Lovely Boy, Andea Carpenzano racconta il personaggio di Nic, il protagonista del film

Cinema sky cinema

Tra musica Trap e dipendenze, il giovane e talentuoso attore protagonista svela i segreti di Lovely Boy, il film in prima assoluta su Sky Cinema Uno lunedì 4 ottobre, disponibile anche on demand e in streaming su NOW

"Fare un film sulla musica è difficile quanto fare un film sul calcio". Parola di Andrea Carpenzano, nato a Lugo, in provincia di Ravenna nel 1995 e cresciuto a Roma. E il versatile attore parla con cognizione di causa, visto che ha lavorato in Il Campione (2019) , pellicola dove vestiva i panni di un calciatore  E ora Carpenzano con Lovely Boy, presentato alla 78. Mostra del Cinema di Venezia (VIDEO), dimostra ancora una volta le sue notevoli capacità recitative. Perchè uno dei punti di forza del film Sky Original (in prima tv lunedì 4 ottobre su Sky Cinema) è proprio l'interpretazione di Andrea. Nel portare sullo schermo l'ascesa, la caduta e la redazione di Nic, giovane star della "Trap", l'attore riesce a emozionare pur intepretando un personaggio complesso, che a prima vista potrebbe risultare antipatico. Ecco cosa Andrea Carpenzano ha raccontato ad Akim Zejjari di Sky Cinema.

Lovely Boy e la musica Trap

approfondimento

Lovely Boy: la recensione del film Sky Original

"Con un film sulla musica trap ti puoi divertire. E’ un mondo molto interessante. Ci sono quelli che fanno questo tipo di musica per fare i soldi, altri perché voglio diventare famosi. Qualcuno perché ne sente il bisogno e altri perché si annoiano. Si è trasformata anche la volgarità legata a questo genere musicale che è diventata qualcosa di bello da guardare, per certi versi addirittura puro".

Lovely Boy, tra droghe e rehab

approfondimento

Lovely Boy, film Sky Original di Francesco Lettieri: trailer e poster

"E' un personaggio molto sensibile. E a un certo punto per noia e per un senso di inadeguatezza provato in determinate circostanze si rifugia nelle sostanze stupefacenti. Si abbandona quindi alle droghe ma con una certa di dose di consapevolezza, fino a che arriva a un certo punto in cui deve scegliere se morire o fare tre passi indietro".

Andrea Carpenzano: "Non sono un'artista"

approfondimento

Venezia 2021," Lovely Boy "presentato alle Giornate degli Autori

"Se tu decidi di fare l’artista, sicuramento non puoi fare il dentista e lavorare ogni mattina. Anche se ormai la parola artista è diventata orrenda perché non vuol dire più niente. Io infatti, non mi definisco un artista. Sono un miracolato. Anzi, un ladro miracolato."

Nic, ovvero, Lovely Boy

Talento puro e autodistruzione, Nic viene da una famiglia affettuosa ed empatica di solida borghesia romana. Con il socio Borneo ha un duo di musica elettronica simil-trap, la XXGang, che sta riscuotendo un buon successo di pubblico. Adesso che è il momento di fare il salto e la musica potrebbe diventare un lavoro a tempo pieno, Nic sembra essere interessato molto di più alle droghe che ai live. Droghe di tutti i tipi, dalla coca alle benzodiazepine al 2cb. La poliassunzione lo risucchia in una spirale di dipendenza e allucinazioni, fino a un gesto tragico che lo mette a rischio di vita. Unica soluzione possibile: un rehab sulle Dolomiti - silenzio e montagne, l’opposto geometrico della frenetica vita romana. L’incontro con un operatore, Daniele,e con un manipolo di cinquantenni dalle vite deragliate. E, per la prima volta, il contatto con se stesso e la possibilità di un futuro.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.