Jerry Lewis, accuse di molestie sessuali in un nuovo documentario

Cinema

Camilla Sernagiotto

©Getty

La leggenda del cinema statunitense viene accusata da alcuni suoi collaboratori in un breve documentario che è stato pubblicato da Vanity Fair USA. Lo firmano Kirby Dick e Amy Ziering, già dietro la cinepresa per la docu-serie firmata HBO in cui Mia Farrow ha accusato di molestie Woody Allen

È uscito un nuovo documentario in cui viene accusato di molestie sessuali Jerry Lewis, il celebre comico, attore, regista, sceneggiatore, produttore cinematografico e cantante, nonché autore, produttore, conduttore televisivo e filantropo statunitense che è scomparso nel 2017.

In un breve documentario di denuncia che è stato pubblicato da Vanity Fair, nella sua edizione statunitense, sono contenute pesanti accuse di molestie sessuali e di aggressioni.
Il documentario si basa sulle interviste alle attrici Karen Sharpe e Hope Holiday, interpellate da Kirby Dick e Amy Ziering.

Questi ultimi sono coloro che hanno affrontato le accuse di Mia Farrow contro Woody Allen nella docu-serie firmata HBO dal titolo Allen v Farrow, oltre essere la coppia che sta dietro al film candidato all'Oscar The Hunting Ground, il documentario del 2015 diretto e sceneggiato da Dick e prodotto da Ziering che racconta degli abusi sessuali che avvengono nei campus universitari americani.

In questo nuovo documentario focalizzato sulle molestie sessuali da parte di Jerry Lewis vengono presentate voci che testimoniano fatti molto forti.

Il personaggio di cui parliamo è uno degli artisti più famosi del mondo dello spettacolo, vero e proprio divo il cui successo esplose tra gli anni ’50 e gli anni ’60.

Inizialmente faceva parte di una squadra di comici, recitando al fianco di un'altra leggenda, ossia Dean Martin. Dopodiché Jerry Lewis si è staccato dal gruppo per diventare solista.

Riscosse un enorme successo come protagonista di commedie come The Nutty Professor e Cinderfella. È morto nel 2017, all'età di 91 anni.

L’accusa di molestie da parte di Karen Sharpe

approfondimento

Addio a Jerry Lewis, re della commedia

Karen Sharpe è un'attrice statunitense che ha incontrato Jerry Lewis quando quest'ultimo era un divo senza pari, al suo apogeo del successo.
Sharpe venne scelta per impersonare la fiamma di turno su cui aveva messo gli occhi Lewis nella commedia The Disorderly Orderly, uscita nel 1964.

Nel documentario pubblicato da Vanity Fair USA l'attrice racconta che stava preparando i costumi nell'ufficio di Jerry Lewis quando il divo ha ordinato a tutti di uscire dalla stanza. A tutti tranne lei.

Lewis “ha incominciato a venirmi sopra”, dichiara Sharpe nel documentario. “Mi ha preso. Ha incominciato ad accarezzarmi. Si è aperto la cerniera dei pantaloni. Francamente, sono rimasta sbalordita”, racconta l'attrice.

“Ho alzato la mano e ho detto: ‘Aspetta un minuto. Non so se questo è un requisito per le tue protagoniste, ma è qualcosa che non faccio'", spiega oggi l'attrice di fronte alle telecamenre del documentario. “Ho visto che era furioso. Ho avuto la sensazione che non gli fosse mai successo”.

Karen Sharpe non ha potuto lasciare il set di quella pellicola poiché aveva già firmato un contratto che la vincolava. Dopo alcuni giorni dall'accaduto, quando è ritornata sul set, a tutta la troupe era stato chiesto di non rivolgere la parola all'attrice, eccezion fatta per il regista e per l'assistente alla regia.

Karen Sharpe ha raccontato che Jerry Lewis impose di non fare le prove in sua presenza: non voleva recitare con lei a meno che non ci fosse una cinepresa a registrare.
Il comico quindi non ha più interagito con lei, se non durante lo stretto tempo necessario per le riprese, di fronte alla telecamera.

La testimonianza di Hope Holiday

approfondimento

Dean Martin, il baseball, Hollywood: la vita di Jerry Lewis. FOTO

Anche l'attrice Hope Holiday si unisce al coro del #MeeToo, offrendo la propria testimonianza riguardante le accuse di molestie sessuali a Jerry Lewis.

Hope Holiday arrivò nel 1961 sul set del film di Lewis dal titolo The Ladies Man.

Era fresca di successo: aveva appena interpretato un ruolo importante nella celebre pellicola diretta da Billy Wilder, L’appartamento.
Durante il primo giorno di lavoro per il nuovo film, Holiday ha raccontato che Lewis l'ha invitata nel suo camerino. Ha poi premuto un pulsante che chiudeva la porta.

“Poi inizia a parlarmi: 'Sai, potresti essere molto attraente ma indossi i pantaloni tutto il tempo. Non ti ho mai visto con la gonna. Hai delle belle gambe e hai delle belle tette", ha detto Holiday. “Poi inizia a parlarmi di sesso... Inizia a parlarmi in modo sporco e mentre parla, i pantaloni si aprono, e la cosa brutta [il pene, ndr] è venuta fuori e lui ha iniziato a masturbarsi. Ero spaventata… Mi sono seduta lì e volevo andarmene così tanto”, racconta l'attrice nel documentario di Kirby Dick e Amy Ziering.

Potete guardare l'intero documentario con le accuse di molestie sessuali a Jerry Lewis sul sito di Vanity Fair USA, a questo link.

Spettacolo: Per te