione di certi capolavori. Poi successivamente c’è stato l’incontro con Giuseppe Tornatore che è stato il mio Pigmalione

Quindi, cosa ricordi del primo incontro con il regista che ti ha lanciato con Baaria?

Mille emozioni diverse, Tutto è iniziato grazie a una fotografia, a un mio primo piano scattato a Milano. Tornatore cercava una ragazza rigorosamente siciliana. Alla fine dopo molti provini, mi chiamarono. Ero convinta si trattasse di un cameo e invece fui scelta per il ruolo della protagonista femminile

Hai lavorato con Vincenzo Salemme in  E Fuori Nevica.

Salemme è una bellissima persona ed è stato piacevolissimo partecipare a questa commedia. Mi sono divertita molto a lavorare in questo film tratto da una pièce teatrale scritta dallo stesso Salemme.

Ci sono generi cinematografici on cui ti piacerebbe confrontarti?

Sicuramente l’horror. Poi ultimamente ho interpretato un western siciliano diretto da Giovanni La Parola Il film si intitola Il mio corpo ti seppellirà, sono storie al femminile, con personaggi molto originale. Mi sono molto divertita a girarlo

Che rapporto hai con la Sicilia, la tua terra?

Ho un legame molto forte con la Sicilia. La porto sempre nel mio cuore. Per fortuna ho la possibilità di tornarci spesso

In Cinepop si parla anche di serie tv. Le segui?

Come mamma e come attrice, non mi rimane molto per guardare la tv. Però grazie a Sky On Demand riesco a recuperare le serie più importanti.

E come concili il ruolo di madre con quello di attrice?

Noi siamo delle privilegiate. Io per esempio ho avuto la possibilità la scorsa estate di portare mia figlia di 6 mesi sul set. E grazie a una tata e a una coppia di zii sono riuscita a lavorare e finita la giornata sul set a stare con la mia bambina

Su Sky ci sono molti cooking show. Ti piace cucinare?

Moltissimo, E a detta di chi ha assaggiato i miei piatti, sono anche brava_ la mia specialità è un classico della cucina siciliana: la pasta alla Norma

Su Sky C’è anche tanta musica

Credo che ognuno di noi abbia la sua colonna sonora. Personalmente ascolto un po’ di tutto. Ultimamente sto facendo sentire alla mia bambina la musica classica. Le abbiamo regalato anche un piccolo pianoforte, Comunque io adoro i notturni di Chopin

Infine, perché guardare Cinepop?

Perché i protagonisti del programma sono i film, le storie e i personaggi, i dietri le quinte. Cinepoo ti fa scoprire in maniera originale e divertente quello che c’è dietro ogni pellicola