L'Uomo delfino, arriva al cinema la vita di Jacques Mayol, il leggendario apneista

Cinema

Distribuito da Wanted Cinema, arriva in sala. dal 5 al 7 ottobre, L’uomo delfino” di Lefteris Charitos, il film sulla straordinaria storia e sull’eredità di Jacques Mayol, campione di immersione sportiva. che rivoluzionò il mondo dell’apnea riunendosi in totale armonia e simbiosi con il mare. 

L’uomo Delfino conduce lo spettatore nel mondo di Jacques Mayol, il leggendario apneista la cui vita è diventata fonte d’ispirazione per il film cult di Luc Besson The Big Blue. Il film documenta in un modo così avvincente il suo viaggio, da far immergere completamente lo spettatore nell’esperienza sensoriale e trasformativa delle immersioni in apnea. Dal Mediterraneo al Giappone, dall'India alle Bahamas, incontriamo i più stretti amici e familiari di Mayol, tra cui i suoi figli Dottie e Jean-Jacques e i campioni mondiali di tuffi liberi William Trubridge, Mehgan Heaney-Grier e Umberto Pelizzari, per rivelare il ritratto di un uomo che ha superato i limiti del corpo umano e della mente, non solo per infrangere dei record, ma soprattutto per scoprire la più profonda affinità tra gli esseri umani e il mare.

La voce dell'uomo delfino

Narrato da Jean-Marc Barr, l'attore che ha interpretato il ruolo di Mayol nel film The Big Blue, il film intreccia una straordinaria fotografia subacquea contemporanea ai filmati d’archivio dagli anni Cinquanta in avanti, per svelare come ‘l'uomo dei delfini’ abbia rivoluzionato il mondo delle immersioni e donato nuova consapevolezza al rapporto umano con la natura e la propria interiorità

L'Uomo delfino: tra anima e corpo

L’uomo Delfino racconta la storia di un uomo carismatico che ha diviso la sua vita tra terra e acqua, portando consapevolezza sulla nostra affinità con il mondo acquatico. Atleta, filosofo e avventuriero, Jacques Mayol ha viaggiato in tutto il mondo, divulgando una visione olistica dell’esperienza umana che si basa sul bisogno di riconnettersi con la natura. Il film tratta questioni essenziali dell'esistenza umana. La morte, i limiti del corpo, il ritorno alla natura, le trappole dell'ambizione personale e della fama, l'equilibrio del corpo e dell'anima attraverso la meditazione: questi sono i temi dominanti della vita di Mayol e che guidano la narrativa del film. L’uomo Delfino coinvolge lo spettatore sensorialmente ed emotivamente. Per Mayol ogni immersione era un tentativo per allineare mente e corpo. Condividiamo con lui questa esperienza, immergendoci in profondità, dove tutto è nero, immobile, spaventoso ma anche pacifico, per poi ritornare alla luce abbagliante della superficie. Questo viaggio sensoriale è realizzato attraverso le riprese subacquee dei migliori subacquei del mondo, scoprendo allo stesso tempo che cosa accade al corpo umano e alla mente a grandi profondità. Insieme ai luoghi di estrema bellezza che hanno segnato Mayol per tutta la sua vita, come le Bahamas, l'isola d'Elba, la costa di Tateyama in Giappone o le isole Cicladi, scopriamo anche la trama unica di film da 16 mm girati da registi, pionieri del Dopoguerra, che hanno filmato la storia di Mayol, rendendo note le sue avventure.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.