Da Dune - Parte 2 al futuro di Matrix, parla la CEO di Warner Bros

Cinema

I prossimi anni saranno cruciali per il futuro della major sempre più intenzionata a valorizzare la propria piattaforma di streaming attraverso l'uscita di titoli di sicuro successo commerciale

Il futuro sarà sempre più all'insegna della fusione tra grande schermo e piccolo schermo e la contaminazione non riguarda solo i volti dei protagonisti e i contenuti. La Warner Bros è al lavoro da diverso tempo sul nodo della distribuzione e l'azienda è pronta ad affrontare la sfida di quello che verrà insistendo sull'uscita congiunta dei titoli del 2021 sia in sala che in streaming al fine di potenziare la futura piattaforma indipendente Warner Bros Discovery che non diventerà effettiva fino alla fine del 2022. Nella conversazione c'è stato spazio anche per la discussione sul destino di alcuni titoli importanti.

“Dune - Parte 2” si farà, manca solo l'ufficializzazione

approfondimento

I migliori film da vedere a ottobre 2021. FOTO

Anne Sarnoff ha parlato del futuro di alcuni dei franchise di maggior successo della Warner Bros. Inevitabile, a tal proposito, menzionare “Dune”, la cui seconda parte, a questo punto, è praticamente ufficiale. Sarnoff ha confermato che il seguito dell'apprezzatissimo kolossal sci-fi di Denis Villeneuve si farà, come del resto era evidente dal finale del film uscito in autunno. Fin da principio, nella discussione del titolo di Villeneuve, si era fatta largo l'ipotesi di una storia divisa in più parti finalizzate a raccontare la densa vicenda del voluminoso romanzo omonimo di Frank Herbert. Inoltre, i rumors seguiti alle prime proiezioni, indicavano Zendaya come protagonista del seguito della storia di cui questo primo film sarebbe solo l'inizio - come riportato enigmaticamente sul poster ufficiale della pellicola.
Nelle intenzioni di Villeneuve il film è sempre stato concepito come una storia divisa in due parti ma, sebbene il regista abbia in più occasioni pubbliche insistito per avere una conferma della possibilità di un sequel, l'annuncio ufficiale non è ancora arrivato. Le dichiarazioni della Sarnoff, però, ora rappresentano un ulteriore passo verso quella direzione.

Non è escluso un futuro per la saga di “Matrix”

approfondimento

Matrix Resurrections sarà vietato ai minori di 17 anni

La CEO, sempre nello stesso contesto, ha rilasciato anche qualche informazione in più sul futuro della saga di “Matrix” che attende di essere completata con il rilascio nelle sale di “Matrix Resurrections”. Sarnoff ha detto che un futuro per l'iconico franchise non sarebbe da escludere a prescindere dai risultati al botteghino. Se Lana Wachowski vorrà fare un altro film, la Warner ci sarà, ha concluso la CEO. “Matrix Resurrections” debutterà, infatti, il 22 dicembre negli States mentre arriverà nel nostro Paese solo il 1° gennaio 2022.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.