Coronavirus, la Warner rinvia di un anno l'uscita di Dune e The Batman

Cinema

Il film di Villeneuve slitta a ottobre 2021, probabilmente per evitare conflitti con Wonder Woman 1984 in uscita a Natale. Stessa sorte per il primo film dell'Uomo Pipistrello con Robert Pattinson protagonista

Brutta notizia per gli appassionati di cinema e in particolare di fantasy e fantascienza: la Warner ha annunciato il brusco slittamento dell'uscita nelle sale di due tra i titoli più attesi del suo catalogo, Dune (remake, firmato da Denis Villeneuve, del film di David Lynch) e The Batman, con Robert Pattinson per la prima volta nel ruolo dell'Uomo Pipistrello.

approfondimento

Da Batman a Matrix 4 e No time to die, i film rinviati

La causa è ancora una volta il Coronavirus che non dà tregua da mesi agli Stati Uniti e sta costringendo le major a una continua riprogrammazione, non volendo "sacrificare" i loro titoli di maggior richiamo in un periodo con ancora molte sale cinematografiche chiuse o a ingresso limitato. Ricorderete certamente il caso in estate di Tenet, uscito prima in Europa che in America dopo una lunga serie di rinvii: nei prossimi mesi la risalita globale dei contagi, favorita dall'arrivo della stagione fredda, non migliorerà certamente la situazione.

 

L'uscita di Dune - di cui qualche settimana fa era già stato diffuso il trailer - era prevista per il 18 dicembre, a una settimana da Natale, ma la Warner l'ha posticipata addirittura al 1° ottobre 2021, probabilmente per evitare conflitti con l'altro grosso titolo in uscita a Natale, Wonder Woman 1984. E slittamento dopo slittamento, analoga sorte è toccata a The Batman di Matt Reeves, che occupava proprio lo slot del 1° ottobre 2021: rimandato al 4 marzo 2022. 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24