Cannes, Jodie Foster Palma d'oro alla carriera

Cinema
©Getty

L'artista americana, miglior attrice per "The Mauritanian", riceverà la Palma d'oro alla carriera al Festival di Cannes (6-17 luglio). La regista e produttrice sarà ospite d'onore della cerimonia di apertura martedì 6 luglio sul palcoscenico del Palais des festivals

Jodie Foster (FOTO) riceverà la Palma d'oro alla carriera al Festival di Cannes (6-17 luglio). L'attrice, regista e produttrice americana sarà ospite d'onore della cerimonia di apertura martedì 6 luglio sul palcoscenico del Palais des festivals. In anni recenti la stessa massima onorificenza è andata a Jeanne Moreau, Bernardo Bertolucci, Jane Fonda, Jean-Paul Belmondo, Manoel de Oliveira, Jean-Pierre Le'aud, Agne's Varda e Alain Delon. Attrice bambina dal talento precoce, risalirà gli stessi gradini di Cannes calpestati a soli 13 anni accanto a Martin Scorsese per Taxi Driver. Era maggio 1976 e il film vinse la Palma d'oro. Quarantacinque anni dopo, Jodie Foster riceverà ancora una volta una Palma, questa volta la sua. Tra queste due date, una filmografia ad ampio spettro, tra interpretazioni (circa 50 film) e regia (4 lungometraggi), due Oscar (per The Accused nel 1989 e Il silenzio degli innocenti nel 1992). 'Leggendari' i suoi duetti sullo schermo: con Robert de Niro, Anthony Hopkins (LA REUNION), Mel Gibson, Kristen Stewart, Denzel Washington, diretta da  David Fincher, Robert Zemeckis, Spike Lee, Alan Parker e Claude Chabrol. Una carriera ponte tra l'industria hollywoodiana e il cinema d'autore.

 

Qui tutte le news sul Festival di Cannes

le parole dell'attrice

approfondimento

Golden Globe, Jodie Foster vince per "The Mauritanian"

"Cannes è un festival a cui devo tanto, mi ha completamente cambiato la vita", dice Jodie Foster, a poche settimane dall'evento. "Jodie si reinventa costantemente", continua il delegato generale Thierry Fre'maux. "Le sue scelte di attrice e regista la rendono preziosa nel nostro tempo cosi' confusa. La accoglieremo con calore e ammirazione!". L'artista americana è anche un'attivista per la parità di genere nell'industria cinematografica; 58 anni, dal 2014 è sposata con l'attrice e regista Alexandra Hedison.

 

Nel video in testa l'intervista rilasciata in occasione dei Golden Globe in cui l'attrice vince per "The Mauritian"

Jodie Foster, una carriera da star, tra Oscar e premi

approfondimento

I migliori film di Jodie Foster

Se c’è una star che può definirsi una bambina prodigio, quella è Jodie Foster. Basti pensare che la sua carriera è iniziata a 3 anni sui manifesti pubblicitari della celebre crema solare “copertone”. Dopo alcune partecipazioni a serie tv, come Una moglie per papà, Gunsmoke, La tata e il professore, Ironside, Bonanza, The New Adventures of Perry Mason, Paper Moon, il debutto sul grande schermo arriva nel 1972 a fianco di Michael Douglas nel film Due ragazzi e un leone. Tuttavia, l’incontro che cambierà la vita di Jodie Foster è quello con Martin Scorsese. Il regista italoamericano la scrittura per il bizzarro personaggio di Audrey in Alice non abita più qui e soprattutto nel 1976 la sceglie per la parte di Iris, la giovane prostituta di Taxi Driver. Grazie a questo ruolo, Jodie ottiene la sua prima candidatura all'Oscar come miglior attrice non protagonista e vince un BAFTA. In seguito lavora film quali Piccoli gangsters, Tutto accadde un venerdì e Quella strana ragazza che abita in fondo al viale. Da ricordare anche il ruolo di Teresina in Casotto di Franco Citti, pellicola in cui recita  a fianco di Ugo Tognazzi, Ninetto Davoli, Mariangela Melato e Gigi Proietti.


La sua carriera decolla definitivamente nel 1988, quando Jodie Foster veste i panni di Sarah Tobia in Sotto accusa, il film di Jonathan Kaplan, basato sulla storia vera di una cameriera stuprata sul flipper di un bar. L'interpretazione le vale l'Oscar alla miglior attrice e altri Premi come un National Board of Review Awards, un Golden Globe e un David di Donatello. La consacrazione arriva nel 1991 con il ruolo il Clarice Starling ne Il silenzio degli innocenti di Jonathan Demme. Grazie a questo film epocale, Jodie Foster conquista un'altra statuetta, diventando la seconda più giovane attrice di sempre a vincere due Oscar come miglior attrice. Nel suo discorso di ringraziamento, la star pronuncia queste parole: «Alle donne che sono venute prima di me e che, a differenza di me, non hanno avuto nessuna chance, alle pioniere, alle sopravvissute, alle emarginate». Nel corso degli anni lavora con registi del calibro di David Fincher (Panic Room) Woody Allen (Ombre e Nebbia) Spike Lee (Inside Men) Neil Jordan (Il buio nell’anima) e Roman Polanski (Carnage). Nel 2013 riceve il Golden Globe alla carriera, diventando di fatto la più giovane attrice (a 50 anni) a ricevere questo premio dopo Judy Garland, che lo vinse nel 1962 a 39 anni. E ora nel 2021 si appresta a ricevere la prestigiosa palma d’Oro alla carriera al Festival di Cannes.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.