They/Them criticato, Kevin Bacon risponde: «L’horror è strumento del cambiamento»

Cinema

Camilla Sernagiotto

Il film slasher LGBTQ+ firmato da Blumhouse è in streaming su Peacock e sta collezionando critiche negative per via della tematica. La pellicola racconta l’orrore di un campo di ricondizionamento in cui finiscono persone omosessuali o non binarie, da "correggere". “Molte persone non guarderebbero un dramma sulla conversione gay” dichiara Kevin Bacon, protagonista del film. Che aggiunge: “L’horror può avere messaggi positivi con storie di ingiustizia sociale”

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

Si sta alzando un polverone riguardo al nuovo film con protagonista Kevin Bacon, adesso in streaming su Peacock, intitolato “They/Them”.

Si tratta di una pellicola di genere horror (e di sottogenere slasher) che porta la firma di una delle case di produzione di film dell'orrore più famose che esistano, ossia la Blumhouse. A essere criticate sono la tematica e il trattamento: come ben fa intendere il titolo, “They/Them” racconta di persone non binarie e lo fa con un horror che racconta di un campo di ricondizionamento in cui finiscono individui omosessuali o non binari.

“Molte persone non guarderebbero un dramma sulla conversione gay”, dichiara Kevin Bacon, protagonista del film. Che aggiunge: “L’horror può avere messaggi positivi con storie di ingiustizia sociale”.
Questo film slasher LGBTQ+ sta facendo storcere il naso, per adesso soltanto alla critica (dato che i commenti del pubblico non sono ancora pervenuti, essendo appena uscito in streaming).

Potete guardare il trailer del film horror slasher “They/Them” nel video che trovate in fondo a questo articolo oppure nel video in alto, in testa a questo articolo.

“Più furbo che spaventoso”, commenta The Hollywood Reporter

approfondimento

Il trailer del film horror "They/Them"

Lovia Gyarkye di The Hollywood Reporter con queste parole definisce il film: “Più furbo che spaventoso".
Per adesso su Metacritic registra un 52% di gradimento (su 10 recensioni, come riporta il magazine italiano Ciak). Invece su Rotten Tomatoes l'indice di gradimento è soltanto del 43%, su 28 recensioni considerate. “E una misera stellina solitaria su Imdb” aggiunge il giornalista Mattia Pasquini su un recente articolo apparso sul sito web di Ciak Magazine. “Risultati non entusiasmanti, purtroppo, per il debutto alla regia dello sceneggiatore nominato all’Oscar per Hugo, The Aviator e Il Gladiatore. Che pure sembrava aver trovato una chiave interessante per raccontare l’orrore di un campo di ricondizionamento per persone omosessuali o non binarie” sottolinea Pasquini parlando dell’americano John Logan, celebre sceneggiatore hollywoodiano che in questo caso - per la prima volta - si è messo dietro la cinepresa.

Il regista di questa pellicola è apertamente omosessuale, cosa doverosa da riportare dato che la sua pellicola vuole in qualche modo difendere i diritti della comunità LGBTQ+. Per farlo, Logan ha scelto la via percorsa da tante persone che sono riuscite a cambiare la società: lo scioccare, una delle strade più difficili da percorrere ma anche con i migliori buoni risultati in vista, una volta arrivati alla tanto anelata meta.

Le parole di Kevin Bacon

approfondimento

Kevin Bacon, le foto più belle

La star del film, Kevin Bacon, difende questa pellicola che la critica sta semi-distruggendo.
“Molte persone non guarderebbero un dramma sulla conversione gay”, ha dichiarato Bacon. “Potresti farci una commedia, o almeno provarci, ma non so… Ci è voluto molto tempo per capire che l’horror può avere messaggi positivi con storie di ingiustizia sociale. Così tanto del genere è costruito sulla morale e sulle credenze religiose. Penso sia davvero potente che negli ultimi anni abbiamo iniziato a capovolgerlo e che ora vediamo l’horror usato come strumento per il cambiamento”, ha detto Kevin Bacon.

Lo scopo di questo film

approfondimento

I 60 migliori cattivi della Storia del Cinema. FOTO

Il fine ultimo di questa pellicola è ispirare le persone omosessuali e non binarie a vivere la propria sessualità senza provare paura, senza temere il giudizio degli altri. L'attore Kevin Bacon dice di avere ricevuto messaggi positivi da parte di molte persone appartenenti alla comunità LGBTQ+. Queste persone, a sua detta, sono state capaci di relazionarsi con il film ma Kevin Bacon si augura che anche molti spettatori eterosessuali vogliano guardare “They/Them”. Inoltre si augura che lo guardino sotto la giusta luce.

“La grande vittoria sarebbe quella di dissuadere qualcuno che potrebbe vedere la terapia di conversione come un’opzione reale”, spiega Kevin Bacon. “Voglio che si rendano conto di quanto sia mostruoso”, aggiunge.

Di seguito potete guardare il trailer del film horror slasher “They/Them”.

Spettacolo: Per te