Golden Globes 2022, salta anche la diretta streaming

Cinema

La Hollywood Foreign Press Association (HFPA), dopo aver annunciato soltanto qualche giorno fa che la cerimonia di premiazione sarà senza pubblico e senza diretta Tv, ha ulteriormente comunicato che non è prevista alcuna diretta streaming. I premi saranno comunicati attraverso i social media e il sito ufficiale della HFPA. L'appuntamento per la consegna dei premi resta fissato per domenica 9 gennaio. In gara per l'Italia c'è Paolo Sorrentino con "E' stata la mano di Dio". QUI TUTTI I VINCITORI

NIENTE PUBBLICO, E NIENTE DIRETTA TV E IN STREAMING

approfondimento

Golden Globes 2022, tutte le nomination

La cerimonia di assegnazione dei Golden Globes 2022 sarà considerata alla stregua di un “evento privato”. E' quanto ha comunicato la Hollywood Foreign Press Association (HFPA) che, dopo aver annunciato soltanto qualche giorno fa che la cerimonia prevista per domenica 9 gennaio sarà senza pubblico, senza presentatori ne diretta tv, ha dato anche notizia che non sarà prevista alcuna diretta streaming. I premi saranno comunicati attraverso i social media e il sito ufficiale della HFPA.  In ogni caso, sempre la HFPA ha confermato l'intenzione di radunare un numero ristretto di persone nel medesimo luogo, sempre il Beverly Hilton Hotel, nonostante il netto il peggioramento della pandemia di Coronavirus (qui gli aggiornamenti in tempo reale) nell'area di Los Angeles.

Le accuse di razzismo e corruzione

approfondimento

Golden Globes 2021, vestiti e look sul red carpet virtuale

La causa di questa decisione clamorosa sembrerebbe legata non tanto alla nuova emergenza sanitaria dovuta alla pandemia,  ma bensì alle continue polemiche che hanno coinvolto l'associazione della stampa estera accusata di poca rappresentatività, dal momento che nella novantina di membri non c'era nessun giornalista di colore, e di mancanza di trasparenza nell'assegnazione dei premi. Anche lo scorso anno, la Hollywood Foreign Press Association (HFPA), la giuria dei premi, fu bersaglio di accuse di razzismo, sessismo, molestie e corruzione per mesi.

La risposta dell' Hollywood Foreign Press Association (HFPA)

Tuttavia, questo non impedirà alla HFPA di andare avanti con la sua cerimonia di premiazione domenica al Beverly Hills Hotel per evidenziare il "lavoro filantropico" dell'associazione. "Negli ultimi 25 anni, la Hfpa ha donato più di 50 milioni di dollari a vari enti di beneficenza, nel restauro di film, programmi di borse di studio e iniziative umanitarie; organizzazioni di incredibile importanza, molte delle quali sono state duramente colpite negli ultimi due anni a causa della pandemia" ha scritto l'organizzazione in un comunicato in cui spiega come la cerimonia di quest'anno sarà diversa da tutte quelle precedenti. Nell'annunciare le nomination il 13 dicembre la nuova presidente Helen Hoehne aveva detto: "Si è trattato di un anno di cambiamento e riflessione. Abbiamo lavorato per otto mesi su un nuovo codice di condotta e nuove regole che ci dessero una prospettiva nuova e fresca grazie anche all'introduzione di 21 nuovi membri". 

Il boicottaggio delle star di Hollywood

Nonostante questo cambio di rotta, Il futuro dei Golden Globes sembra più che mai incerto. Più di cento autori hanno scritto alla HFPA lo scorso marzo chiedendo di porre fine al "comportamento discriminatorio e non professionale, alle lacune etiche e alle accuse di corruzione". In risposta allo scandalo, l'organizzazione ha rapidamente annunciato una serie di riforme, tra cui un'azione di reclutamento senza precedenti per migliorare la rappresentanza delle minoranze. Ma critici come le star Scarlett Johansson e Mark Ruffalo hanno denunciato pubblicamente le riforme come insufficienti, mentre Tom Cruise ha rimandato indietro i suoi tre Golden Globes all'organizzazione per protesta. Grandi studios come Warner Bros, Netflix e Amazon hanno successivamente detto che non lavoreranno più con la HFPA fino a quando non saranno implementati cambiamenti significativi.

Spettacolo: Per te